Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Igiene dell'assassino

By Amélie Nothomb

(496)

| Others | 9788888700588

Like Igiene dell'assassino ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Al premio Nobel per la letteratura Prétextat Tach restano solo due mesi divita. La stampa di tutto il mondo gli implora un'ultima intervista ma loscrittore, feroce misantropo, si è chiuso da anni in un silenzio segreto. Solocinque giorn Continue

Al premio Nobel per la letteratura Prétextat Tach restano solo due mesi divita. La stampa di tutto il mondo gli implora un'ultima intervista ma loscrittore, feroce misantropo, si è chiuso da anni in un silenzio segreto. Solocinque giornalisti riusciranno a incontrarlo. Dei primi quattro, il genialeromanziere si prenderà sadicamente gioco e con una dialettica in cui simescolano logica e malafede riuscirà ad annientarli sia sul piano personalesia su quello professionale. Il quinto invece, una donna, riuscirà a tenerglitesta e avere la meglio su di lui: l'intervista diventerà interrogatorio e poiduello senza respiro. Ne verrà fuori, poco a poco, un ritratto di PrétextatTach del tutto inedito.

509 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    In genere sono molto incuriosito dagli scrittori divisivi, quelli che generano opinioni radicalmente discordanti, quindi ero curioso di leggere Amélie Nothomb, autrice in egual misura venerata e declassata ai limiti del bluff letterario.

    Igiene d ...(continue)

    In genere sono molto incuriosito dagli scrittori divisivi, quelli che generano opinioni radicalmente discordanti, quindi ero curioso di leggere Amélie Nothomb, autrice in egual misura venerata e declassata ai limiti del bluff letterario.

    Igiene dell’assassino, suo libro d'esordio, nella prima parte è un ritratto grottesco delle interviste letterarie che spesso finiscono per adagiarsi nei luoghi comuni diventando contrapposizione di due diverse ipocrisie: quella del giornalista intellettualmente ozioso e culturalmente in soggezione (ma palesemente affamato di protagonismo) che pone domande banali e conformiste e quella dello scrittore famoso dal guscio duro e impenetrabile, che replica con risposte provocatorie e disoneste nella convinzione che per dimostrare di essere geniale e irraggiungibile sia necessario essere anche elusivo, scostante, intransigente, trasgressivo e perennemente contro. Il circolo vizioso si rompe quando una giornalista esce dai pigri binari delle convenzioni dimostrandosi più interessata alla persona che al personaggio: l’intervista diventa romanzo in forma di dialogo, indagine, duello, confessione e catarsi.

    In sintesi Igiene dell’assassino mi è sembrato un libro arguto e brillante ma molto schematico (una stella in meno) e con un finale davvero troppo forzato (un'altra stella in meno).

    Un appunto infine per la casa editrice Voland: ha un catalogo letterario di tutto rispetto ma anche alcune tra le copertine più brutte del mondo.

    Is this helpful?

    Calibano said on Aug 29, 2014 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Questa é una recensione complicata, per motivi personali, perché il libro mi é stato consigliato da una persona, da un´amica che di solito ha un tasso di riuscita del 100% - consigli azzeccati/consigli dati.

    Non é che il libro non abbia motivi di in ...(continue)

    Questa é una recensione complicata, per motivi personali, perché il libro mi é stato consigliato da una persona, da un´amica che di solito ha un tasso di riuscita del 100% - consigli azzeccati/consigli dati.

    Non é che il libro non abbia motivi di interesse, intendiamoci, ma mi sono sentito coinvolto (sempre di piú) in un gioco puramente intellettuale, puramente di cervello e anche un pochino meccanico, se vogliamo, giá dalla struttura puramente basata sul dialogo e "rigida", debitrice secondo me delle convenzioni di altri generi come la favole e la parabola (i 5 giornalisti che si avventurano nell´"antro" dello scrittore/mostro, i primi 4 che ne vengono respinti con perdite, l´ultima e donna che con la sua astuzia riesce ad abbindolare la bestia, qui il ricordo mi é andato anche a Goldoni e alla sua Mirandolina).

