Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

If on a Winter's Night a Traveller

By

Publisher: Vintage

4.2
(10272)

Language:English | Number of Pages: 272 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Chi traditional , Portuguese , French , German , Italian , Chi simplified , Spanish , Finnish , Dutch , Turkish , Japanese , Catalan , Croatian , Greek , Polish , Romanian

Isbn-10: 0099430894 | Isbn-13: 9780099430896 | Publish date:  | Edition New Ed

Also available as: Hardcover , Others , eBook

Category: Fiction & Literature , Philosophy , Science Fiction & Fantasy

Do you like If on a Winter's Night a Traveller ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Calvino's masterpiece opens with a scene that's reassuringly commonplace: apparently. Indeed, it's taking place now. A reader goes into a bookshop to buy a book: not any book, but the latest Calvino, the book you are holding in your hands. Or is it? Are you the reader? Is this the book? Beware. All assumptions are dangerous on this most bewitching switch-back ride to the heart of storytelling.
Sorting by
  • 1

    2/12/2014
    33 pagine lette dopo 6 giorni... Non so se resistere o meno, sembra aria fritta messa per iscritto.
    3/12/2014
    Basta, fa troppo schifo! Attendo sempre con ansia la sera per poter leggere, ma da quando ho iniziato questa specie di libro sono arrivata addirittura a dispr ...continue

    2/12/2014
    33 pagine lette dopo 6 giorni... Non so se resistere o meno, sembra aria fritta messa per iscritto.
    3/12/2014
    Basta, fa troppo schifo! Attendo sempre con ansia la sera per poter leggere, ma da quando ho iniziato questa specie di libro sono arrivata addirittura a disprezzare quel momento! Abbandonato a pagina 106, a metà del racconto "Guarda in basso dove l'ombra si addensa". Non me ne può fregar di meno del perché il tizio ha ucciso Jojo, e se riuscirà a occultarne il cadavere. Se qualcuno mi chiedesse di cosa parlano gli altri aborti di racconti non saprei rispondere, mi son proprio concentrata nello sforzo di proseguire nella lettura nonostante il disinteresse. L'unica parte meno noiosa è stata quella riguardante il Lettore e Ludmilla, due scemi che addirittura si rimbecilliscono a trovare il seguito di quelle cagatine lasciate a metà.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    4/5, non condivido le nuove valutazioni legate alle stelline

    L'idea iniziale è geniale.
    C'è un lettore che legge un libro, che a un certo punto s'interrompe. Poi, quando crede di poter riprendere la lettura si accorge che la storia non è più la stessa e che quindi dovrà cercare ancora quel libro per terminarlo, ma nel frattempo anche questo lo appass ...continue

    L'idea iniziale è geniale.
    C'è un lettore che legge un libro, che a un certo punto s'interrompe. Poi, quando crede di poter riprendere la lettura si accorge che la storia non è più la stessa e che quindi dovrà cercare ancora quel libro per terminarlo, ma nel frattempo anche questo lo appassiona e allora continua a leggerlo, però anche questo s'interrompe e quindi ne dovrà cercare una nuova copia, che risulterà anch'essa una storia diversa e nuova alla quale appassionarsi etc.
    Questa girandola provoca un piacevole senso di straniamento e di vertigine: anch'io mi sono appassionata a (quasi) tutte le storie iniziate. Ma la storia personale del lettore, sviluppata in parallelo a questo mulinello, mi è sembrata irrilevante, mi sembrava solo che rallentasse il meccanismo delle storie a cascata; quando poi la storia ha preso una coloritura di spionaggio mi ha addirittura infastidita. Forse non l'ho capita e non ne ho capito lo scopo, cercherò d'informarmi...
    Comunque il meccanismo della giostrina è fantastico, lo rileggerei saltando velocemente le parti relative al lettore. Calvino è un autore diverso in ognuno dei romanzi che mette tra le mai del lettore.

    said on 

  • 4

    Lettura leggera, di quelle che si ricerca quando non si ha voglia di qualcosa di troppo impegnativo o pienezza fra pagine e righe.
    Sostanzialmente è un libro dedicato ai lettori, alle diverse tipologie e, nei suoi tanti racconti dimezzati, riesce a conciliare diversi generi e quindi gusti.< ...continue

    Lettura leggera, di quelle che si ricerca quando non si ha voglia di qualcosa di troppo impegnativo o pienezza fra pagine e righe.
    Sostanzialmente è un libro dedicato ai lettori, alle diverse tipologie e, nei suoi tanti racconti dimezzati, riesce a conciliare diversi generi e quindi gusti.
    È una piccola esposizione letteraria, quasi come ritrovarsi davanti al bancone dei gelati!

    said on 

  • 5

    Adesso so cosa vuol dire fare agire i personaggi di un libro. Tu li conosci da un punto di vista psicologico prima ancora di saper se hanno gli occhi azzurri o i capelli mori. Bellissimo, da non perdere poi l'escalation dal racconto più semplice, avventuroso, a quello filosofico

    said on 

  • 4

    Se una notte d'inverno un viaggiatore è unico. Non so se esistano libri simili sinceramente, di certo io non ne ho mai incontrati prima. È una specie di caccia al tesoro, dove il tesoro è il finale di un libro con cui il Lettore, per dieci volte, non riesce a incontrarsi.


    - See more at: h ...continue

    Se una notte d'inverno un viaggiatore è unico. Non so se esistano libri simili sinceramente, di certo io non ne ho mai incontrati prima. È una specie di caccia al tesoro, dove il tesoro è il finale di un libro con cui il Lettore, per dieci volte, non riesce a incontrarsi.

    - See more at: http://scarabocchidipensieri.blogspot.it/2014/03/se-una-notte-dinverno-un-viaggiatore_4.html#sthash.vTsU1n03.dpuf

    said on 

Sorting by
Sorting by