I robot dell'alba

Urania 1009

Di

Editore: Mondadori (Urania)

4.3
(2044)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 286 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi semplificata , Spagnolo , Tedesco , Chi tradizionale , Francese , Portoghese , Sloveno , Finlandese , Svedese , Olandese , Ceco , Polacco

Isbn-10: A000016590 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Fantascienza & Fantasy

Ti piace I robot dell'alba?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
A poca distanza dall'ultimo romanzo del ciclo della "Fondazione", URANIA presenta ai suoi lettori un'altra pietra miliare della sterminata saga spaziale che vede uomini e robot uniti per la conquista della Galassia. Torna in questo nuovo romanzo il detective interplanetario Elija Baley, l'eroe di Abissi d'acciaio e de Il sole nudo, che, sul pianeta Aurora, conosciuto anche come il Mondo dell'Alba, dovrà cercare di svelare la trama che ha portato a un crimine di tipo insolito: la "morte" di un robot. Ma dietro la risposta che Baley potrà trovare si celano un enigma, e un'opportunità, ancora più grandi: chi dovrà colonizzare l'Universo, l'Umanità o le macchine simili all'uomo, i robot?
Ordina per
  • 4

    Ciclo dei Robot

    Abissi d'acciaio
    Il sole nudo
    I robot dell'alba
    I robot e l'impero

    Che dire, questi sono capolavori.

    Si passa da un'ipotetica evoluzione del modo di vivere dell'uomo alla colonizzazione della galassia ...continua

    Abissi d'acciaio
    Il sole nudo
    I robot dell'alba
    I robot e l'impero

    Che dire, questi sono capolavori.

    Si passa da un'ipotetica evoluzione del modo di vivere dell'uomo alla colonizzazione della galassia, molto difficile e piena di discriminazioni, razzismo, scontri politici; il tutto condito da gialli inspiegabili, che metteranno a dura prova i protagonisti, umani o robot che siano.

    Asimov si muove benissimo in questo ambiente sci-fi/giallo, i suoi generi preferiti si mescolano a creare qualcosa di nuovo, portando il lettore a seguire ragionamenti a volte anche molto articolati senza trovare mai nessun tipo di problema.

    Una gran bella partenza della saga galattica, che prepara le basi del celeberrimo "Ciclo della Fondazione".

    ha scritto il 

  • 5

    Mancano precisamente 4 libri ancora. E non ho la più pallida idea di come combattere la mia futura astinenza Asimoviana.

    Ed anche questo fantastico libro è terminato. Da quel po' che ho letto della trama del prossimo capitolo di questa saga, "I robot dell'Alba" è l'ultimo in cui troviamo come protagonista Elijah Baley, ...continua

    Ed anche questo fantastico libro è terminato. Da quel po' che ho letto della trama del prossimo capitolo di questa saga, "I robot dell'Alba" è l'ultimo in cui troviamo come protagonista Elijah Baley, il bravo detective Terrestre. Alla fine del libro cominciamo a capire come si arriverà alle tematiche del "Ciclo della Fondazione" grazie a Giskard, e non dico altro!! Altro giallo scritto molto bene. Gli scritti di Asimov sono sempre affascinanti e MAI banali. Ho finito tutti gli elogi possibili.

    ha scritto il 

  • 4

    Cinquanta sfumature di... robot (?!)

    Isacco, io ti amo, lo sai. Adoro il tuo genio e adoro le tue macchinazioni e i tuoi robot... ma questo romanzo mi ha lasciata perplessa. Procedo per sintetici punti:
    1. Daneel c'era poco e niente, fac ...continua

    Isacco, io ti amo, lo sai. Adoro il tuo genio e adoro le tue macchinazioni e i tuoi robot... ma questo romanzo mi ha lasciata perplessa. Procedo per sintetici punti:
    1. Daneel c'era poco e niente, faceva da tappezzeria alla nuova avventura di Elijah, e questo non mi è piaciuto.
    2. Gladia, per quanto l'autore cerchi di farmela piacere, per me è una ninfomane senza senso. Personaggio inutile, aveva senso nello scorso libro e lì doveva rimanere.
    3. Jander. Robot sessuale. Io sono ancora shockata. Il vibratore un pelo più ingombrante di Aurora. No, mi spiace, non sono riuscita a giustificarlo (lui e tutto il discorso su Gladia e le differenze tra gli approcci sessuali dei vari mondi...).

    Salvo il romanzo perchè comunque è una lettura straordinariamente piacevole, ma ripeto, se per me gli altri libri di Asimov erano perfezione, tutto questo parlare di pratiche sessuali mi ha fatto storcere il naso (non è bigottismo, è che in una saga dedicata a robot e viaggi spaziali, è onestamente l'ultimo argomento che mi aspetto di trovare xD).
    Chiudo dedicando un elogio particolare e sentito a Giskard: le ultime 50 pagine, quello è l'Asimov che voglio leggere.

    ha scritto il 

  • 3

    E' un libro scritto dopo anni dai primi due e si vede. E' stato scritto nei primi anni '80, anni dei peace & love, della moda 'ecologica', e della sdoganazione del sesso e anche questo si vede.
    Per me ...continua

    E' un libro scritto dopo anni dai primi due e si vede. E' stato scritto nei primi anni '80, anni dei peace & love, della moda 'ecologica', e della sdoganazione del sesso e anche questo si vede.
    Per me che ho letto prima i 5 libri della fondazione e quindi l'ultimo libro che chiude idealmente tutti i filoni di Asimov, è stato illuminante come l'autore inserisca in questo libro riferimenti che gli permetteranno di ricondurre tutte le fila delle sue storie.

    Il libro di per sé è troppo infarcito dalla liberazione sessuale, che se negli anni '80 suscitava curiosità ora annoiano solamente, il meccanismo 'giallesco' c'è e non c'è, resta il fatto che leggere Asimov è sempre un piacere.

    6.5/10

    ha scritto il 

  • 4

    http://goo.gl/FLLe4 Asimov ha lavorato alla Grande Saga Galattica per quasi 50 anni. Vediamo i cicli di cui è composta (Robot, Impero e Fondazione), analizziamo la Trilogia Originale (con citazioni) e ...continua

    http://goo.gl/FLLe4 Asimov ha lavorato alla Grande Saga Galattica per quasi 50 anni. Vediamo i cicli di cui è composta (Robot, Impero e Fondazione), analizziamo la Trilogia Originale (con citazioni) e ripassiamo le tre leggi della robotica!

    ha scritto il 

  • 3

    大約3.5顆星。

    我個人其實不是很喜歡這次的內容,過多的對話與平淡案情,
    對於科技的描寫也比較平凡無趣,亮點應該是出乎意料的結局~

    ha scritto il 

  • 4

    艾夫莫夫的科幻世界的迷人之處,是他喜歡將各個獨立的故事串成一條閃閃發亮的銀河歷史。這本書連結了鋼穴與裸陽,並且對基地系列的發源做了一些有趣的指引,除此之外還有正子人也搭上了線,可謂眾聲喧嘩!

    ha scritto il 

Ordina per