Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il Delfino

Di

Editore: Sperling & Kupfer

3.6
(1296)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 81 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco , Inglese , Spagnolo

Isbn-10: 8820024381 | Isbn-13: 9788820024383 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Anna Pastore

Disponibile anche come: Altri , Paperback , Tascabile economico

Genere: Fiction & Literature , Pets , Philosophy

Ti piace Il Delfino?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nelle acque blu dell'oceano un branco di delfini si prepara alla pesca quotidiana. Uno di loro si allontana per giocare con le onde della barriera corallina. E' Daniel Alexander Dolphin, il grande sognatore. "Sei un perdigiorno", gli rinfacciano i suoi compagni. "Sei un sognatore", lo incoraggia il mare. Tuffo dopo tuffo, Daniel Alexander Dolphin impara ad ascoltare quella voce che solo lui sente e quando arriva il momento, il suo momento, non ha dubbi. Qualcosa al di là della barriera corallina - il limite delle acque sicure per tutti i delfini del suo atollo - lo attende invitandolo al salto che cambierà per sempre la sua vita. Preso il largo con slancio, scoprirà cose che non si vedono con gli occhi, ma con il cuore. Quale sorpresa quando scopre di non essere solo! Creature sconosciute, messaggere di sublime saggezza, lo guideranno all'appuntamento con l'onda perfetta. Dall'autore-rivelazione australiano una storia di coraggio, solidarietà e speranza, una perla strappata ai segreti del mare, un dono che lo scrittore intende fare a coloro che sanno esplorare con il cuore la magia che si cela dietro l'apparenza delle cose. Lasciamoci dunque trasportare in questo viaggio d'iniziazione seguendo i sentieri del sogno che portano alla verità.
Ordina per
  • 3

    Mi ricorda molto il gabbiano Jonathan Livingstone

    Gioco dell'oca letterario. Casella 7: libro di narrativa con autore uomo.
    Ho scelto "il delfino" di Sergio Bambarén.


    L' ho letto in un'oretta, non mi ci sono soffermata molto perché oggi devo completamente dedicarmi a studiare. Penso che sia un libro ricco di concetti interessanti.. ma bis ...continua

    Gioco dell'oca letterario. Casella 7: libro di narrativa con autore uomo. Ho scelto "il delfino" di Sergio Bambarén.

    L' ho letto in un'oretta, non mi ci sono soffermata molto perché oggi devo completamente dedicarmi a studiare. Penso che sia un libro ricco di concetti interessanti.. ma bisognerebbe fermarsi di più a ragionare sulle varie bellissime frasi. Mi ha molto colpito questa: "se le nostre azioni fossero sempre ispitare al bene la nostra vita acquisterebbe più significato". Credo che sia un libro pieno di interpretazioni.. mi è piaciuto leggerlo in senso cristiano, mentre leggevo mi sembrava di ricevere.

    ha scritto il 

  • 3

    che le decisioni siano un modo per definire se stessi, e' un risultato che ad una certa età si scopre per forza. la ritengo una lettura adatta entro i 20 anni, quando c'e' ancora tanto spazio per decidere cosa diventare, ammesso e non concesso che tutti abbiano la possibilità di scegliere.... ...continua

    che le decisioni siano un modo per definire se stessi, e' un risultato che ad una certa età si scopre per forza. la ritengo una lettura adatta entro i 20 anni, quando c'e' ancora tanto spazio per decidere cosa diventare, ammesso e non concesso che tutti abbiano la possibilità di scegliere....

    ha scritto il 

  • 1

    Ci sono autori talentuosi che restano nell'oblio, scrivono un libro e impazziscono cercando di pubblicarlo, finiscono col rinunciare e si trovano a sistemare gli scaffali di un supermercato perché la famiglia va mantenuta. E poi ci sono autori come questo, che esordiscono con questo libro e ci si ...continua

