I sotterranei

Voto medio di 1120
| 113 contributi totali di cui 104 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
E' questa la storia dell'amore tra un bianco e una nera, amore commosso e nevrotico tra due esseri che si rincorrono e si respingono, nell'ambiente delle 'caves' di San Francisco popolate di giovani ribelli a ogni morale sociale, i cui idoli sono il ...Continua
Paolo Musano
Ha scritto il 10/11/18
E' significativo che questo libro, uscito per la prima volta in Italia nel 1960, sia arrivato alla venticinquesima edizione nella collana Universale Economica Feltrinelli. Segno che Henry Miller ("Tropico del Cancro", "Tropico del Capricorno") nella...Continua
Viducoli
Ha scritto il 27/10/18
Kerouac quarant’anni dopo: giudizio oggettivo o disillusione senile?
Esagerando certo un po’, si può dire che sono cresciuto a pane e Kerouac: la mia postadolescenza è stata infatti fortemente condizionata dalla lettura di questo autore. In particolare la trilogia costituita dalla bibbia della beat generation, Sulla s...Continua
Massimo
Ha scritto il 18/12/16
Una lunghissima poesia, un gemito devastante.
Affascinante fuga nella mente di un'anima perduta, un viaggio nel "sogno" di un uomo non comune, anche se flippato, drogato e alcoolizzato come tanti. Un'esperienza esistenziale la sua lettura. Se stupefacenti ed alcool consentono ad un artista di pa...Continua
Antonio
Ha scritto il 30/05/16

Quando la letteratura diventa musica! Benzedrina! Sperimentale

Sam*Cab
Ha scritto il 22/03/16
Mai letto nulla di Kerouac finora. Fiume in piena che non straripa mai. Logorante e bello. Ho apprezzato molto la prosa nonostante la complessità nel metterla costantemente a fuoco; mentre ho apprezzato meno il filo narrativo, abbastanza banale. Una...Continua

Legger_mente
Ha scritto il Nov 11, 2012, 11:32
[...] lei ride a vedere le buffe figure della luce riflessa della luna che danza come uno scarabeo nell'acqua della notte ululante fresca liscia.
Legger_mente
Ha scritto il Nov 09, 2012, 18:46
(i ragazzi battono i cordoni del marciapiede perché nelle fogne allagate credono di vedere simboli)
Legger_mente
Ha scritto il Nov 09, 2012, 18:45
Perché la chiave del coraggio è la vergogna e i visi indistinti del treno che passa distinguono sulla pianura solo volti di vagabondi [...]
Legger_mente
Ha scritto il Nov 09, 2012, 18:44
[...] perché ora la morte ripiega le grandi ali sulla mia finestra, lo vedo, lo sento, lo annuso, lo vedo nel floscio penzolare delle mie camicie di lungo corso, neo-vecchie, alla moda del fuori moda, delle cravatte che paiono serpi appese e che nemm...Continua
Le.ft
Ha scritto il Dec 28, 2011, 18:30
- .. il destino è di correre sempre dietro a quelle che non ti vogliono - (..) era incapace di vedere le mie virtù del resto ormai affogate sotto anni di droga e di voglia di morire, di mollare, mollare tutto e dimenticare tutto, morire a stelle buie...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi