Il Colombo divergente

Il serpente piumato e il Colombo nudo

Voto medio di 65
| 61 contributi totali di cui 56 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Come saremmo oggi se Cristoforo Colombo non avesse fatto ritorno vincitore dal suo viaggio alla ricerca delle Indie? Come sarebbe stata la storia del navigatore ligure, se si fosse scontrato con gli Aztechi? Questo romanzo ucronico offre una rispost ...Continua
florencana verkisto
Ha scritto il 05/03/18
SPOILER ALERT
Un po' più a sud…
Il primo romanzo di Carlo Menzinger, scritto tra il 1995 e il 1997 ma pubblicato solo nel 2001 (e poi successivamente rivisto per l’edizione del 2007, quella che ho letto io), presenta subito una particolarità: è scritto quasi tutto in seconda person...Continua
Chiaratosta
Ha scritto il 28/03/17
Questa lettura per me è andati avanti in lentezza, con troppa lentezza. La prima parte del libro è frutto di una salda cultura storica e la vicenda di Colombo è rivisitata inquadrando le ragioni della sua impresa alla luce sia della formazione dell'...Continua
Newwhitebear
Ha scritto il 22/03/15
SPOILER ALERT
A corrente alternata
Letto il quarto romanzo di questo autore che produce opere piene di fantasia. Questo era il suo romanzo di apertura e lo si nota, anche se dimostra una grande capacità di scrittura. L'inizio ingrana poco ma poi migliora, anche se ci sono battute a vu...Continua
Cento_book
Ha scritto il 02/03/15
Ho faticato non poco a leggere questo libro. Ma non per la storia in sé, che risulta anche godibile, anche se non rientra nei miei generi preferiti. Il colombo divergente fa parte del genere ucronico, o meglio allostorico, una particolare sottospecie...Continua
Patmoon
Ha scritto il 29/01/13
Divertente questo romanzo ucronico in cui l'autore si serve di Colombo, non solo per fargli intraprendere la sua famosa spedizione con esito e conseguenze divergenti, ma lo usa anche per un'altro tipo di viaggio. Un viaggio introspettivo e solitario...Continua

Angel
Ha scritto il Jul 07, 2012, 09:22
Tu parti per un anno. Torni e pensi di ritrovare il tuo paese come l'hai lasciato, come se l'avessi lasciato ieri. Per te è passato un giorno ma per gli altri è un anno intero. Quelli che un tempo erano amici ora sono poco più che conoscenti. Quelli...Continua
Pag. 202
Angel
Ha scritto il Jul 07, 2012, 09:20
Guàrdati dalla notte che non conosce alba.
Pag. 170
Angel
Ha scritto il Jul 06, 2012, 19:30
[…] Un uomo libero è come il vento. Un uomo libero non ha dimora e non ha confini. Un uomo è libero nella misura in cui può partire in qualsiasi momento ed andare fin dove lo porta il cuore, senza il peso degli oggetti e dei luoghi. Un uomo libero le...Continua
Pag. 201
Angel
Ha scritto il Jun 15, 2012, 19:17
Skrieek, scriick. Tapum, tatapum. Risuonano stridenti i violini del fato crudele e rintoccano cupi i tamburi della morte sovrana. Svrrussh, svvvrasssssh, spplash. Al mare torni ciò che dal mare fuggì. Oooohhooh! Oooohoo-oh oh! Sciaf, staf, stack. Liq...Continua
Pag. 29
Angel
Ha scritto il Jun 14, 2012, 20:59
Non riesci a concepire la vita di chi non sa lasciarsi trasportare dal vento, non riesci a capire chi ha paura di spiegare le proprie vele ed uscire dal porto tranquillo dell'abitudine.
Pag. 16

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi