Il Padrino

Di

Editore: Corbaccio

4.4
(2200)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 451 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Russo , Inglese , Chi semplificata , Spagnolo , Chi tradizionale , Tedesco , Francese , Svedese , Portoghese , Olandese , Sloveno , Polacco , Ceco , Ungherese

Isbn-10: 8879724061 | Isbn-13: 9788879724067 | Data di pubblicazione:  | Edizione 3

Traduttore: Mercedes Giordini Ozzola

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , Tascabile economico

Genere: Criminalità , Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura

Ti piace Il Padrino?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Apparso nel 1969 con un successo senza precedenti, questo romanzo continua arappresentare il mondo della mafia italo-americana. I legami della "famiglia",i rituali del "rispetto", gli intrecci tra potere politico e malavita, glispietati regolamenti di conti, la vita quotidiana dei boss e dei loro sicari,la capillare organizzazione degli affari illeciti, gli amori, le vendette, imatrimoni, i funerali. Il quadro incredibilmente autentico e agghiacciante deimetodi della mafia, delle sue alleanze e connivenze, dei delitti e delle lotteintestine.
Ordina per
  • 4

    Da leggere

    Un libro assolutamente da leggere, molto ben scritto e ricco di colpi di scena per chi come me non aveva mai visto il film e che l'ha fatto solo successivamente. Il film è parimenti bello, ma il libro ...continua

    Un libro assolutamente da leggere, molto ben scritto e ricco di colpi di scena per chi come me non aveva mai visto il film e che l'ha fatto solo successivamente. Il film è parimenti bello, ma il libro ha ovviamente una marcia in più per la spiegazione degli antefatti e per la costruzione delle situazioni

    ha scritto il 

  • 0

    Trovato sepolto nella libreria di famiglia dà le sue soddisfazioni. Partendo da un assunto inverosimile, l'esistenza di una mafia "umana" e corretta contro una mafia sanguinaria e sleale costruisce la ...continua

    Trovato sepolto nella libreria di famiglia dà le sue soddisfazioni. Partendo da un assunto inverosimile, l'esistenza di una mafia "umana" e corretta contro una mafia sanguinaria e sleale costruisce la saga della famiglia Corleone tra il declino del vecchio Don (Vito) e l'ascesa del giovane Michael. È uno scontro epico tra bande sanguinarie con principi di onestà e rispetto assurdi. La posta è il controllo di tutte le attività criminali di New York attraverso le intimidazioni, la violenza e la corruzione di giudici e poliziotti. Sulla sfondo là Sicilia terra di incredibile bellezza ma genesi di tutta la ferocia presente nel nuovo mondo.Come romanzo poliziesco sicuramente, tenendo conto che è un testo datato, è gradevole rispetto all'inflazione dei romanzi gialli e noir oggigiorno,Chi ha visto il film Il Padrino di Coppola lo troverà assolutamente delle al romanzo.

    ha scritto il 

  • 4

    E' molto difficile trovare un buon libro che generi un buon film, dando luce e vigore a entrambi. Spesso uno fagocita miseramente l'altro. Qui invece Mario Puzo e Coppola sono stati fantastici. Nel le ...continua

    E' molto difficile trovare un buon libro che generi un buon film, dando luce e vigore a entrambi. Spesso uno fagocita miseramente l'altro. Qui invece Mario Puzo e Coppola sono stati fantastici. Nel leggere il libro adori la grandezza del Film, nel vedere il Film ti esalti nel rievocare le pagine del libro.

    Pure le differenze che ovviamente ci sono 1- la spiccata sessualità del libro che nel film viene velata 2- certe scene del film sono memorabili mentre nel libro sono descritte in modo più frettoloso, non appesantiscono affatto e rendono il binomio magico.

    ha scritto il 

  • 3

    Una mafia buona, la famiglia Corleone, affronta una mafia cattiva che vuole iniziare a vendere la droga. Un'eccessiva semplificazione che riassume in maniera concisa la trama senza però rendere onore ...continua

    Una mafia buona, la famiglia Corleone, affronta una mafia cattiva che vuole iniziare a vendere la droga. Un'eccessiva semplificazione che riassume in maniera concisa la trama senza però rendere onore ad una scrittura epica e solida. Un buon romanzo che racconta la percezione (e il fascino) della mafia negli USA dei tardi '60 (ed or 1969). Base ancora oggi per una certa letteratura di genere. Classico

    ha scritto il 

  • 5

    Sulla spinta dall'entusiasmo che non scema nemmeno alla 1287 volta che lo danno in tv, decido che è cosa leggermi il libro.
    Ho trovato alcune differenze, e non solo nei fatti, ma mi è piaciuto tanto q ...continua

    Sulla spinta dall'entusiasmo che non scema nemmeno alla 1287 volta che lo danno in tv, decido che è cosa leggermi il libro.
    Ho trovato alcune differenze, e non solo nei fatti, ma mi è piaciuto tanto quanto i film di Coppola. Compaiono anche dei personaggi che nei film nemmeno si notano, o quasi. Bellissimo libro!

    ha scritto il 

  • 5

    Un capolavoro che non avevo mai letto pur facendo parte della libreria di mio padre da anni. Leggendo queste pagine tutte le fiction e i romanzetti che avevo letto e guardato fino ad ora mi sono sembr ...continua

    Un capolavoro che non avevo mai letto pur facendo parte della libreria di mio padre da anni. Leggendo queste pagine tutte le fiction e i romanzetti che avevo letto e guardato fino ad ora mi sono sembrate delle pallide imitazioni. E al di là della ovviamente dubbia moralità di quello che si racconta e delle azioni dei personaggi, tutta la storia si costruisce su pilastri di valori come l'onore, la fedeltà, il senso del rispetto, che di per sé non sono affatto sbagliati, ma anzi costituiscono le basi di ogni buona famiglia. Una storia coinvolgente e affascinante che senza dubbio va riletta per coglierne i particolari che forse a una prima lettura sono sfuggiti.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per