Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

I premi Hugo 2002

Di ,,

Editore: Nord

3.6
(25)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 158 | Formato: Altri

Isbn-10: 8842912646 | Isbn-13: 9788842912644 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Riccardo Staglianò

Genere: Science Fiction & Fantasy

Ti piace I premi Hugo 2002?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Questo libro raccoglie i tre migliori racconti di fantascienza usciti nel2001, prima selezionati da una grandissima giuria internazionale tra iquindici finalisti al premio Hugo e successivamente vincitori di quello che èconsiderato l'Oscar della narrativa avveniristica. Le tre opere vincitricisono: "Il tempo veloce di Fairmond High" di Vernor Vinge, "L'inferno inassenza di Dio" di Ted Chiang e "Il cane che diceva bow-bow" di MichaelSwanwick.
Ordina per
  • 0

    L'inferno è l'assenza di Dio

    Ho letto solo questo racconto, ed è bello. Triste, ma decisamente interessante. Ambientato in un mondo "parallelo" dove le visitazioni degli angeli sono reali, e portano danni o benefici per davvero. E dove esiste il Paradiso, e dove l'inferno non è altro che un posto senza dio.

    ha scritto il 

  • 3

    Il 2002 non pare essere stato un grande anno per la fantascienza...
    Il secondo racconto è l'unico che mi è veramente piaciuto (e che fa meritare al libro due delle tre stelline).
    Gli altri due sono invece molto aldisotto delle aspettative.

    ha scritto il 

  • 4

    Il meglio del meglio del meglio?

    Tempi veloci a Fairmont High: Ben scritto, l'ho letto tutto di un fiato. Ma la storia, che minchiata, non lo rileggero' mai piu', questo e' certo.


    L'inferno e' l'assenza di dio: Semplicemente fantastico. Vi avverto pero', non so se un credente lo apprezzerebbe quanto un non credente. Il ra ...continua

    Tempi veloci a Fairmont High: Ben scritto, l'ho letto tutto di un fiato. Ma la storia, che minchiata, non lo rileggero' mai piu', questo e' certo.

    L'inferno e' l'assenza di dio: Semplicemente fantastico. Vi avverto pero', non so se un credente lo apprezzerebbe quanto un non credente. Il racconto e', nel suo modo leggiadro, spietatamente ironico. Immagino anche che abbia molteplici chiavi di lettura, quindi non vado oltre.

    Il cane che diceva Bau: Inutile.

    ha scritto il