Siamo in Sicilia, all'epoca del tramonto borbonico è di scena una famiglia della più alta aristocrazia isolana, colta nel momento rivelatore del trapasso del regime, mentre già incalzano i tempi nuovi. Accentrato quasi interamente intorno a un ...Continua
Ha scritto il 06/11/17
Pagina 113
Cinque enormi dita sfiorarono la minuscola scatola cranica di lei. Essa singhiozzava adesso; aveva avuto il buon senso di bere un sorso d'acqua e il fuoco dell'ira si era mutato in accoramento. Don Fabrizio cominciò a sperare che non sarebbe stato ...Continua
Ha scritto il 19/10/17
Ne vale veramente la pena .
Ha scritto il 09/10/17
I siciliani sono dei. Penso sia un po' vero; sono invece pienamente d'accordo sul fatto che questo ne sia la principale causa della rovina. Libro imprescindibile per siciliani e non.
Ha scritto il 29/09/17
Trattazione in otto parti della condizione siciliana negli anni dal 1860 al 1910 così come la vide l'autore. Otto parti compiute in cui in ognuna di esse vengono affrontai e svolti tempi specifici della Sicilia e dei siciliani e della nascita ...Continua
Ha scritto il 18/09/17
Il libro narra attraverso le vicissitudini della famiglia di Don Fabrizio, principe di Salina, il declino della classe nobiliare legata ai Borboni in favore della classe borghese che si affida per emergere al neonato Regno d'Italia. Nel racconto ...Continua

Ha scritto il Aug 10, 2017, 07:30
"Se vogliamo che tutto rimanga com'è, bisogna che tutto cambi""li aveva accolti dall'alto della sua inespugnabile cortesia..."pag.74"Tutto questo non dovrebbe poter durare; però durerà, sempre....e dopo sarà diverso , ma peggiore. Noi fummo i ...Continua
Ha scritto il Jul 14, 2017, 11:30
Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi
Ha scritto il Sep 08, 2016, 18:16
Chevalley pensava: "Questo stato di cose non durerà, la nostra amministrazione, nuova, agile, moderna cambierà tutto." Il Principe era depresso: " Tutto questo" pensava " non dovrebbe poter durare; però durerà, sempre: il sempre umano, ...Continua
Pag. 168
Ha scritto il Sep 08, 2016, 18:10
... i Siciliani non vorranno mai migliorareper la semplice ragione che credono di essere perfetti: la loro vanità è più forte della loro miseria; ogni intromissione di estranei sia per origine sia anche, se si tratti di Siciliani, per indipendenza ...Continua
Pag. 166
Ha scritto il Aug 13, 2015, 18:50
Mai siamo stati tanto disuniti come da quando siamo riuniti. Torino non vuole cessare di esser la capitale, Milano trova la nostra amministrazione inferiore a quella austriaca, Firenze ha paura che le si portino via le opere d'arte, Napoli piange ...Continua
Pag. 216

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Feb 09, 2017, 20:02
Semplicemente fantastico.
Ha scritto il Apr 20, 2016, 13:45
853 TOM 3723 Letteratura Italiana
Ha scritto il Apr 20, 2016, 13:44
853.914 TOM 15240 Letteratura Italiana 853.914 TOM 148 Donazione D'Alessandro, Fondo Di Tursi
Ha scritto il Dec 03, 2015, 12:38
Collocazione: NR 173 ( 8 copie)

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi