Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il Libro Del Cortegiano

Di

Editore: Feltrinelli

3.7
(61)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Paperback

Isbn-10: 8842510254 | Isbn-13: 9788842510253 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Il Libro Del Cortegiano?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    In principio era il verbo

    Atto di fondazione di una civiltà che sarà spazzata via soltanto dalla Rivoluzione francese, il raffinatissimo dialogo di Baldassare Castiglione (1478-1529) celebra l'arte della parola intesa non in senso classico come strumento di lotta politica o esercizio filosofico, bensì come espressione di ...continua

    Atto di fondazione di una civiltà che sarà spazzata via soltanto dalla Rivoluzione francese, il raffinatissimo dialogo di Baldassare Castiglione (1478-1529) celebra l'arte della parola intesa non in senso classico come strumento di lotta politica o esercizio filosofico, bensì come espressione di urbanità e 'cortesia', grazie al quale l'uomo realizza appieno tutte le sue potenzialità di essere sociale.
    Vale la pena di rimarcare che l'opera è ambientata nella corte di Urbino, con personaggi storici quasi tutti morti all'epoca di composizione del dialogo cosicché, come scrive A. Quondam nell'introduzione all'edizione Garzanti, "nel 1528 questo Libro del Cortegiano sembra davvero un libro postumo. Appare segnato a lutto, sotto il segno ossessivo della morte, del tempo divoratore, della vecchiaia: il passato, quel passato urbinate, sembra remoto, per sempre; cancellato sia dalla scomparsa di gran parte dei protagonisti dei dialoghi, sia dalla crisi politica degli stati italiani, da quell'evento shock terribile che è stato il Sacco di Roma" (pp. XXXVI-XXXVII).

    ha scritto il 

  • 5

    Sorpresa nel trovare un Baldassarre con una prosa così bella, moderna, lieve.
    Imprescindibile per capire la cultura e la forma mentis dell'uomo rinascimentale che, nonostante la vulgata comune, niente aveva in comune con l'industriale dell'8oo o l'ideologo francese e la loro assurda fiducia ...continua

    Sorpresa nel trovare un Baldassarre con una prosa così bella, moderna, lieve.
    Imprescindibile per capire la cultura e la forma mentis dell'uomo rinascimentale che, nonostante la vulgata comune, niente aveva in comune con l'industriale dell'8oo o l'ideologo francese e la loro assurda fiducia nel progresso storico della tecnica e, udite, della ragione. Da leggere.

    ha scritto il