Il Mago di Oz

Di

Editore: Marietti

4.1
(4093)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 174 | Formato: Copertina rinforzata scuole e biblioteche | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Tedesco , Francese , Greco , Catalano , Olandese , Svedese , Giapponese , Portoghese

Isbn-10: 882112018X | Isbn-13: 9788821120183 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Paperback , Copertina rigida , Tascabile economico , Copertina morbida e spillati , CD audio

Genere: Bambini , Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il Mago di Oz?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Dorothy è una bambina rimasta orfana che vive in una fattoria del Kansas insieme agli zii Henry ed mmy.
    Un giorno un terribile e violento ciclone trasporta la casetta, dove Dorothy si era rifugiata co ...continua

    Dorothy è una bambina rimasta orfana che vive in una fattoria del Kansas insieme agli zii Henry ed mmy.
    Un giorno un terribile e violento ciclone trasporta la casetta, dove Dorothy si era rifugiata con il suo cagnolino Toto, in un meraviglioso Paese. Qui Dorothy si imbatterà in strane creature, streghe buone e cattive ed intraprenderà un avventuroso viaggio,in compagnia del suo fedelissimo cagnolino e altri 3 bizzarri personaggi, fino ad arrivare alla città di Smeraldo, regno del potente mago Oz per chiedergli di esaudire dei desideri.

    Il mago di Oz è una favola per bambini molto delicata e a lieto fine. Con questa favola Baum ci fa capire che non bisogna andare molto lontani per cercare ciò di cui crediamo di avere bisogno ma, semplicemente, basta guardare dentro noi stessi e avere più fiducia nelle nostre capacità.

    ha scritto il 

  • 5

    libro per bambini ma con riflessioni interessanti anche per i grandi

    E' un bel libro, non conoscevo benissimo la storia visto che non ho mai visto il film. Interessante e molto educativo sia per bambini che per i più grandi.
    l'ho comprato perchè l'ho trovato nella seri ...continua

    E' un bel libro, non conoscevo benissimo la storia visto che non ho mai visto il film. Interessante e molto educativo sia per bambini che per i più grandi.
    l'ho comprato perchè l'ho trovato nella serie minimammut della Newton Compton a soli 4,90 euro.
    Lo consiglio perchè si può imparare molto da questo libro.

    ha scritto il 

  • 5

    Emozionante

    La lettura di questo libro, affrontato in età quasi adulta, ha richiamato alla mia mente una tenera immagine: recita delle elementari, io che agito le manine mentre salgo sul palco dell'auditorium ins ...continua

    La lettura di questo libro, affrontato in età quasi adulta, ha richiamato alla mia mente una tenera immagine: recita delle elementari, io che agito le manine mentre salgo sul palco dell'auditorium insieme a tanti altri bambini/papaveri che devono far addormentare Dorothy.
    E con questo ricordo la lettura è stata ancora più piacevole ed emozionante.

    ha scritto il 

  • 3

    Non il meraviglioso mago di Oz ma la meravigliosa Dorothy.

    Una storia per bambini con insegnamenti morali per adulti. La piccola Dorothy orfana vive comunque felice con gli zii poveri contadini. Portata da un ciclone nel mondo di Oz lotta per tornare a casa a ...continua

    Una storia per bambini con insegnamenti morali per adulti. La piccola Dorothy orfana vive comunque felice con gli zii poveri contadini. Portata da un ciclone nel mondo di Oz lotta per tornare a casa aspettandosi che il potente mago di Oz l'aiuti, dal momento che è solo una piccola bimba indifesa. Il mago come ogni adulto è però chiaro: pretende sempre qualcosa in cambio. Solo la piccola Dorothy è felice di aiutare gli altri per il gusto di aiutare. Il lieto fine è dovuto per la gioia di piccoli e grandi dal cuore puro.

    ha scritto il 

  • 5

    Perché con una favola si può anche riflettere sui temi importanti come l'amicizia, il coraggio, l'altruismo, l'attaccamento alla famiglia e l'amore per Il proprio paese e le proprie origini. Consiglia ...continua

    Perché con una favola si può anche riflettere sui temi importanti come l'amicizia, il coraggio, l'altruismo, l'attaccamento alla famiglia e l'amore per Il proprio paese e le proprie origini. Consigliato a tutte le età e ,perché no? Consigliato da leggere insieme ai vostri figli per passare un po' di tempo con una sana lettura.

    ha scritto il 

  • 4

    Una bella storia per grandi e piccini che ci fa capire che tutto quello che cerchiamo, tutto quello di cui abbiamo bisogno per essere forti, intelligenti, buoni, coraggiosi o qualunque altra cosa vogl ...continua

    Una bella storia per grandi e piccini che ci fa capire che tutto quello che cerchiamo, tutto quello di cui abbiamo bisogno per essere forti, intelligenti, buoni, coraggiosi o qualunque altra cosa vogliamo essere è già dentro di noi.

    Unica pecca è la mia edizione dei Fratelli Melita Editore che, non solo è piena di Orrori (ché errori sarebbe troppo poco) di ortografia, ma mi italianizza anche il nome. Chi è 'sta Dorotea? Io conoscevo Doroty!
    Si, non amo le edizioni che mi modificano i nomi. Io voglio i nomi originali.

    ha scritto il 

  • 0

    Un piccolo, grande capolavoro.

    Sicuramente da leggere e far leggere, ma anche da leggere ai bambini e l'incanto sarà totale nell'osservare i loro visetti attenti e stupiti.
    Un libro che parla a grandi e piccini di coraggio, di amic ...continua

    Sicuramente da leggere e far leggere, ma anche da leggere ai bambini e l'incanto sarà totale nell'osservare i loro visetti attenti e stupiti.
    Un libro che parla a grandi e piccini di coraggio, di amicizia, di lealtà, di avventura.
    Consigliatissimo.

    ha scritto il 

  • 4

    Quello di Oz è l'unico posto al mondo in cui bisognerebbe sempre tornarci.
    Il libro altro non è che una fiaba per ragazzi, uno di quei libri a cui ci si approccia in quella fase di transizione in cui ...continua

    Quello di Oz è l'unico posto al mondo in cui bisognerebbe sempre tornarci.
    Il libro altro non è che una fiaba per ragazzi, uno di quei libri a cui ci si approccia in quella fase di transizione in cui si abbandona l'idea delle letture della buonanotte di mamma e papà per leggersele da soli quelle storie fantastiche e meravigliose.
    Il romanzo è per ragazzi e questa etichetta, in età adulta, la si percepisce in ogni pagina: la scrittura veloce di una storia partorita in fretta, la mancanza a volte di nessi logici e ragionevoli, le contraddizioni di personaggi assurdi e impossibili. Ma i difetti li vedono solo gli occhi degli adulti, incapaci di apprezzare le cose semplici e di credere che le meraviglie possono esistere davvero. Le morali sembrano infantili, ma forse sono solo talmente profonde che non riusciamo a sporgerci abbastanza per vederle, come farebbero invece i bambini con la loro curiosità. La morale è pura e semplice, infatti: questo libro ci insegna a credere in noi stessi. I personaggi sono quotidiani, tanto vicini al nostro mondo quanto lontano lo è il regno di Oz: lo spaventapasseri in cerca del cervello, l'omino di stagno in cerca di un cuore, un leone in cerca di coraggio. Personaggi umili, tanto semplici da far nascere nel lettore un grande affetto, una grande fiducia tanto che è solo per questa ragione che si sa già che i protagonisti supereranno tutte le difficoltà sul loro avventuroso cammino. Personaggi che, come tutti noi, avvertono le loro mancanze come grandi, enormi, insormontabili difetti e si lamentano sempre, in ogni occasione della mancanza di un cervello, di un cuore e di un po' di coraggio salvo poi dimostrare, nelle situazioni più avverse, di avercelo eccome un cervello, un cuore e un po di coraggio, a dimostrazione del fatto che, spesso, nella vita, i limiti ce li imponiamo da soli. E anche quando scopriranno che Oz altro non è che un deprecabile ciarlatano, si sentiranno in ogni caso sicuri dei doni che il falso mago ha loro fatto, e crederanno davvero che quella miscela di chiodi sia un cervello, che quel sonaglio d'argento sia un cuore, che quella bevanda sia davvero un infuso di coraggio. E dopo questi doni si sentiranno intelligentissimi, sensibilissimi, coraggiosissimi: una satira delle illusioni umane che hanno continuo bisogno di certezze. E ciascuno di noi si sentirà tirato in causa nel vedere nel mago di Oz un ciarlatano, ciascuno di noi finirà quel capitolo con un amaro sorriso e avvertirà un forte senso di pietà ma al tempo stesso di paritaria comprensione per quei personaggi che si comportano esattamente come noi e che, in fondo, la presa in giro un po' se la meritano. Ma Oz, nel momento in cui si mostrerà come il birbante che è, sarà accolto dai lettori con una punta di bonaria ironia, nessuno si arrabbierà nel leggere che tutta la fatica fatta per arrivare nella Città degli Smeraldi si risolverà con un nulla di fatto: d'altra parte Oz "era un buon uomo, anche se un pessimo mago". Tutto si risolve in modo bonario, assurdo, gentile e allegro.
    Un libro da consigliare a tutti, anche a quegli adulti che sono stati bambini,anche se non se lo ricordano.

    ha scritto il 

  • 5

    Se c'è una cosa che mi manca veramente tanto, a cui sto ponendo rimedio, è di aver saltato a piè pari molte letture per bambini perché sono passata direttamente ai libri per adulti.
    Quindi a parte qua ...continua

    Se c'è una cosa che mi manca veramente tanto, a cui sto ponendo rimedio, è di aver saltato a piè pari molte letture per bambini perché sono passata direttamente ai libri per adulti.
    Quindi a parte qualche libro che ovviamente ho odiato perché costretta a leggerlo per la scuola, che però rileggerò in età adulta (e forse mi piacerà pure), gli altri, proprio per queste esperienze spiacevoli, decisi di saltarli.
    Il mago di Oz è stato uno di questi, anche se non so bene perché, fatto sta che all'epoca decisi che questo tipo di letteratura per ragazzi non faceva per me. Ho sbagliato davvero tanto, perché poi il cartone animato e il film successivamente mi hanno veramente rapito, e ho adorato questo meraviglioso mondo, fatto di amicizia, di tolleranza visto che i protagonisti sono assolutamente diversi tra loro, il concetto di inseguire un sogno, di continuare senza accorgersi che non ci serve perché abbiamo gli amici, la lotta per aiutare gli amici in difficoltà, sono tutti concetti che sicuramente possono aiutare un bambino a formarsi. E insieme un po' di magia che non fa mai male!

    Molto interessante è un riferimento che ho trovato su wikipedia sul periodo storico in cui è stato scritto e la possibilità di un adattamento politico dei vari personaggi.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Il_meraviglioso_mago_di_Oz#Riferimenti_politici_del_romanzo

    Vi invito a leggerlo, è molto breve, ma è particolarmente interessante vedere con un semplice romanzo per bambini potrebbe avere in realtà un retroscena che solo pochi riescono a vedere tra le righe.

    Io preferisco continuare a considerarlo un magico mondo e una bella fiaba, mi rammarica solo che l'età di lettura probabilmente ora va anticipata, che i bambini delle elementari oramai vanno di tablet e smartphone ç_ç

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per