Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

I re del sole

Il racconto dell'astronomia moderna

Di

Editore: Einaudi

3.9
(31)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 267 | Formato: Altri

Isbn-10: 8806184180 | Isbn-13: 9788806184186 | Data di pubblicazione: 

Curatore: G. P. Panini

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati

Genere: Science & Nature

Ti piace I re del sole?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Storie di grandi menti inascoltate.

    Coinvolgente e accessibile, peccato che il "racconto" si fermi nel 2004; sicuramente uno stimolo a scoprire cos'è successo dopo.

    ha scritto il 

  • 3

    Esposizione fluida di un argomento interessante. Peccato che l'autore si sia soffermato unicamente su storie di astronomi inglesi e che sia stato dato poco risalto, se non le ultime 30 pagine, alle ...continua

    Esposizione fluida di un argomento interessante. Peccato che l'autore si sia soffermato unicamente su storie di astronomi inglesi e che sia stato dato poco risalto, se non le ultime 30 pagine, alle conoscenze attuali sulla fisica del Sole e dei rapporti tra la Terra e la sua stella.

    ha scritto il 

  • 4

    Grande avventura di curiosità e scoperte scientifiche. Tra macchie solari, tempeste magnetiche ed autore boreali. Gli uomini che hanno guardato il Sole, cercando di comprenderne la complessità. Si ...continua

    Grande avventura di curiosità e scoperte scientifiche. Tra macchie solari, tempeste magnetiche ed autore boreali. Gli uomini che hanno guardato il Sole, cercando di comprenderne la complessità. Si legge facilmente ed è avvincente.

    ha scritto il 

  • 4

    I prodromi dell'astronomia solare, in salsa prettamente inglese. Dalla prima osservazione di macchie solari i primi astronomi si sono interrogati sul Sole, sulla sua natura e sulla sua influenza ...continua

    I prodromi dell'astronomia solare, in salsa prettamente inglese. Dalla prima osservazione di macchie solari i primi astronomi si sono interrogati sul Sole, sulla sua natura e sulla sua influenza sulla Terra. Armati di divorante passione, che trabocca a volte in ferali rivalità, gli astronomi del settecento si lanciano in audaci ipotesi e pian piano riescono nell'impresa che sembrava impossibile, di dimostrare l'influenza del Sole sulla terra. Un' impresa tecnologica e statistica davvero ragguardevole.

    ha scritto il 

  • 4

    questa lettura e' stata un'esperienza nuova. Il racconto era scorrevole ed appassionante. Il ritmo e le modalità erano quelle di un documentario. E' un libro che consiglio vivamente per conoscere la ...continua

    questa lettura e' stata un'esperienza nuova. Il racconto era scorrevole ed appassionante. Il ritmo e le modalità erano quelle di un documentario. E' un libro che consiglio vivamente per conoscere la nascita dell'astronomia moderna. E come sempre, quando si leggono le vite di uomini che si sono dedicati con passione alla conquista del sapere, c'e' sempre molto da imparare, anche a livello umano.

    ha scritto il 

  • 3

    Interessante e scorrevole, anche se a volte la narrazione si perde troppo nel raccontare le vite private dei tanti "re del sole". Riuscendo inoltre l'autore a contraddirsi nel giro di quattro ...continua

    Interessante e scorrevole, anche se a volte la narrazione si perde troppo nel raccontare le vite private dei tanti "re del sole". Riuscendo inoltre l'autore a contraddirsi nel giro di quattro pagine, indicando prima un coltello come lungo 15 cm (pag. 158) e poi 12 cm (pag.161), viene da domandarsi se nel libro non vi siano altre inesattezze, riguardo dettagli più importanti.

    ha scritto il 

  • 5

    Da leggere!

    “Siamo sul punto di realizzare una scoperta sulla natura del cosmo con cui nulla di quanto finora si è immaginato potrà reggere il confronto.” John Herschel

    Un buon saggio scientifico. ...continua

    “Siamo sul punto di realizzare una scoperta sulla natura del cosmo con cui nulla di quanto finora si è immaginato potrà reggere il confronto.” John Herschel

    Un buon saggio scientifico. L’autore, Stuart Clark, di formazione astrofisico, è uno dei giornalisti di astronomia più letto in Inghilterra. Gran parte del suo lavoro è incentrato sulla divulgazione dell’astronomia e della sua storia. S. Clark è un membro della Royal Astronomical Society ed è stato vicedirettore dell’Association of British Science Writers.

    Il testo in oggetto è un volumetto di 250 pagine circa, scritto con uno stile chiaro e di stampo giornalistico. I capitoli si avvicendano velocemente ripercorrendo la corsa, iniziata con Galileo Galilei, ma non ancora terminata, per indagare l’immensità del cielo. A far da filo conduttore al racconto è la scoperta e l’indagine scientifica delle macchie solari, che, sin dalla pubblicazione de “l’Istoria e dimostrazioni intorno alle macchie solari e loro accidenti” di Galileo Galilei, è stato uno dei cardini della ricerca astronomica. Attraverso le pagine del libro si vedono sfilare i protagonisti, i ricercatori, gli uomini e le donne, che hanno dedicato la loro vita a indagare gli spazi siderali. L’autore riesce ad avvicinarci a loro, a trasmetterci il loro stupore davanti all’immensità e alla forza sconvolgente degli eventi cosmici. Ci mostra quanto sia difficile far accettare una teoria fisica rivoluzionaria, farla comprendere, ottenere i finanziamenti necessari ad allestire laboratori e quanto sia importante il ruolo dello Stato nella ricerca.

    Un libro da leggere per comprendere qual è il ruolo di un’astronomia che, per quanto possa essere ritenuta distante dalle possibilità applicative, possiede potenzialità e ricadute nella vita di tutti i giorni di considerevole interesse. Un modo per avvicinarsi ad una scienza lontana, capirne le spinte e stupirsi, in luce di una nuova considerazione, davanti agli eventi del cosmo. Dopo averlo letto non guarderete più il Sole sotto la stessa prospettiva.

    Recensione pubblicata su http://lalibreriaimmaginaria.splinder.com/.

    ha scritto il 

  • 3

    "Quando uno possiede un martello, tutto gli sembra un chiodo": l'antico adagio esprime la propensione a interpretare l'universo in funzione dei propri scopi e interessi. Il saggio di Clark ne è un ...continua

    "Quando uno possiede un martello, tutto gli sembra un chiodo": l'antico adagio esprime la propensione a interpretare l'universo in funzione dei propri scopi e interessi. Il saggio di Clark ne è un buon esempio: l'autore è inglese, quindi il libro è britannocentrico, con occasionali divagazioni negli Stati Uniti. La fisica solare, pare, l'hanno letteralmente inventata in Inghilterra. Tutto il resto fatto altrove quasi non esiste. Per dire, Wolf è citato una sola volta. Comunque il saggio è avvincente, sebbene un po' dispersivo, divagante e sconclusionato. Efficaci le digressioni sulle vite private degli scienziati.

    ha scritto il 

Ordina per