    Il discorso credo verta sulla moralitá della scrittura, i rapporti tra scrittura e veritá, ma non é poi cosí importante trovare un messaggio, diciamo che fino a un certo punto mi sono goduto la sublime cattiveria e le arguzie del protagonista-Baubau-Tach, poi appunto il giochino mi é diventato non indifferente (altrimenti non lo avrei finito a tempo di record) ma appunto freddino, del tipo "Ok, fatemi vedere voi personaggi quanto siete arguti, e tu scrittrrice quanto sei abile nel dialogo e nello sbrogliare la vicenda" ma senza una vera necessitá e senza che mi si muovesse qualcosa dentro.

    Non posso negare che la Nothomb sia brava, si vede che ha studiato, che domina riferimenti letterari, scientifici e filosofici, che ha letto (credo) i classici francesi, questo era il suo primo romanzo, le daró forse altre chance di convincermi, cosa che con questo libro non é accaduto.

    http://www.recensireilmondo.com/

    Is this helpful?

    Recensire il Mondo said on Jul 26, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    curioso

    un libricino molto particolare.
    scritto bene con molti spunti geniali e intelligenti senza che si percepisca un'eccessiva presunzione da parte dell'autrice dimostri un eccessivo ego.
    il suo modo di scrivere mi ha affascinata e sicuramente leggerò alt ...(continue)

    un libricino molto particolare.
    scritto bene con molti spunti geniali e intelligenti senza che si percepisca un'eccessiva presunzione da parte dell'autrice dimostri un eccessivo ego.
    il suo modo di scrivere mi ha affascinata e sicuramente leggerò altro di suo

    consigliato.

    Is this helpful?

    Nadiona said on Jul 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Esordio impeccabile

    Prétextat Tach, l'uomo che nessun giornalista vorrebbe intervistare.
    Malauguratamente, questo infame lavoro spetta a cinque giornalisti.
    Il personaggio è talmente detestabile che suscita in ognuno di loro degli scompensi emotivi.
    In realtà, a susc ...(continue)

    Prétextat Tach, l'uomo che nessun giornalista vorrebbe intervistare.
    Malauguratamente, questo infame lavoro spetta a cinque giornalisti.
    Il personaggio è talmente detestabile che suscita in ognuno di loro degli scompensi emotivi.
    In realtà, a suscitare la repulsione nei confronti dell'ottuagenario misantropo è la sua logica sferzante e pungente, attenta e inquisitoria, stare davanti a Prétextat è come stare davanti ad uno specchio che ingigantisce i difetti di ognuno di noi, la nostra superficialità nell'esaminare le situazioni e le persone.
    Soltanto la quinta giornalista, con fare cinico e alieno da ogni sentimentalismo, riuscirà a domare il pessimo carattere del premio Nobel e, con decisione e sagacia, riuscirà a smascherare la sua vera indole, a portare a galla i suoi segreti inconfessabili e inconfessati, e questa volta sarà proprio Tach a dover affrontare lo specchio che riflette e amplifica il male che è dentro il cuore di ciascun uomo.

    Is this helpful?

    Diane said on Jun 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    GENIALE

    Non trovo altre parole per descrivere questo primo lavoro della Nothomb. Voglio dire, un romanzo costruito interamente su dei dialoghi, una dialettica dal ritmo sempre più incalzante che angoscia e attanaglia con un personaggio così grottesco, viscid ...(continue)

    Non trovo altre parole per descrivere questo primo lavoro della Nothomb. Voglio dire, un romanzo costruito interamente su dei dialoghi, una dialettica dal ritmo sempre più incalzante che angoscia e attanaglia con un personaggio così grottesco, viscido e disgustoso come Prétextat Tach. Divino, lo leggi tutto d'un fiato, una vera rivelazione, una boccata d'aria fresca in questa torrida estate ormai già alle porte.

    Is this helpful?

    Fra the Duchess said on Jun 14, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book