Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il Ciclope

Di

Editore: Einaudi (Collezione di poesia, 7)

3.7
(24)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 59 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8806024027 | Isbn-13: 9788806024024 | Data di pubblicazione:  | Edizione 3

Traduttore: Camillo Sbarbaro

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature , Humor

Ti piace Il Ciclope?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Impagabile.Obbligatorio per tutti i classicisti(o meglio,per tutte le "vittime" del liceo classico)essendo l'unico esempio pervenutoci di dramma satiresco,e necessario per capire che nemmeno i Greci potevano sopportare di deprimersi fino all'eccesso con le tragedie stile Edipo Re.Euripide scrive ...continua

    Impagabile.Obbligatorio per tutti i classicisti(o meglio,per tutte le "vittime" del liceo classico)essendo l'unico esempio pervenutoci di dramma satiresco,e necessario per capire che nemmeno i Greci potevano sopportare di deprimersi fino all'eccesso con le tragedie stile Edipo Re.Euripide scrive una parodia dell'episodio omerico di Odisseo e il Ciclope,facendo passare l'eroe un po' per fesso e aggiungendo le figure comiche dei satiri,al servizio di un civilizzatissimo(a modo suo)Ciclope.Il sogno di chi ha sempre trovato Ulisse un po' spocchiosetto ed è capace di apprezzare un grande tragediografo che prende in giro una vera e propria "auctoritas" del mondo antico e moderno.

    ha scritto il 

  • 4

    Omaggio a Euripide

    Per quanto ogni traduzione, tantopiù da una lingua antica, sia una riscrittura, questo dramma satirico di Euripide (traduzione di Camillo Sbarbaro) merita di essere letto per come l'autore riesca a diluire la tragicità delle sue opere maggiori con questa satirica opera che richiama le commedie di ...continua

    Per quanto ogni traduzione, tantopiù da una lingua antica, sia una riscrittura, questo dramma satirico di Euripide (traduzione di Camillo Sbarbaro) merita di essere letto per come l'autore riesca a diluire la tragicità delle sue opere maggiori con questa satirica opera che richiama le commedie di Aristofane (ma questa è in versi).

    ha scritto il