Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il Negus

Splendori e miserie di un autocrate

Di

Editore: Feltrinelli

4.0
(206)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 168 | Formato: Altri

Isbn-10: 880781742X | Isbn-13: 9788807817427 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: V. Verdiani

Disponibile anche come: Paperback

Genere: History , Non-fiction , Political

Ti piace Il Negus?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ras Tafari (1892-1975), ultimo imperatore d'Etiopia dal 1930 con il nome diHailè Selassiè I, viene deposto da un colpo di stato il 12 settembre 1974.Kapuscinski si reca ad Addis Abeba per capire cosa sia stata davverola monarchia del Negus, il Re dei Re, e perché sia caduta. Riesce a incontrarei rappresentanti dell'entourage imperiale e ne raccoglie i racconti, acuti,commossi, involontariamente umoristici. Intervista gli uomini che stavano aPalazzo o avevano avuto il diritto di accedervi, con la funzione di servitori,cortigiani, funzionari, spie, camerieri di ogni sorta, ma anche testimoniacuti e smaliziati di intrighi, lotte di potere e abiezioni. Ne esce unritratto a metà tra analisi storica, reportage e opera narrativa.
Ordina per
  • 5

    Più che nei libri di tanti "baroni" c'è più Storia in un'istantanea di 'Kap' come quella del Negus -l'uomo considerato quasi un Dio- che fissa le vacche di un povero pastore pascolare nel giardino ...continua

    Più che nei libri di tanti "baroni" c'è più Storia in un'istantanea di 'Kap' come quella del Negus -l'uomo considerato quasi un Dio- che fissa le vacche di un povero pastore pascolare nel giardino del Palazzo imperiale ormai deserto, proprio dove poco tempo prima scorrazzavano i suoi leoni di Judah.

    ha scritto il 

  • 3

    Kapuschinsky ci porta come sempre nei suoi viaggi per il mondo. In questo libro affronta la figura dell'ultimo negus, il re d'Etiopia, Hailè Selassiè, il 126o discendente di Salomone e in quanto ...continua

    Kapuschinsky ci porta come sempre nei suoi viaggi per il mondo. In questo libro affronta la figura dell'ultimo negus, il re d'Etiopia, Hailè Selassiè, il 126o discendente di Salomone e in quanto tale ritenuto l'incarnazione di Gesù. Libro interessantissimo, che mi ha aiutato a scoprire una parte di storia a me sconosciuta e le condizioni dell'Etiopia durante il suo regno. Da qui ho scoperto il rastafarianesimo, religione a cui si ispirarono poi i rasta.

    ha scritto il 

  • 0

    Questa volta Kapuściński mi ha un po’ deluso. Il libro è una semplice (?) raccolta di testimonianze, a cui manca il punto di vista o comunque la testimonianza diretta dell’autore. Peccato. ...continua

    Questa volta Kapuściński mi ha un po’ deluso. Il libro è una semplice (?) raccolta di testimonianze, a cui manca il punto di vista o comunque la testimonianza diretta dell’autore. Peccato.

    ha scritto il 

  • 4

    "Ecco in che cosa consisteva la funzione stabilizzatrice dei favoriti innalzati da sua maestà: costringere gli idealisti istruiti e la massa illetterata a riparare le malefatte governative, ...continua

    "Ecco in che cosa consisteva la funzione stabilizzatrice dei favoriti innalzati da sua maestà: costringere gli idealisti istruiti e la massa illetterata a riparare le malefatte governative, lasciando da parte le proprie tendenze sediziose. Come potevano realizzare le aspirazioni sovversive, se consumavano tutta la loro energia nell'aggiustare le cose? Con questo sistema il nostro sovrano manteneva in equilibrio l'impero". Inettitudine, arbitrarietà, corruzione in un stato apparentemente irreale, che funziona con regole che non devono nulla al senso comune di questo mondo. A un certo punto il sovrano divino smette di regnare, vegeta.

    ha scritto il 

  • 5

    Dio mio..

    (e sono ateo). Non è un saggio, non leggetelo come tale. Non avrete quasi mai indicazioni che vi aiutino a contestualizzare quello che vi viene detto. In compenso è anche questo un viaggio tra le ...continua

    (e sono ateo). Non è un saggio, non leggetelo come tale. Non avrete quasi mai indicazioni che vi aiutino a contestualizzare quello che vi viene detto. In compenso è anche questo un viaggio tra le persone che hanno fatto l'impero etiope negli anni di Ras Tafari, un viaggio allucinante che rende benissimo l'idea della figura dell'imperatore, di come era visto, di come era vissuto e di cosa erano la corte imperiale e i dignitari di quegli anni. Per una persona che già conosca un po' la storia di quel periodo è un libro illuminante.

    ha scritto il 

  • 5

    Interessante ritratto del Negus

    Kapuscinsky ricostruisce vita e abitudini del Negus, il Re dei Re: Haile Selassie. Il discusso monarca d'Etiopia, colpevole di lasciare alla fame il suo popolo, ma allo stesso tempo apprezzato e ...continua

    Kapuscinsky ricostruisce vita e abitudini del Negus, il Re dei Re: Haile Selassie. Il discusso monarca d'Etiopia, colpevole di lasciare alla fame il suo popolo, ma allo stesso tempo apprezzato e trattato come una divinità, viene descritto dal reporter attraverso i racconti delle persone che hanno vissuto il Palazzo ai suoi tempi. Ne esce l'immagine di una figura complessa, abile nel manovrare le genti e difendere il potere con ogni mezzo, ma allo stesso tempo, o meglio, all'apparenza sempre magnanimo e caritatevole con tutti. Dopo aver letto il libro non posso certo dire di apprezzare il personaggio in questione, visto l'egoismo e la freddezza con cui è riuscito a mantenere le redini del paese, ma è innegabile il fascino della sua figura come ci viene mostrata dalla prospettiva degli uomini che lo servivano a corte. Un altro libro ben riuscito del giornalista polacco!

    ha scritto il 

Ordina per