Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

I segreti di Brokeback Mountain

Di

Editore: Baldini Castoldi Dalai

3.9
(1463)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 51 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Giapponese , Tedesco , Francese , Spagnolo

Isbn-10: 8884908329 | Isbn-13: 9788884908322 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Dèttore M.

Genere: Fiction & Literature , Gay & Lesbian , Romance

Ti piace I segreti di Brokeback Mountain?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Questo libro è composto da meno di cento pagine in tutto. Eppure, a leggerle -e si leggono d'un fiato - si ha l'impressione di trovarsi di fronte a unromanzo ad altissima concentrazione. L'intreccio è una specie di ingranaggioesplosivo. I due personaggi centrali sono uomini semplici, rudi cowboyabituati alle lunghe solitudini delle transumanze e dei pascoli estivi. Neldesolato paesaggio, tra i due gradualmente si accende una passione erotica,una vera pulsione amorosa. Siamo però nel cuore dell'America tradizionale,dove i ruoli sessuali sono rigidi e le identità tagliate a colpi di accetta edi auto-censure. Questo sentimento "proibito" è quindi destinato a scatenareconflitti, che sconvolgeranno tutto il loro mondo.
Ordina per
  • 2

    ...uhm? Crudo all'inizio quando meritava di essere un pò soft, dolce alla fine quando, il lettore ormai avvezzo poteva osare un pò di più.
    Si lascia leggere velocemente senza troppo pretese, anche se ...continua

    ...uhm? Crudo all'inizio quando meritava di essere un pò soft, dolce alla fine quando, il lettore ormai avvezzo poteva osare un pò di più.
    Si lascia leggere velocemente senza troppo pretese, anche se è fatto di frasi spezzate. Di parole non dette.
    La trama... ma banale recente perchè narra di un amore omosessuale non vissuto alla luce del giorno, ma ambientano nel passato. Almeno agli anni sessanta, settanta. Dove appunto il tema dell'omosessualità ancora non destava scompiglio, scalpore ed ire.

    ha scritto il 

  • 3

    Manca la poesia del film di Ang Lee che, personalmente, è uno dei miei film preferiti. Forse perchè la storia la conoscevo già ma il racconto, di per sè, non è eccezionale.

    ha scritto il 

  • 2

    "Restava uno spazio vuoto tra ciò che sapeva e ciò che voleva credere, ma non ci poteva far niente, e se non la puoi risolvere devi prenderla così com'è."

    Meh. Letto tutto durante un corso di videogiornalismo di cui non sono molto entusiasta. Niente di che, un raccontino su un amore non troppo convenzionale, ma non c'è passione, non c'è comprensione e c ...continua

    Meh. Letto tutto durante un corso di videogiornalismo di cui non sono molto entusiasta. Niente di che, un raccontino su un amore non troppo convenzionale, ma non c'è passione, non c'è comprensione e c'è anche molta superficialità: come se due uomini che s'amano in tenda tra le montagne sia qualcosa che si spiega già da solo e che comprende già abbastanza perché un lettore si prenda bene con il resto della lettura. Meglio il film, che riempie di emozioni visive, ottimi dialoghi e silenzi e Jack ed Ennis son molto più vicini.

    ha scritto il 

  • 2

    Ang Lee è stato eccezionale nel rendere questo breve racconto, già di per sé bello, un ottimo film. La storia ormai la conoscono tutti - anche se a volte per sentito dire e piuttosto superficialmente. ...continua

    Ang Lee è stato eccezionale nel rendere questo breve racconto, già di per sé bello, un ottimo film. La storia ormai la conoscono tutti - anche se a volte per sentito dire e piuttosto superficialmente. Però c’è da dire che l’elemento visivo del film (i panorami, gli sguardi dei protagonisti, i loro silenzi) rende il tutto oserei dire perfetto.
    Questo racconto (52 pagine scritte a caratteri cubitali) è sicuramente intenso, non si perde in futili questioni e va diritto al sodo: ma forse manca a volte di approfondimento. Che è ciò che invece troviamo nel film.
    Che dire, piacevole, ma preferisco Heath e Jake :P

    ha scritto il 

  • 4

    In tempi di Sentinelle in piedi

    Ennis e Jack sono due cawboy del Wyoming che si trovano insieme, a lavorare come pastori, in un luogo paradisiaco lontano dalla
    "civiltà". La loro amicizia diventa intima e nasce un amore che nessuno ...continua

    Ennis e Jack sono due cawboy del Wyoming che si trovano insieme, a lavorare come pastori, in un luogo paradisiaco lontano dalla
    "civiltà". La loro amicizia diventa intima e nasce un amore che nessuno dei due potrà mai cancellare, nonostante
    la società ottusa e bigotta non ammetta un simile sentimento e faccia il possibile per ostacolarlo.
    Trovo il film più bello del romanzo.

    -------------------------
    In tempi di "Sentinelle in piedi",
    mi viene voglia di un intero filone letterario su amori gay.
    Per leggere serve concentrazione e il chiasso disturba. Banale considerazione se non fosse legata ai fatti di Perugia (e non solo) e al commento che Lunatica fa a "Il mistero dell'inquisitore Eymeric" di Valerio Evangelisti.
    Dalle immagini in rete si riescono a catturare alcuni titoli dei libri in mano alle Sentinelle: "Sposati e sii sottomessa"- "Voglio la mamma"- "Perchè opporsi ad una legge ingiusta e libertaria". Non conscendone il contenuto, non posso giudicare tali opere, ma dal titolo un'ideina ce l'ho. Mi viene da pensare che la pruderie delle Sentinelle impedisca loro di leggere all'aperto un romanzo come "Brokeback Mountain".
    E mi domando se, domani mattina, oltre a vedere altre immagini di incidenti mortali causate da torrenti esondati,(più giusto dire da politici farabutti), mi toccherà assistere al rogo di libri anti-omofobi, pro-aborto & Co.
    La solidarietà positiva aggrega persone quando c'è da difendere, da salvare, da proteggere vite umane , vita in generale presente sulla terra.
    La solidarietà negativa, che in questo caso è dei "Veilleur debout" (vigilanti in piedi- parenti francesi delle Sentinelle) è propria del crimine, della violenza e della guerra. All'inizio striscia silenziosa...

    ha scritto il 

  • 0

    Sostanzialmente un racconto lungo

    Secco e asciutto come un osso, molto diverso da "Avviso ai naviganti", libro molto piaciuto della stessa autrice. In comune c'è, anche lì, un sia pur lieve riferimento all'omosessualità. Che qui è fo ...continua

    Secco e asciutto come un osso, molto diverso da "Avviso ai naviganti", libro molto piaciuto della stessa autrice. In comune c'è, anche lì, un sia pur lieve riferimento all'omosessualità. Che qui è forte e bruciante, caratterizzato dalla totale assenza di romanticismo, dalla "fatalità" della scelta tra i due protagonisti che ritroviamo pari pari in "Splendore". Omaggio e non plagio, naturalmente.

    ha scritto il 

  • 2

    Io non l'ho per nulla apprezzato, troppo spoglio e superficiale per i miei gusti.
    Linko quindi la recensione positiva di Silver (stelle 4/5) sul blog di È scrivere:
    http://escrivere.com/32576/recensio ...continua

    Io non l'ho per nulla apprezzato, troppo spoglio e superficiale per i miei gusti.
    Linko quindi la recensione positiva di Silver (stelle 4/5) sul blog di È scrivere:
    http://escrivere.com/32576/recensioni-2/recensioni-libri/i-segreti-di-brokeback-mountain-e-annie-proulx/

    ha scritto il 

Ordina per