I redenti

Gli intellettuali che vissero due volte

di | Editore: Corbaccio
Voto medio di 23
| 8 contributi totali di cui 8 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Pochi intellettuali si opposero al regime fascista; pochi protestaronoapertamente contro le leggi razziali. Furono molti, invece, quanti siformarono all'interno delle istituzioni fasciste di cultura e che poi, con il1943, abbracciarono gli ideali del ...Continua
useless_clown
Ha scritto il 19/08/13

ammetto di avere tendenze masoschiste.
sembra scritto da un'ubriaca, temo non sia così. peccato perché l'argomento poteva essere anche trattato in maniera interessante. e invece c'ha messo le mani MIRELLASERRI. capita.

Ettore Costa
Ha scritto il 02/07/12

Uno studio importante dal punto di vista culturale e politico

Juliette
Ha scritto il 01/09/10
Fare i conti con il passato non è mai facile, in Italia è come il curling: uno sport praticato da 500 persone su una popolazione di più di 60 milioni. Dopo 65 anni parlare di intellettuali che dopo aver prestato il proprio cervello e la propria digni...Continua
Camoscioblu
Ha scritto il 28/02/10
La repubblica dei redenti e l'inferno dei perduti
Paolo Persichetti 14 ottobre 2005 «Uomini e no», con questa drastica alternativa Elio Vittorini aveva rappresentato la radicale alterità contenuta nella scelta di combattere il fascismo. Una decisione a cui lui stesso era giunto con un po’ in ritardo...Continua
Giggio84
Ha scritto il 25/02/10

Interessante saggio che mostra che la capacità tipicamente italiana del saltare sul carro del vincitore (il prima possibile) non conosce ostacoli di sorta


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi