I turbamenti del giovane Törless

La biblioteca di Repubblica. Novecento, 48

Voto medio di 2239
| 181 contributi totali di cui 176 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Il primo romanzo di Robert Musil, pubblicato nel 1906, ci immerge senza preavviso in un terribile universo concentrazionario, nascosto dietro la facciata apparentemente rassicurante di un collegio militare che educa i rampolli della buona e solida bo ...Continua
Elisa (che non...
Ha scritto il 02/06/18
Notevole romanzo di formazione di un adolescente in un collegio esclusivo austriaco, è probabile che ci sia molto di autobiografico e che il Musil giovane corrisponda al Torless del titolo con questa ricerca tra passione e ragione ed identità sessual...Continua
Andrea
Ha scritto il 09/03/18
Perverso ma attualissimo.
Il primo romanzo di Musil è un testo estremamente delicato, intessuto in una prosa introspettiva e filosofica, ma impregnato, tuttavia, di una crudezza e malizia spiazzanti, soprattutto per il periodo in cui è stato scritto. Si potrebbe definirlo un...Continua
Aranel Forest
Ha scritto il 31/08/17
Lettura interessante quella del giovane Torless, lascia la sua impronta, un segno offrendoci svariati spunti di riflessione. Le vicende emanano una dolce e nostalgica malinconia, come un sogno sbiadito, ormai dimenticato, in bianco e nero. La narrazi...Continua
Federica S.
Ha scritto il 18/06/17
Un libro di un grigiore ben poco confortante. Le vicende di un giovane che vengono raccontate attraverso l'indifferenza, le violenze e la "cattiveria gratuita" nei confronti di un coetaneo, fanno del romanzo un'opera non poco interessante. Non a caso...Continua
Alessia🌻
Ha scritto il 09/04/17
Lo ritengo un libro non bello , quanto interessante, infatti la storia in se non mi ha colpito più di tanto. Bellissimi e insoliti, se cosi posso essere definiti, i pensieri di Torless in cui sotto molti aspetti li ho trovati compatibili con i miei...Continua

wolenboeken
Ha scritto il Feb 27, 2017, 18:11
Si presenta sempre semplice, non stravolto, naturale e normale nelle sue proporzioni ciò che da lontano appare tanto grande e misterioso.
wolenboeken
Ha scritto il Feb 25, 2017, 16:59
Sedere di notte alla finestra aperta e sentirsi abbandonato da tutti, sentirsi diverso dai grandi, frainteso da ogni risata e da ogni sguardo canzonatorio, non riuscire a spiegare a nessuno quel che già si è e anelare a una che lo capisca... ecco cos...Continua
wolenboeken
Ha scritto il Feb 25, 2017, 16:56
La prima passione dell'adolescente non è amore per una donna ma odio per tutte. [...] E la passione, poi, è una fuga, in cui il ritrovarsi in due ha solo il significato di una solitudine raddoppiata.
Fi_L0
Ha scritto il Mar 06, 2016, 17:23
"La sua vita era concentrata su ogni giornata. Ogni notte per lui significava un nulla, una tomba, un estinguersi. Non aveva ancora imparato a sdraiarsi ogni giorno a morire senza porsi interrogativi."
Pag. 34

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Intra Deruta...
Ha scritto il May 19, 2017, 09:41

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi