Il Fu Mattia Pascal

By

Verleger: Mondadori

4.1
(18486)

Language: Deutsch | Number of Seiten: | Format: Others | In einer anderen Sprache: (Andere Sprachen) English , Spanish , Chi traditional , Italian , French , Slovenian , Hungarian , Portuguese

Isbn-10: 3549055382 | Isbn-13: 9783549055380 | Publish date: 

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Philosophy

Do you like Il Fu Mattia Pascal ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Anmeldung kostenlos
Buchbeschreibung
Sorting by
  • 5

    Stupefacente! Mattia Pascal che vuole cambiare vita, che si trova ingabbiato in una che lo rende infelice e insofferente, e ci riesce! Riesce a cambiar vita senza il minimo sforzo, ma a che prezzo? Un ...weiter

    Stupefacente! Mattia Pascal che vuole cambiare vita, che si trova ingabbiato in una che lo rende infelice e insofferente, e ci riesce! Riesce a cambiar vita senza il minimo sforzo, ma a che prezzo? Un romanzo così profondo quanto apparentemente superficiale. Nonostante un italiano “antico” la lettura cattura.

    gesagt am 

  • 5

    La dimostrazione...

    ... , la prova provata che non si sfugge al proprio destino.
    Solo nella fantasia si " cambia" vita, quando la propria sembra non soddisfare.
    Eppure proprio di fantasia e di inverosimiglianza era stato ...weiter

    ... , la prova provata che non si sfugge al proprio destino.
    Solo nella fantasia si " cambia" vita, quando la propria sembra non soddisfare.
    Eppure proprio di fantasia e di inverosimiglianza era stato tacciato Pirandello in questa sua opera da numerosi critici letterari. Ad essi dimostro', citando un articolo di cronaca del Corriere della sera a un anno dopo l'uscita del suo romanzo, come " la vita sa essere più vera del verosimile " .
    Romanzo tutto centrato sul protagonista, Mattia - Adriano, che ci appare a volte antipatico e cinico nel suo procedere ma perché costretto ed in realtà vittima degli eventi che lo portano a morire due volte.
    Pirandello lascia al lettore anche la chiave di altre possibilità, di altri sviluppi ( cosa avrei fatto io al suo posto quando... ) .
    Non si può' dire di più senza incorrere nello spoiler, se non che è un capolavoro ; narrato con leggerezza, ironia, pur se su lacerazioni interiori, sensi di rivalsa, slanci di bontà ...insomma mille piani narrativi , mille possibilità di riflessione.

    gesagt am 

  • 4

    A leggerne la trama si può pensare che "Il fu Mattia Pascal" contenga una buona dose di umorismo, di ironia, seppure introspettivo e dal finale dolceamaro. Devo ammettere di aver invece trovato la pri ...weiter

    A leggerne la trama si può pensare che "Il fu Mattia Pascal" contenga una buona dose di umorismo, di ironia, seppure introspettivo e dal finale dolceamaro. Devo ammettere di aver invece trovato la prima parte piuttosto lenta e con poca azione, simpatica, sì, ma niente di troppo eclatante: in essa Pirandello ci mostra come la vita di Mattia si sia trasformata nella gabbia familiare che lo soffoca, conosciamo i vari personaggi, assistiamo a vivaci teatrini, ma il ritmo non accenna ad aumentare.
    Ciò non mi ha permesso di apprezzare totalmente il romanzo, tuttavia le cose sembrano migliorare con l'avvenire della seconda parte, decisamente più movimentata, incalzante, tormentata e ricca di sentimenti contrastanti. Inoltre non è difficile riconoscere nel protagonista un'apprezzabile maturazione psicologica, con il passaggio da uno stato di infantile spensieratezza a una presa di coscienza sul vero significato dell'esistenza: cosa significa infatti essere liberi? La libertà può in qualche modo coincidere con la felicità?

    Tali quesiti vengono affrontati nel consueto stile dell'autore, che spinge alla riflessione indagando sulle cause e sulle origini delle azioni. Se ciò si è risolto ottimamente per buona parte della storia, a tratti la voce di Pirandello emerge chiaramente in paragrafi e digressioni che sembrano messi/messe lì a caso, che poco hanno a che fare col contesto, risultando stonati/stonate e fuori posto. Ad esempio, capita che dal nulla Mattia si ritrovi a riflettere sul valore degli oggetti tornando tranquillamene, un minuto dopo, alle proprie occupazioni lasciando un senso di stordimento.

    Complessivamente rimane però una lettura più che meritevole, sia per l'originalità della trama, sia per i temi affrontati, nulla di troppo difficile e un buon modo per approcciarsi ai classici della letteratura italiana.

    gesagt am 

  • 5

    mi è piaciuto davvero molto, credo che leggerò altri libri di pirandello per farmi un'idea ancora più approfondita del suo pensiero.

    gesagt am 

  • 5

    Un capolavoro senza tempo

    Letto (e apprezzato) in gioventù due volte, avevo in animo da anni di riprenderlo in mano e così ho fatto, finalmente, non molto tempo fa.

    Che dire davanti ad un Maestro come Pirandello? Una banilità ...weiter

    Letto (e apprezzato) in gioventù due volte, avevo in animo da anni di riprenderlo in mano e così ho fatto, finalmente, non molto tempo fa.

    Che dire davanti ad un Maestro come Pirandello? Una banilità magari, ma per me assolutamente vera: è un autore moderno, attuale...le sue opere non sembrano mai scritte un secolo fa e anche più.

    Certo non sono una critica letteraria per cui non sono in grado di parlare di questo scrittore in modo approfondito come meriterebbe, ma almeno posso dire che a me piace moltissimo.

    Ne Il fu Mattia Pascal ci presenta la storia di un uomo, Mattia Pascal per l'appunto, infelice e non realizzato nè sentimentalmente nè lavorativamente che dopo una serie di eventi drammatici coglie al volo l'occasione di un'incredibile scambio di persona, per lasciarsi credere morto (suicida peraltro) e cominciare una nuova vita lontano e con un altro nome, Adriano Meis.

    Ma dopo aver viaggiato in Italia e all'estero, aver giocato e vinto al casinò, aver trovato ciò che sembra potergli dare una felicità sincera e cioè il sentimento ricambiato per una brava ragazza figlia del padrone della casa presso cui ha preso una camera in affitto a Roma, Adriano-Mattia si rende conto di come sia impossibile sostenere quella finzione ancora, perchè la nuova vita è irreale, non ha fondamenta e non potrà mai come Adriano Meis sposare la giovane di cui si è innamorato.

    La fuga da Roma e il ritorno al paese di origine, dopo due anni dalla sua "morte", gli riserverà non poche sorprese e il finale è ironico e originale, tutto da leggere!

    Ecco, io credo che Pirandello sia uno di quegli autori che non può mancare nella lista di un lettore che desideri davvero conoscere la Letteratura con la elle maiuscola.

    Io consiglio la lettura di questo specifico romanzo senz'altro perchè il susseguirsi delle vicende intriga e avvice, con punte di ironia e umorismo tipicamente pirandelliano, e non risulta affatto pesante. E la bravura dell'autore nel rendere vivi i personaggi, con le loro caratteristiche, le loro reazioni ed emozioni è impareggiabile.

    Per me è stato un pò come fare un tuffo nella mia adolescenza, quando prediligevo autori italiani del '900 come Pirandello, appunto, ma anche Silone, Arpino, Sciascia... Una miniera di cultura da cui ho attinto a piene mani!

    gesagt am 

  • 5

    Io sono ancora vivo per la morte e morto per la vita

    Se non avete ancora letto un'opera della letteratura italiana, non posso fare a meno che consigliarvelo: leggero, divertente e intelligente sono gli aggettivi più adatti per descrivere questo romanzo. ...weiter

    Se non avete ancora letto un'opera della letteratura italiana, non posso fare a meno che consigliarvelo: leggero, divertente e intelligente sono gli aggettivi più adatti per descrivere questo romanzo.

    gesagt am 

  • 4

    Come è possibile dare un voto a Pirandello come a un autore qualsiasi, a un contemporaneo? Che dopo più di un secolo qualcuno lo critichi ferocemente, (addirittura per le cose private della sua vita) ...weiter

    Come è possibile dare un voto a Pirandello come a un autore qualsiasi, a un contemporaneo? Che dopo più di un secolo qualcuno lo critichi ferocemente, (addirittura per le cose private della sua vita) altri lo esaltino, e mandrie serali vadano a vedere le sue cose a teatro.
    La grandezza del pensiero va oltre le opere, va oltre questo libro che racconta di un uomo che vuole sparire. Attuale nonostante viviamo un'epoca in cui tutti vogliono farsi vedere.

    gesagt am 

  • 3

    Le insegnanti ogni tanto, con questa mania di dover a tutti i costi dissezionare fino allo sfinimento un autore ,rovinano la magia del romanzo.

    gesagt am 

  • 4

    Pirandello, che altro dire?

    E' uno scrittore che si ama o si odia, io l'ho sempre amato. Questo è uno dei romanzi che amo di meno, rispetto a opere come "Uno, nessuno e centomila" o alle opere teatrali come "Sei personaggi in ce ...weiter

    E' uno scrittore che si ama o si odia, io l'ho sempre amato. Questo è uno dei romanzi che amo di meno, rispetto a opere come "Uno, nessuno e centomila" o alle opere teatrali come "Sei personaggi in cerca d'autore". Le tematiche sono comunque ricorrenti: lo studio attorno alla identità personale, all'Io, l'amore per il surreale; in particolare in questo testo la tematica della ribellione e della fuga dagli altri e anche da se stessi. Fuga che si rivela breve, assurda, e inutile. Non si fugge da se stessi e dai propri fallimenti se non attraversandoli, non ci è possibile cancellare la nostra identità fatta di dati anagrafici ma anche di scelte sbagliate. Il risultato è la totale incapacità di sottrarsi al destino e il ritorno alla vita precedente, dopo aver perso anche quelle poche certezze che prima c'erano. Un pessimismo espresso però con una ironia eccezionale.

    gesagt am 

Sorting by
Sorting by
Sorting by