Il Bar Sotto Il Mare

Di

Editore: Feltrinelli

3.9
(8009)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Tedesco , Spagnolo , Portoghese

Isbn-10: 8808810771 | Isbn-13: 9788808810779 | Data di pubblicazione:  | Edizione 32

Disponibile anche come: Paperback , Copertina morbida e spillati , Copertina rigida , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il Bar Sotto Il Mare?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Favole al centro di una favola.

    Già da diverso tempo avevo voglia di incontrare un altro scrittore italiano da approfondire, dopo la Hornby: e devo dire che grazie a questo "Il bar sotto il mare" Stefano Benni guadagna tanti punti. ...continua

    Già da diverso tempo avevo voglia di incontrare un altro scrittore italiano da approfondire, dopo la Hornby: e devo dire che grazie a questo "Il bar sotto il mare" Stefano Benni guadagna tanti punti. E' curioso, perchè lo ho sentiti nominare da tanti anni, e l'ormai mitico "Bar sport" (che non ho mai letto) rievoca in me immagini degli anni novanta e della Uno bianca che parcheggiavo davanti alla libreria (le cui vetrine erano piene del suddetto), più che il valore del libro in sè.

    "Bar Sport" non lo avevo mai cominciato perchè il titolo stesso mi dava l'iea di un libro a perdere, di quelli che servono solo a passare qualche ora e poi si mettono via, di quelli che durano pochi mesi e poi npon li ricorda più nessuno. Il tempo ha dimostrato che mi sbagliavo, Stefano Benni è diventato un prolifico scrittore: e questo "Il bar sotto il mare" testimonia anche della sua qualità.

    E' una raccolta di storie immaginarie che l'autore mmagina raccontate dagli avventori di un ipotetico bar che si trova sul fondo marino; dentro il quale il narratore in prima persona giunge per caso, seguendo incuriosito un uomo in frac che aveva visto scendere in acqua completamente vestito. Compatibilmente con l'ambientazione onirica, tutti i racconti, pur essendo completamente diversi per stile e ambientzione, condividono elementi della narrativa fantastica con un tocco di suspense in più.

    E' la cosa che più ho apprezzato: grazie ad un vivissimo immaginaro, tutte le storie siano esse Horror, poliziesche, fantastiche in senso stretto, sentimentali o che altro, sono legate dall'elemento comune di una not favolistica con una tagliente punta di angoscia, di suspence: come se fossimo in un bel sogno nel quale, nonostante tutto e senza nessun apparente motivo, siamo convinti che comunque ci sia qualcosa di profondamente sbagliato. Peraltro che siamo in un sogno il titolo, l'ambientazione ed i diversi nrratori lo indicano esplicitamente: chi lo ha mai visto un bar sotto il mare?

    Un'opera molto ben fatta, che mi è piaciuta e che ho letto in fretta, peraltro corredata da una bella immagine introduttiva. Sono convinto di aver trovato un altro scrittore italiano da portare avanti.

    ha scritto il 

  • 4

    Il bar sotto il mare è una raccolta di racconti dalle mille sfaccettature: troviamo storie divertenti, altre talmente assurde da fare riflettere e altre ancora che ti lasciano sbigottito per la strana ...continua

    Il bar sotto il mare è una raccolta di racconti dalle mille sfaccettature: troviamo storie divertenti, altre talmente assurde da fare riflettere e altre ancora che ti lasciano sbigottito per la strana piega che prende la storia. Un libro ironico e molto piacevole, Stefano Benni colpisce ancora!

    ha scritto il 

  • 4

    'non so dire se cercassi qualcosa, o se fossi inseguito: ricordo che erano tempi difficili ma io ero, per qualche strana ragione, felice.'

    24 racconti editi nel 1987 in cui benni parte da una copertin ...continua

    'non so dire se cercassi qualcosa, o se fossi inseguito: ricordo che erano tempi difficili ma io ero, per qualche strana ragione, felice.'

    24 racconti editi nel 1987 in cui benni parte da una copertina e un incipit ipnotici e scandaglia nei molteplici generi della letteratura citando famosi autori. migliore racconto è il gotico/horror 'oleron' raccontato dal sosia di poe.

    ha scritto il 

  • 4

    "Chiunque entra nel bar sotto il mare deve raccontare una storia"

    Una serie di racconti diversi tra loro per stile e ambientazione, avvolti da un'ironia di base e tutti scritti con una valida qualità narrativa.

    ha scritto il 

  • 2

    Di mare ne ho visto poco...

    Quanta malinconia e quanta ansia, mi aspettavo qualcosa di molto diverso. Qualcosa di più ironico e forse divertente, ma non questo.
    La scrittura come al solito è bellissima, peccato questi temi quasi ...continua

    Quanta malinconia e quanta ansia, mi aspettavo qualcosa di molto diverso. Qualcosa di più ironico e forse divertente, ma non questo.
    La scrittura come al solito è bellissima, peccato questi temi quasi...macabri.

    ha scritto il 

  • 0

    Stefano Benni, il graffio del lupo

    l suo primo libro, Bar sport è una raccolta di racconti del 1976 che ancora adesso, a distanza di quarant’anni, si può apprezzare per originalità e innovatività linguistiche… il suo ultimo “di tutte l ...continua

    l suo primo libro, Bar sport è una raccolta di racconti del 1976 che ancora adesso, a distanza di quarant’anni, si può apprezzare per originalità e innovatività linguistiche… il suo ultimo “di tutte le ricchezze” è del 2015 (edito da feltrinelli).

    In mezzo, tanti piccoli capolavori che chiunque di voi troverà facilmente in libreria … La compagnia dei celestini, Elianto, Terra!, Comici spaventati guerrieri, Achille piè veloce, sono solo alcuni di questi…

    All’estero, per gli anglofoni del blog, hanno detto di lui:

    “In a compelling blending of fantasy, pop culture, literary allusions, and current affairs Benni’s parodies and satires of social fads and political establishments have made him a classic of contemporary humorous writing in Italy”.
    Qui il resto della recensione http://www.escy.it/stay/libri/stefano-benni-il-graffio-del-lupo/

    ha scritto il 

  • 3

    ?

    Ok, Benni è sicuramente un genio. Tagliente ed imprevedibile, un mago delle parole.
    Eppure non ho capito il senso di questo libro... storie per bambini? Direi di no. Storie per adulti? Alcune le ho tr ...continua

    Ok, Benni è sicuramente un genio. Tagliente ed imprevedibile, un mago delle parole.
    Eppure non ho capito il senso di questo libro... storie per bambini? Direi di no. Storie per adulti? Alcune le ho trovate inutili.
    Un eccellente esercizio di stile e di sperimentazione. Per il resto nulla.

    ha scritto il 

  • 0

    Il più bel libro di Benni che abbia letto finora: tutti i racconti sono molto carini e la maggior parte sono addirittura geniali! Un misto perfetto di noir, cinismo, ironia, trash, sarcasmo... Io lo a ...continua

    Il più bel libro di Benni che abbia letto finora: tutti i racconti sono molto carini e la maggior parte sono addirittura geniali! Un misto perfetto di noir, cinismo, ironia, trash, sarcasmo... Io lo amo quest'uomo. Menzione particolare per i racconti ambientati a Sompazzo, per Oleron e La chitarra magica, assolutamente perfetti - così come l'epilogo.

    ha scritto il 

Ordina per