Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

I piccoli segreti della famiglia Winterbottom

Di

Editore: Newton Compton

3.4
(61)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 185 | Formato: eBook

Isbn-10: 885413032X | Isbn-13: 9788854130326 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Science Fiction & Fantasy

Ti piace I piccoli segreti della famiglia Winterbottom?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Chi è lo zio Silas? e quali segreti nasconde nella sua misteriosa dimora? la prima, macabra avventura della famiglia più strana ed eccentrica del mondo. Adele, Isabella e Milo Winterbottom sono cugini, anche se non si sono mai incontrati. Tutti e tre sono sorpresi di ricevere una lettera dallo zio Silas, che li invita per qualche giorno nella sua ricca dimora nel Somerset. Proprio lo zio che in tanti anni non si è mai fatto vivo se non per insultarli e rifiutare le loro richieste di denaro! Ma ora lo zio Silas sta per morire e vuole trovare un erede per il suo immenso patrimonio. O così fa credere ai tre ragazzini, che appena mettono piede nel suo sperduto castello, capiscono che in realtà le cose non stanno proprio così… Tra camerieri sospettosi, passaggi sotterranei, macabri coccodrilli domestici e altre sinistre creature, scoprono che tra quelle pareti si celano mille segreti, e che nel sotterraneo si nasconde un misterioso ospite.
Ordina per
  • 4

    Qui la recensione completa: http://bookland89.blogspot.it/2014/01/recensione-i-picc…

    ...questo è un libro per ragazzi un po' misterioso e horror ma che ho apprezzato per la semplicità della storia. Pur essendo quasi banale nello svolgimento, il romanzo è ben articolat ...continua

    Qui la recensione completa: http://bookland89.blogspot.it/2014/01/recensione-i-piccoli-segreti-della.html

    ...questo è un libro per ragazzi un po' misterioso e horror ma che ho apprezzato per la semplicità della storia. Pur essendo quasi banale nello svolgimento, il romanzo è ben articolato e molto avventuroso e le descrizioni della casa e della famiglia sono davvero molto carine....

    ha scritto il 

  • 3

    Adele Winterbottom vive in Australia da quando la madre, una scienziata mezza matta, ha ucciso un suo studente con degli uccelli geneticamente modificati. Isabella Winterbottom vive a Londra col padre, rubando preziosi alle amiche ricche per permettersi uno stile di vita lussuoso. Milo Winterbott ...continua

    Adele Winterbottom vive in Australia da quando la madre, una scienziata mezza matta, ha ucciso un suo studente con degli uccelli geneticamente modificati. Isabella Winterbottom vive a Londra col padre, rubando preziosi alle amiche ricche per permettersi uno stile di vita lussuoso. Milo Winterbottom vive nel Galles col nonno, maestro di violino, dopo che i genitori sono morti su un'isola sperduta a causa di un'eruzione vulcanica. Quando ricevono la lettera dello zio Silas che comunica loro di essere molto malato e che gli piacerebbe conoscerli, la loro prima reazione è il rifiuto: ma le circostanze li costringono ad accettare l'invito. Sommerset House è una gigantesca dimora circondata da magnifici giardini. E lo zio Silas è un vecchio eccentrico, sempre accompagnato da Thor, il suo fedele coccodrillo personale. Lo zio vuole che uno dei nipoti diventi il suo erede e cerca di metterli l'uno contro l'altro. Ma sono ben altri i segreti che nasconde...

    Primo libro della serie dedicata ai Winterbottom (e unico finora a essere stato tradotto). Facendo il verso allo humour nero di Lemony Snicket e ai gialli di Agatha Christie, questo romanzo per ragazzi è ben scritto e divertente. I personaggi sono piuttosto stereotipati: la nipote timida, quella vanitosa, il ragazzino vendicativo, lo zio cattivo... Essendo un libro introduttivo, all'inizio non succede molto e la parte avventurosa si concentra verso la fine. L'epilogo è un po' scontato. Ma per un ragazzino (direi verso i dieci anni) è adattissimo.

    ha scritto il 

  • 2

    Le due stelline di Anobii significano "deludente". È successo proprio questo in effetti, dato che il libro si presenta scritto con uno stile piuttosto bello e scorrevole. La trama indubbiamente attira il lettore, così come i personaggi, ma le pagine che li introducono sono davvero troppe e troppo ...continua

    Le due stelline di Anobii significano "deludente". È successo proprio questo in effetti, dato che il libro si presenta scritto con uno stile piuttosto bello e scorrevole. La trama indubbiamente attira il lettore, così come i personaggi, ma le pagine che li introducono sono davvero troppe e troppo noiose. Se si supera questo scoglio di 80 pagine, non si può fare a meno di cominciare a sospettare e desiderare la scoperta dei misteri di Silas e della sua villa. Ed ecco che verso il finale torna tutto ad essere nebuloso, privo di mordente, quando invece la narrazione dovrebbe accelerare fino all'ultima pagina. Quindi credo che il vero problema alla base dell'effetto scarno di questa storia siano state cattive scelte narrative, che portano il lettore ad allontanarsi, piuttosto che farsi coinvolgere appieno. Si fa leggere, tutto sommato, ma non lo consiglio.

    ha scritto il 

  • 4

    Adele Winterbottom è una ragazzina timida che vive in Australia con i suoi genitori; una mattina l'arrivo di una lettera cambierà la sua vita: lo zio Silas, con cui non ha mai avuto contatti, la invita a raggiungerlo nella tenuta nel Somerset per trascorrere un pò di tempo insieme prima della sua ...continua

    Adele Winterbottom è una ragazzina timida che vive in Australia con i suoi genitori; una mattina l'arrivo di una lettera cambierà la sua vita: lo zio Silas, con cui non ha mai avuto contatti, la invita a raggiungerlo nella tenuta nel Somerset per trascorrere un pò di tempo insieme prima della sua dipartita. Inizialmente restia ad accettare l'invito, Adele cederà di fronte alla minaccia di sua madre, una scienziata con qualche rotella fuori posto, di rinchiuderla in una specie di riformatorio.
    Isabella Winterbottom è una ragazzaina viziata che vive a Londra con il padre ben al dispora delle loro possibilità, e si mantiene rubando ai suoi amici dell'alta società; anche lei riceve la lettera di Silas e, vedendo in essa la possibilità di un'eventuale eredità, decide immediatamente di accettare l'invito.
    Milo Winterbottom vive con il nonno in Galles dopo aver perso i genitori a causa dell'eruzione di un vulcano su un'isola tropicale in cui svolgevano un lavoro proprio per Silas. Più che per i soldi Milo accetta l'invito per potersi confrontare con il tanto odiato zio.
    Effettivamente lo zio Silas vuole scegliere uno tra i tre ragazzi per essere il suo erede, anche se l'eredità non sarà costituita da denaro ma da qualcosa di orribile..

    Un baby-thriller davvero carino, adatto a far trascorrere qualche ora tra continue sorprese e misteri che si infittiscono. E' inevitabile venire intrigati dalla storia e seguire le avventure dei ragazzini nell'enorme tenuta dello strano zio; e strano lo è davvero, dato che si porta sempre dietro un coccodrillo che risponde solo ai suoi comandi e non perde l'occasione per terrorizzare soprattutto Adele. Sorge quasi spontanea la simpatia verso uno dei tre cugini, come se fosse il lettore a dover scegliere al posto di Silas: chi preferire tra la timida Adele, la falsa Isabella o il determinato Milo? Io ho preferito quest'ultimo per il suo coraggio e la sua volontà ferrea nel cercare di scoprire cosa nasconda in realtà lo zio.
    A mio avviso il libro è piacevole, si legge senza fatica e regala anche un finale decisamente inaspettato; inoltre il prezzo bassissimo gioca la sua parte al momento dell'acquisto :)

    ha scritto il 

  • 3

    Libro carino diretto sicuramente ad un pubblico giovane....
    Comunque si legge bene e i protagonisti principali sono ben caratterizzati .
    I tre cugini hanno storie e motivi diversi per accettare l'invito dello sconosciuto zio Silas. Isabella è disposta a tutto pur di ottenere l'eredità ...continua

