Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Iceberg

Di

Editore: Superpocket

3.5
(1006)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 340 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Svedese , Olandese , Polacco , Portoghese , Francese

Isbn-10: 8846200330 | Isbn-13: 9788846200334 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Roberta Rambelli

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Sports, Outdoors & Adventure

Ti piace Iceberg?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Bellissimo thriller con un intreccio internazionale. Sono sempre più sorpreso dell'intelligenza di Dirk Pitt. Sotto l'etichetta di libro d'avventura, qui viene imbastito un giallo veramente intrigante con colpi di scena imprevedibili. Altamente consigliato.

    ha scritto il 

  • 3

    Nonostante la storia come sempre scorrevole, godibile e mai noiosa, anche questo libro non mi ha entusiasmato, ma sicuramente è il migliore dei tre (Vortice ed Enigma) che ho letto.
    Ancora non siamo arrivati al livello che "pretendo" per definire un libro bello, però forse ci stiamo incammi ...continua

    Nonostante la storia come sempre scorrevole, godibile e mai noiosa, anche questo libro non mi ha entusiasmato, ma sicuramente è il migliore dei tre (Vortice ed Enigma) che ho letto.
    Ancora non siamo arrivati al livello che "pretendo" per definire un libro bello, però forse ci stiamo incamminando sulla strada giusta...

    ha scritto il 

  • 4

    «Se può essere un complimento», disse con voce gutturale, «non ho mai creduto che fosse un frocio.» «Infatti ci vuole un frocio per riconoscerne un altro.»

    I suoi romanzi vanno presi nel modo giusto, altrimenti non si riesce a goderseli, secondo me! Dirk Pitt è sempre figo, forte, intelligente eccetera, le donne mozzano sempre il fiato col loro fascino, i cattivi hanno il piano geniale per dominare il mondo, ecc.! Però l'avventura c'è, sono sempre s ...continua

    I suoi romanzi vanno presi nel modo giusto, altrimenti non si riesce a goderseli, secondo me! Dirk Pitt è sempre figo, forte, intelligente eccetera, le donne mozzano sempre il fiato col loro fascino, i cattivi hanno il piano geniale per dominare il mondo, ecc.! Però l'avventura c'è, sono sempre sparsi per il mondo, ci sono sorprese, scene di grande azione, bei dialoghi! Libro breve e leggero, molto migliore del precedente, ma ancora molto migliorabile! Quando leggerò i successivi vedrò ulteriori miglioramenti, immagino!

    ha scritto il 

  • 1

    Confusionario

    La guardia costiera americana fa uno strano ritrovamento nell’Atlantico settentrionale, un’intera nave completamente intrappolata all’interno di un iceberg.
    Dirk Pitt e il dottor Hunnewell, esperto di iceberg e ghiacciai, vengono inviati a bordo e riconoscono il Lax, natante dato per disper ...continua

    La guardia costiera americana fa uno strano ritrovamento nell’Atlantico settentrionale, un’intera nave completamente intrappolata all’interno di un iceberg.
    Dirk Pitt e il dottor Hunnewell, esperto di iceberg e ghiacciai, vengono inviati a bordo e riconoscono il Lax, natante dato per disperso da mesi ed appartenuto al ricco islandese Kristjan Fyrie, diventato ricco grazie alla società mineraria da lui fondata. La nave però è completamente bruciata, i documenti che trasportava spariti insieme ad una preziosissima sonda capace di scovare giacimenti minerari in fondo al mare. Mentre tornano sulla terraferma i due vengono attaccati da un misterioso jet e solo grazie ai suoi riflessi e alla sua inventiva Pitt riesce a salvarsi distruggendo l’aereo, a discapito però della vita di Hunnewell che muore colpito da un proiettile.
    Per far luce sul mistero del Lax, Pitt incontra la sorella del defunto Fyrie, Kirsti, insieme al ricco marito Oskar Rondheim. Qui subito Dirk sente puzza di bruciato e comincia le indagini, arrivando ben presto a scoprire il mandante degli attentati alla sua vita, ma il motivo delle sue azioni non sarà chiaro.
    Ben presto però, imbucatosi in una festa di multimilionari provenienti da tutto il mondo, si troverà davanti all’utopistica verità che ha portato all’omicidio di tante persone e, pur ferito, riuscirà (come al solito) a salvarsi dai suoi aguzzini, sventare un duplice omicidio e consegnare alla giustizia i cattivi.

    La seconda avventura di Dirk Pitt è nettamente inferiore alla prima. La trama è acerba e mal strutturata, mentre i colpi di scena pochi, mal gestiti e al limite dell’assurdo. Si fa davvero fatica a seguire il filo che collega un episodio all’altro, rendendo la lettura confusionaria e scostante.
    Aggiungiamo poi tutta una serie di scene di cui non si capisce bene il motivo o l’utilità, che aumentano così il senso di smarrimento che si insinua nel lettore.
    Manca anche la caratterizzazione dei personaggi secondari, rendendoli poco più che comparse, mentre rimane immutato il protagonista. Pitt è sempre il più bello, il più intelligente, il più scaltro e il più forte. Per esempio: pestato quasi a morte riesce ad arrampicarsi a mani nude lungo una scarpata di 30 metri, camminare per chilometri, trovare aiuto e salvare venti persone. Superman gli fa un baffo.
    Ma infondo il bello di Cussler sono proprio queste sbruffonate, che ci fanno amare il personaggio di Dirk Pitt e che rendono nel complesso la lettura frivola e leggera.

    Voto: 1/5

    ha scritto il 

  • 3

    Un Cussler ancora agli inizi..

    Terza avventura di Dirk Pitt (la seconda pubblicata in realtà) che fa notare come Cussler fosse ancora in fase evolutiva. La trama non è ben elaborata, le situazioni a volte tirate per i capelli così come i collegamenti. Mancano le caratterizzazioni dei personaggi secondari ed anche l'azione non ...continua

    Terza avventura di Dirk Pitt (la seconda pubblicata in realtà) che fa notare come Cussler fosse ancora in fase evolutiva. La trama non è ben elaborata, le situazioni a volte tirate per i capelli così come i collegamenti. Mancano le caratterizzazioni dei personaggi secondari ed anche l'azione non è al top.
    Resta comunque un libro godibile, anche se non così semplice da leggere come altri di Cussler.

    ha scritto il 

  • 3

    Vale per tutti i libri di Cussler: come non potrebbero piacermi libri che parlano di relitti e di recuperi sottomarini,essendo io una subacquea? A parte questo,sono letture distensive,leggere,avventurose,divertenti(Dirk Pitt è invincibile!)

    ha scritto il 

  • 5

    Bellissimo!!!

    Il solito Pitt, il solito Cussler. Libro molto veloce e abbastanza corto, ricco di colpi di scena. Cussler mostra la solita inventiva
    Terzo della saga di Pitt, consigliatissimo!!

    ha scritto il 

  • 3

    Sconsigliato a chi vuole avvicinarsi per la prima volta a Cussler!!

    Questo è stato sicuramente il suo libro meno bello che abbia mai letto... Nonostante sia del parere che essendo un libro di avventura, da leggersi per rilassarsi e per puro divertimento, sia ineccepibile imbattersi in scene surreali e paradossali, in questo capitolo della saga del simpatico Dirk ...continua

    Questo è stato sicuramente il suo libro meno bello che abbia mai letto... Nonostante sia del parere che essendo un libro di avventura, da leggersi per rilassarsi e per puro divertimento, sia ineccepibile imbattersi in scene surreali e paradossali, in questo capitolo della saga del simpatico Dirk Pitt l'autore calca un po' troppo la mano... Do una stella in più solo per l'estrema stima che nutro per l'autore e per l'ambientazione islandese (terra che amo all'inverosimile)

    ha scritto il 

  • 3

    Il primo e ultimo Cussler che ho letto. Dopo una buona partenza si è rivelato noioso e dalla trama intricata, le teorie di complotti poi non sono il mio genere preferito. Mi aspettavo di meglio.

    ha scritto il 

Ordina per