Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il Mereghetti: Dizionario dei film 2004

2 volumi: Gli indici ; Le Schede

Di

Editore: Baldini Castoldi Dalai

4.5
(95)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 3755 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8884904196 | Isbn-13: 9788884904195 | Data di pubblicazione: 

Genere: Art, Architecture & Photography , Entertainment , Da consultazione

Ti piace Il Mereghetti: Dizionario dei film 2004?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Edizione in due volumi separati.

Torna il Mereghetti uguale e rinnovato insieme. Uguale perché mantiene l'impostazione di fondo che l'ha reso un successo editoriale: una scrittura chiara, un'attenzione al fenomeno cinema che sa coniugare il rigore enciclopedico con la curiosità cinefila, la storia del cinema con le influenze culturali e sociali. Rinnovato perché è stato aggiornato e arricchito con i film usciti negli ultimi due anni e con tante nuove schede di film importanti, curiosi o solo strani usciti nei cento e più anni di vita della settima arte. Un totale di quasi 20.000 schede, cui si aggiungono gli indici potenziati dei registi, dei titoli originali, degli attori e delle attrici che lo rendono uno strumento indispensabile di ricerca.
Ordina per
  • 4

    È l'ultimo che abbia acquistato...

    Ne avevo anche altre edizioni di anni precedenti (di cui non ricordo cosa ho fatto), ma con l'avvento di Internet non ha più senso acquistare un grosso e costoso volume, che va aggiornato ogni anno e che diventa subito obsoleto. Per questo, c'è l'Internet Movie Database :-)

    ha scritto il 

  • 5

    Non tutti i giudizi sui film sono condivisibili; si tratta, in ogni caso, di un'opera ambiziosa e fondamentale per la consultazione, affascinante da leggere come se fosse un insieme di migliaia di piccoli saggi sul cinema, saltando da una recensione all'altra per affinità, assonanze, suggestioni, ...continua

    Non tutti i giudizi sui film sono condivisibili; si tratta, in ogni caso, di un'opera ambiziosa e fondamentale per la consultazione, affascinante da leggere come se fosse un insieme di migliaia di piccoli saggi sul cinema, saltando da una recensione all'altra per affinità, assonanze, suggestioni, intuizioni, casualità.

    ha scritto il 

  • 4

    Ben relizzato. Interessante soprattutto la parte dedicata alla filmografia dei vari attori.
    Peccato non trovarsi sempre d'accordo con le opinioni dell'autore

    ha scritto il 

  • 5

    Questo dizionario mi è stato regalato con lo scopo di farmi avvicinare e apprezza il buon cinema...l'obiettivo è stato raggiunto. Adesso lo consulto sempre prima di guardare un film o a volte lo sfoglio solo per il gusto di farlo...utile strumento che dovrebbe essere negli scaffali di chiunque. ...continua

    Questo dizionario mi è stato regalato con lo scopo di farmi avvicinare e apprezza il buon cinema...l'obiettivo è stato raggiunto. Adesso lo consulto sempre prima di guardare un film o a volte lo sfoglio solo per il gusto di farlo...utile strumento che dovrebbe essere negli scaffali di chiunque.

    ha scritto il 

  • 4

    Il Mereghetti, come ogni guida (che si vorrebbe) onnicomprensiva, è un'arma a doppio taglio: da una parte il divertimento e la sicurezza di avere uno strumento sempre consultabile (che, in quanto a piglio critico, non ha eguali con i vari iMdb sparsi in rete), dall'altra il tangibile pericolo di ...continua

    Il Mereghetti, come ogni guida (che si vorrebbe) onnicomprensiva, è un'arma a doppio taglio: da una parte il divertimento e la sicurezza di avere uno strumento sempre consultabile (che, in quanto a piglio critico, non ha eguali con i vari iMdb sparsi in rete), dall'altra il tangibile pericolo di cadere vittima dei pregiudizi e degli steccati mentali dell'autore, che ovviamente ha i suoi criteri e questi propone. Il cinema è un'arte, e l'arte è soggettiva.

    (E poi mi domando: ma quest'uomo come diavolo ha fatto a vedere tutti i film che recensisce? Quanti ghost writers ha? Il sottoscritto, per abitudine, diffida sistematicamente degli "scaruffi" delle varie discipline; e il Mereghetti non fa eccezione.)

    ha scritto il