    Ci sono autori talentuosi che restano nell'oblio, scrivono un libro e impazziscono cercando di pubblicarlo, finiscono col rinunciare e si trovano a sistemare gli scaffali di un supermercato perché la famiglia va mantenuta. E poi ci sono autori come questo, che esordiscono con questo libro e ci si stupisce innanzitutto di come sia riuscito a farlo pubblicare, in secondo luogo ci si stupisce del successo del libro e quello dell'autore stesso. Questo libro è ridicolo, ci sono altri libri identici dove il protagonista è un gabbiano, o cartoni animati con un pinguino, ma il succo è uguale: il protagonista è un animale diverso da quelli del branco, ha un sogno, lo insegue, lo realizza. Aria fritta, inchiostro sprecato.

    http://www.scaffalivirtuali.altervista.org

    ha scritto il 

  • 5

    Una favola breve,semplice ma molto bella che narra la storia di Daniel Alexander Dolphin, un delfino che lascia il suo branco e intraprende un lungo viaggio attraverso gli oceani per cercare dentro se stesso il significato della sua vita. Abbandona le acque sicure, prende il largo, e, con stupore ...continua

    Una favola breve,semplice ma molto bella che narra la storia di Daniel Alexander Dolphin, un delfino che lascia il suo branco e intraprende un lungo viaggio attraverso gli oceani per cercare dentro se stesso il significato della sua vita. Abbandona le acque sicure, prende il largo, e, con stupore scopre nuove e sconosciute creature che saggiamente lo guideranno verso l'onda perfetta. E' una dolce storia che ci suggerisce di seguire il cuore e i nostri sogni lottando e superando le nostre paure perché solo così si può essere realmente felici. A primo impatto può sembrare un libro infantile e un po' scontato,ma merita una lettura priva di ogni pregiudizio, perchè è ricco di frasi molto significative e detta messaggi profondi. Somiglia un po' a ” Il gabbiano Jonathan Livingston”, e come esso trasmette carica e al tempo stesso una sensazione di pace. Simpatica anche l'idea di utilizzare l'inchiostro blu che ricorda il colore del mare. Secondo me è da leggere e ri-leggere di tanto in tanto.

    ha scritto il 

  • 3

    Che dire: pochissime pagine, che si leggono in un baleno.... storia significativa.


    Probabilmente lo avrei apprezzato di piu se in passato non avessi letto " Il gabbiano jonathan livingston"! Infatti sembra sia una copia di questo, con l'unica variante del delfino al posto del gabbiano. ...continua

    Che dire: pochissime pagine, che si leggono in un baleno.... storia significativa.

    Probabilmente lo avrei apprezzato di piu se in passato non avessi letto " Il gabbiano jonathan livingston"! Infatti sembra sia una copia di questo, con l'unica variante del delfino al posto del gabbiano.

    ha scritto il 

  • 2

    2+

    Un racconto molto semplice e preceduto da altri dello stesso genere sicuramente più meritevoli. (es: l'Alchimista)
    Nonostante ciò è una lettura carina.


    L'autore fa riflettere su come crescendo perdiamo l'istinto che è parte di noi, che ci permette di lanciarci in nuove esperienze no ...continua

    Un racconto molto semplice e preceduto da altri dello stesso genere sicuramente più meritevoli. (es: l'Alchimista) Nonostante ciò è una lettura carina.

    L'autore fa riflettere su come crescendo perdiamo l'istinto che è parte di noi, che ci permette di lanciarci in nuove esperienze nonostante le paure e le incertezze. Inoltre ci ricorda di non smettere di sognare e di essere risoluti nel cercare di realizzare i nostri desideri più profondi, senza lasciarci condizionare da ciò che ci circonda.

    "La maggior parte di noi non è preparata ad affrontare i fallimenti ed è per questo che non siamo capaci di compiere il nostro destino. È facile sfidare quel che non comporta alcun rischio."

    ha scritto il 

Ordina per