    Libro carino diretto sicuramente ad un pubblico giovane....
    Comunque si legge bene e i protagonisti principali sono ben caratterizzati .
    I tre cugini hanno storie e motivi diversi per accettare l'invito dello sconosciuto zio Silas. Isabella è disposta a tutto pur di ottenere l'eredità: manipolare e imbrogliare chiunque si intrometta tra lei e l'obiettivo; Adele la più ingenua (almeno inizialmente), costretta da una perfida madre (neanche fosse una matrigna ) a rientrare nelle grazie dello zio e infine Milo, l'unico che non vuole assolutamente l'eredità ma in compenso desidera solo vendicarsi (e ne avrebbe tutte le ragioni).
    Lo zio appare subito per quello che è:un pazzo senza cuore, tanto terribile esteriormente quanto interiormente. Qualcuno attenta addirittura alla sua vita..... scelta alquanto strana visto il poco tempo che gli rimane da vivere .

    Descrizione a parte per un animale domestico inusuale.... nonchè unico essere vivente amato da Silas... si tratta di Thorn: il primo coccodrillo ammaestrato di cui abbia mai letto .
    Comunque segreti ce ne sono in abbondanza, la lettura scorre veloce, la fine c'è (seppur poteva essere sviluppata meglio) ed eventualmente potrebbe esserci anche un seguito.

    ha scritto il 

  • 5

    Graziosissimo!!
    Dunque, lo considero per bambini perché si legge in un nulla e molte cose sono elementari.. Però ecco, non so se sono io che non so valutare quanto un libro possa essere per bambini o se è questo che è esagerato.. Insomma, lo zio è cattivissimo, spietato e ciò che vuo ...continua

    Graziosissimo!!
    Dunque, lo considero per bambini perché si legge in un nulla e molte cose sono elementari.. Però ecco, non so se sono io che non so valutare quanto un libro possa essere per bambini o se è questo che è esagerato.. Insomma, lo zio è cattivissimo, spietato e ciò che vuole fare.. Beh, non mi sembra tanto politically correct, nè tantomeno facilmente comprensibile ad un bambino!!

    "A me sembra morto" disse Isabella.
    "Credo tu abbia ragione" disse Adele.
    In quel momento, Silas spalancò gli occhi.
    "Te l'avevo detto che era vivo!!" Gridò Isabella.

    ha scritto il 

  • 3

    Mah.. una mia amica me l'aveva consigliato dicendo che era davvero carino; che dovevo comprarlo. Mi aspettavo di più. Per'altro già dalla trama e dal titolo dava l'idea di un libro arricchito di colpi di scena e di suspance.. che - mi dispiace dirlo - ma non c'erano.

    ha scritto il 

  • 4

    Grazioso libro per ragazzi a cui assegno 4 stelle sulla fiducia (diciamo che ero più orientata sulle 3 e mezzo).
    Storia semplice, personaggi abbastanza interessanti ma imprigionati nella loro bidimensionalità, misteri a misura di preadolescente: nulla di particolarmente innovativo (già da q ...continua

    Grazioso libro per ragazzi a cui assegno 4 stelle sulla fiducia (diciamo che ero più orientata sulle 3 e mezzo).
    Storia semplice, personaggi abbastanza interessanti ma imprigionati nella loro bidimensionalità, misteri a misura di preadolescente: nulla di particolarmente innovativo (già da qualche tempo hanno iniziato a uscire libri lievemente dark diretti ai più giovani) ma si guadagna con dignità il suo posto tra i libri di questo genere.

    ha scritto il