I ponti di Budapest

Voto medio di 78
| 15 contributi totali di cui 15 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Cristina Medici
Ha scritto il 30/07/12
... quando i legami diventano catene...

... e per sopravvivere si impara a vivere sottomettendosi ai bisogni degli altri. Una storia patologica e scritta male che fa emozionare per la sensazione di urgenza di raccontare che trasmette....

...
Ha scritto il 08/05/12
Abbandonato per disperazione a pag 200. No, non si può scrivere così. Sopratutto di un argomento come questo. Mi sono fatta ammaliare dalle bellissime foto d'epoca della protagonista. Sembra davvero un'attrice d'altri tempi, ma per il resto questo ro...Continua
  • 1 mi piace
  • 1 commento
ROBYN
Ha scritto il 10/11/11
Emozionate.
Ho ricevuto questo libro in regalo dalla mia mamma almeno 6 o 7 anni fa e devo ammettere di averlo lasciato da parte per tutto questo tempo perchè credevo di averne abbastanza delle solite storie sull'olocausto......e invece mi sono ritrovata a divor...Continua
Coriandola di...
Ha scritto il 29/07/11
La paura di un’invasione hitleriana portano la famiglia di Betty a trasferirsi a Budapest. Non servirà perché la sua vita sarà traumatizzata dagli avvenimenti dell’Olocausto. Sotto i ponti di questa bella città, la Betty adolescente però troverà a ri...Continua
  • 4 commenti
Iaia
Ha scritto il 05/12/10

Vera la storia, vero l'amore eterno e romantico ma soprattutto incomprensibilmente vero l'affetto per chi con una porta chiusa ha modificato per sempre la vita della protagonista.

Bello!


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi