I rusteghi - ­Sior Todero brontolon

Voto medio di 32
| 12 contributi totali di cui 2 recensioni , 10 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Rappresentata al teatro veneziano San Luca sul finire del carnevale 1760 e pubblicata nel 1762, "I rusteghi" è spia di una mutata disposizione dell'autore verso la borghesia veneziana, qui rappresentata nella sua involuzione rigida e autoritaria: di ...Continua
Ha scritto il 08/07/16
Sono tre le tematiche che fanno da filo conduttore tra queste due commedie: la figura del rustego (che,come ci spiega Goldoni, è "un uomo aspro, zottico, nemico della civiltà, della cultura, del conversare"), il matrimonio combinato (tipico della soc ...Continua
Ha scritto il 31/12/09
beh Goldoni non si discute!
commedie dense di macchiette, di caratteri che anche oggi possiamo trovare tra noi (i "selvadeghi", il vecchio avaro egoista...). situazioni apparentemente senza speranza che si risolvono con un'idea geniale. di solit
...Continua

Ha scritto il Jul 08, 2016, 13:59
In soma, se volè viver quieti, se volè star in bona co le muggier, fè da omeni, ma no da salvadeghi, comandè, no tiraneggiè, e amè, se volè esser amai. [I Rusteghi]
Ha scritto il Jul 08, 2016, 13:57
Via, caro mario, ve compatisso. Conosso el vostro temperamento; sè un galantomo, sè
amoroso, sè de bon cuor; ma, figurarse, sè un pocheto sutilo. Sta volta gh'avè anca rason; ma
finalmente tanto vostra fia, quanto mi, v'avemo domandà perdonan
...Continua
Ha scritto il Jul 08, 2016, 13:47
Cospeto, cospeto... so cospetizar anca mi. Coss'è, sior? M'aveu trovà in t'un gatolo ?
Songio la vostra massèra? Cusì se parla con una donna civil? Son vostra muggier; me podè comandar, ma no me vòi lassar strapazzar. Mi no ve perdo el respetto a
...Continua
Ha scritto il Jul 08, 2016, 13:44
LUNARDO Tuto xè mal, ma un mal, che se pol soportar; ma in tel caso, che son mi adesso, vegnimo a
dir el merito, se trata de assae. Voria ressolver, e no so quala far.
SIMON Mandèla dai so parenti.
LUNARDO Certo! acciò, che la me fazza sm
...Continua
Ha scritto il Jul 07, 2016, 21:21
El xe un vecchio che gh'ha ste tre piccole qualità: avaro, superbo e ostinà. Da resto
po, el xe el più bon omo del mondo. Chi el sente elo, tutti xe cattivi, tutti xe pessimi e lu xe bon.
I xe cussì sta zente: co no i roba, co no i zoga, co n
...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi