Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il Natale di Poirot

I Classici del Giallo n. 284

Di

Editore: Mondadori

3.9
(1260)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 213 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi semplificata , Chi tradizionale , Tedesco , Francese , Ceco , Ungherese

Isbn-10: A000174187 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Enrico Piceni

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico , Copertina rigida , eBook

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Il Natale di Poirot?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
È Natale. Pace agli uomini di buona volontà.

- Secondo voi, dunque, le feste natalizie sono un'epoca poco favorevole ai delitti, non è vero?
- Certo, Poirot.
- Perché?
- Perché? Perché c'è un diffuso senso di allegria, di buona volontà, di pranzi luculliani.
- Mah.
- Be', che male ci vedete? Non è forse giusto amare le tradizioni, le vecchie feste?
- Sì, certo, ma non è detto che Natale tenga lontano rancori, odi, gelosie. Anzi, proprio il fatto di mascherarli per l'occasione può riuscire pericoloso per qualcuno. Chiudete le valvole di sicurezza del vostro contegno naturale, e presto o tardi la caldaia scoppierà, provocando un disastro.
- Non si capisce mai quando, parlate sul serio o quando vi burlate di qualcuno. Mi pare che il telefono stia squillando. Scusate... Pronto?
- Cosa succede? Siete impallidito!
- Accidenti! È stato commesso un delitto. E proprio alla vigilia di Natale.

È Natale. Pace agli uomini di buona volontà.

Ordina per
  • 5

    L'ormai anziano Simon Lee - “un essere maligno che desiderava mettere l'uno contro l'altro”, come lo definisce una delle nuore - ha deciso di invitare per il Natale tutti i membri della propria famiglia, alcuni dei quali non vede ormai da molti anni. Le sue intenzioni, però, sono tutt'altro che p ...continua

    L'ormai anziano Simon Lee - “un essere maligno che desiderava mettere l'uno contro l'altro”, come lo definisce una delle nuore - ha deciso di invitare per il Natale tutti i membri della propria famiglia, alcuni dei quali non vede ormai da molti anni. Le sue intenzioni, però, sono tutt'altro che pacifiche, perché approfitta di un incontro tra tutti i presenti, da lui stesso convocato, per insultare figli e parenti e per comunicare loro di voler cambiare testamento. Ma non ne ha il tempo, perché la sera stessa viene ucciso nella sua stanza, in circostanze davvero singolari e apparentemente inspiegabili. Tutti i protagonisti (che si muovono in uno spazio ristretto e sembrano quasi catapultati sul luogo del delitto) avrebbero una ragione per uccidere. Ad indagare sul delitto è l'immancabile Ispettore Poirot il quale nel giro di pochi giorni riesce a scoprire l'assassino. L'Autrice, con la ormai consueta abilità, cattura il lettore, coinvolgendolo nella ricerca del colpevole con numerosi colpi di scena. Il finale, assolutamente imprevedibile (e forse improbabile!) anche per i lettori più avveduti e smaliziati, denota una sfrenata fantasia e una particolare cura nei dettagli narrativi.

    ha scritto il 

  • 4

    "Vigilia di Natale e tutto quel nervosismo, quella tensione... No quella casa non gli andava a genio."

    Cosa c'è di meglio del Natale, pieno di gioia di allegria per mascherare un orribile omicidio? Un giallo magnifico e molto intrigante.

    ha scritto il 

  • 4

    Il giorno della Vigilia di Natale la famiglia Lee è sconvolta dall’omicidio di Simeon Lee, il capo famiglia. L’assassino è misterioso, ma si pensa possa essere solamente un membro della famiglia, le uniche persone che erano in casa. C’è però un problema: al momento della scoperta del cadavere la ...continua

    Il giorno della Vigilia di Natale la famiglia Lee è sconvolta dall’omicidio di Simeon Lee, il capo famiglia. L’assassino è misterioso, ma si pensa possa essere solamente un membro della famiglia, le uniche persone che erano in casa. C’è però un problema: al momento della scoperta del cadavere la porta della stanza del delitto era chiusa a chiave dall’interno: come è possibile se le finestre erano chiuse? Solamente le celluline grigie di Monsieur Poirot saranno in grado di risolvere il caso, come al solito prestando attenzione a tutti i particolari e gli errori commessi dai sospettati durante le deposizioni.

    “Il Natale di Poirot” è l’ennesimo brillante romanzo poliziesco composto dalla giallista più famosa del mondo: Agatha Christie. Come in ogni giallo che si rispetti, gli indizi necessari per risolvere il mistero sono messi a disposizione del lettore nel corso di tutta la lettura e questa è stata la prima volta in cui sono riuscita a coglierli e ad indovinare la soluzione stando al passo di Hercule Poirot. Sicuramente l’assassino non è la prima persona che viene in mente tra tutti i sospettati poiché a causa del suo ruolo nella storia nessuno contempla la sua presenza nella lista degli indiziati, nessuno tranne Poirot (e me).

    ha scritto il 

  • 3

    Tre stelline e mezza

    Non quattro, perché sebbene sia davvero scorrevole (l'ho finito in una giornata) e mi sia piaciuto, devo ammettere che la prima parte mi ha leggermente annoiata.
    Quelli che ritengo essere il punto forte di questo romanzo, com'è prevedibile, sono i capitoli dedicati alla risoluzione del caso: Poir ...continua

    Non quattro, perché sebbene sia davvero scorrevole (l'ho finito in una giornata) e mi sia piaciuto, devo ammettere che la prima parte mi ha leggermente annoiata. Quelli che ritengo essere il punto forte di questo romanzo, com'è prevedibile, sono i capitoli dedicati alla risoluzione del caso: Poirot, brillante come sempre, riesce ancora una volta a scoprire il colpevole e, cosa non meno importante, a stupire il lettore grazie alle sue qualità intuitive. L'assassino è ancora una volta inaspettato, qualcuno che, personalmente, non ho e non avrei mai preso in considerazione come tale. In conclusione, Agatha Christie si dimostra ancora una volta una grande scrittrice.

    ha scritto il 

  • 4

    << Nei libri avevo sempre letto che il Natale in Inghilterra è un giorno di grande allegria..Questo avviene infatti,a meno che non si verifichi un delitto in casa >>

    Il Natale : festa, riunioni di famiglia, felicità,alberi, cenoni e brindisi , etc..A quanto pare non per Aghata Christie e per il suo investigatore belga.
    Il desiderio di un vecchio di riunire tutta la famiglia a natale sembra una di quelle favole natalizie, invece succederà tutt'altro. Nel nata ...continua

    Il Natale : festa, riunioni di famiglia, felicità,alberi, cenoni e brindisi , etc..A quanto pare non per Aghata Christie e per il suo investigatore belga. Il desiderio di un vecchio di riunire tutta la famiglia a natale sembra una di quelle favole natalizie, invece succederà tutt'altro. Nel natale di Poirot ci saranno un cadavere, misteri, e colpi di scena, come il finale davvero inaspettato! In aggiunta la Christie ci mette anche un classico del giallo , ovvero la porta chiusa dall'interno. Bello!!

    ha scritto il 

  • 5

    Oltre a prostrarmi umilmente, non so più che fare.
    Conoscevo già il punto focale della storia, il "chi"; poi, quando ho visto l'evolversi della vicenda e la spiegazione del "come", ho avuto l'ennesima conferma dell'eccezionale maestria che Agatha Christie ha nello sviarti completamente, pur riman ...continua

    Oltre a prostrarmi umilmente, non so più che fare. Conoscevo già il punto focale della storia, il "chi"; poi, quando ho visto l'evolversi della vicenda e la spiegazione del "come", ho avuto l'ennesima conferma dell'eccezionale maestria che Agatha Christie ha nello sviarti completamente, pur rimanendo leale e offrendo tutti gli indizi. Ancora ho i brividi.

    ha scritto il 

  • 5

    Un vero gioiellino che si dipana fra le vicende di una famiglia poco amorevole e unita e un omicidio sinistro e inspiegabile.
    Poirot entra in quella casa con il suo solito modo elegante, fintamente dimesso, ma attento a ogni minimo dettaglio e con la sua sicurezza riesce a smascherare l'omicida. ...continua

    Un vero gioiellino che si dipana fra le vicende di una famiglia poco amorevole e unita e un omicidio sinistro e inspiegabile. Poirot entra in quella casa con il suo solito modo elegante, fintamente dimesso, ma attento a ogni minimo dettaglio e con la sua sicurezza riesce a smascherare l'omicida. Non ha niente di originale, è un classico, ma è costruito splendidamente e soprattutto non esclude il lettore dall'investigazione e risoluzione del crimine.

    Qui nel mio blog la recensione più completa http://amacadieuterpe.wordpress.com/2013/12/26/il-natale-di-poirot-di-agatha-christie/

    ha scritto il