Il Piccolo Principe

Di

Editore: Bompiani (Tascabili. Classici per ragazzi)

4.4
(40074)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 125 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Giapponese , Inglese , Francese , Chi semplificata , Tedesco , Chi tradizionale , Spagnolo , Portoghese , Turco , Galego , Norvegese , Ungherese , Catalano , Coreano , Olandese , Ceco , Svedese , Russo , Danese , Finlandese , Slovacco , Gallese , Greco , Norvegese , Rumeno , Ucraino , Aasturiana , Kannada , Indiano (Hindi) , Croato , Polacco , Basco , Thai , Maltese , Islandese , Arabo , Esperanto , georgiano , Macedone , Farsi , Malayalam , Lettone , Filippino , Ebraico , Indonesiano , Estonian , Sloveno , Lituano , Sconosciuto , Inuktitut , Bulgaro , Dhivehi

Isbn-10: 8845205118 | Isbn-13: 9788845205118 | Data di pubblicazione:  | Edizione 50

Traduttore: Nini Bompiani Bregoli ; Prefazione: Nico Orengo

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , Tascabile economico , Copertina rinforzata scuole e biblioteche , Cofanetto , eBook

Genere: Bambini , Narrativa & Letteratura , Filosofia

Ti piace Il Piccolo Principe?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Un aviatore è costretto da un'avaria ad atterrare in pieno deserto: sabbia, solitudine, e, sopra il suo capo, le stelle... Ma, a un tratto, una voce: "Mi disegni, per favore, una pecora?". Di dove viene? Chi parla? Cosa significa quella strana domanda? È un minuscolo ragazzo, il Piccolo Principe, che vaga per gli spazi; il piú meraviglioso, impensato e seducente compagno. Il Piccolo Principe è un capolavoro della letteratura infantile, che, come i suoi grandi predecessori, da Peter Pan a Pinocchio, dai racconti di Perrault e di Andersen ad Alice nel Paese delle Meraviglie, si rivolge a piccoli e grandi, "a tutti i grandi che sono stati bambini ma non se lo ricordano piú", come dichiara esplicitamente la dedica di Antoine de Saint-Exupéry, eroe dell'aviazione francese che scrisse questa favola irresistibile a quarantadue anni, quando era reputato troppo vecchio per volare. Poi riuscí a tornare a volare e scomparve in una missione di guerra. Scomparve letteralmente, non si trovarono tracce di lui, dissolto come un autentico personaggio da favola.
Ordina per
  • 5

    Bellissimo, penso che chi lo abbia letto e dica che sia brutto non l'abbia letto con la giusta attenzione; non è la storia in superficie l'importante ma è quello che ci sta sotto, bisogna scavare e tr ...continua

    Bellissimo, penso che chi lo abbia letto e dica che sia brutto non l'abbia letto con la giusta attenzione; non è la storia in superficie l'importante ma è quello che ci sta sotto, bisogna scavare e trarne l'insegnamento, sono d'accordo con chi dice non essere un libro per bambini, questo libro non è la favoletta a lieto fine per bambini, è un libro che serve a persone adulte per ricordarsi com'era essere bambini e non dimenticare i valori importanti che ci devono guidare ogni giorno.

    ha scritto il 

  • 3

    Una storia per tutti

    Non si faccia l'errore di sottovalutare quest'opera a causa della sua brevità: è scritta bene, forse troppo, e richiede un livello di comprensione più vicino alla maturità che al mondo dei piccoli.
    Tu ...continua

    Non si faccia l'errore di sottovalutare quest'opera a causa della sua brevità: è scritta bene, forse troppo, e richiede un livello di comprensione più vicino alla maturità che al mondo dei piccoli.
    Tuttavia, nonostante le buone premesse, è lontana dal capolavoro che ci si potrebbe aspettare: assomiglia ad una raccolta di aforismi da cioccolatino sparsi qua e là senza un senso e senza una storia precisa che, gettata al vento come pretesto, difficilmente rende possibile affezionarsi ai personaggi. Per fortuna, per quanto siano dozzinali e di riempimento, i disegni aiutano nell'immedesimazione.
    La genialità dell'opera sta nel fatto che i passaggi più celebri colpiscono dritto al cuore e non si dimenticano facilmente al termine della lettura. Appassionano e fanno riflettere.
    Una fiaba astrusa, un pò naif, da rileggere quando se ne ha bisogno.

    ha scritto il 

  • 5

    L'essenziale è invisibile agli occhi

    Un libro letto frettolosamente da adolescente, riletto ora da adulto (dopo aver visto anche il film di animazione, che me ne ha risvegliato il desiderio) e finalmente apprezzato. Concordo con tutti qu ...continua

    Un libro letto frettolosamente da adolescente, riletto ora da adulto (dopo aver visto anche il film di animazione, che me ne ha risvegliato il desiderio) e finalmente apprezzato. Concordo con tutti quanti sostengono che è un grande insegnamento per gli adulti: chiunque lo legga non può non ritrovarsi in almeno uno degli strani abitanti dei pianeti/asteroidi visitati dal Piccolo Principe e trarre le proprie conclusioni. Un libro che invita a riscoprire le cose davvero importanti, ad uscire dai binari imposti dalle convenzioni sociali e dall'interesse egoistico, a lasciare che il bambino che è in noi continui a correre, giocare e sorridere anche quando siamo adulti. Un libro che, se fosse letto, compreso e messo in pratica da tutti, migliorerebbe il mondo.

    ha scritto il 

  • 5

    Non fatelo leggere ai bambini

    Un libro che sembra per bambini, ma secondo me è per adulti.
    I bambini non lo apprezzano, mentre letto all'età giusta appare una poesia meravigliosa.

    ha scritto il 

  • 4

    Alcuni libri andrebbero letti di tanto in tanto per ricollocare l'esistenza nella cornice spensierata e naturale dell'infanzia, in quella dimensione perduta che sa riconoscere il valore degli affetti, ...continua

    Alcuni libri andrebbero letti di tanto in tanto per ricollocare l'esistenza nella cornice spensierata e naturale dell'infanzia, in quella dimensione perduta che sa riconoscere il valore degli affetti, dei sentimenti, quasi verrebbe da dire "della primordialità" umana, che nella nostra società tende purtroppo a perdersi ad essere rimpiazzata da un cinismo ed un opportunismo dilaganti, in questa lettura, oggi più che mai, credo che il piccolo principe rappresenti un racconto attuale.

    ha scritto il 

  • 0

    "Gli uomini, dalle tue parti coltivano cinquemila rose in uno stesso giardino... e non trovano quello che cercano...eppure quello che cercano potrebbero scoprirlo in una sola rosa o in un po' d'acqua. ...continua

    "Gli uomini, dalle tue parti coltivano cinquemila rose in uno stesso giardino... e non trovano quello che cercano...eppure quello che cercano potrebbero scoprirlo in una sola rosa o in un po' d'acqua... ma gli occhi sono ciechi. Bisogna cercare con il cuore."
    Mi ha fatto tenerezza questa breve storia dall'atmosfera particolare. E' una lettura per adulti secondo me, durante l'infanzia forse alcune sottigliezze possono sfuggire. Ricordo di averlo letto da bambina e di averlo trovato irritante. Ora l'ho rivalutato.

    ha scritto il 

  • 1

    Sopravvalutato

    Non ho mai voluto leggerlo poi mi sono arresa e sarebbe stato meglio non farlo. Sarò impopolare, ma è davvero un libro odioso, non capisco come lo si possa considerare una guida morale. La volpe e il ...continua

    Non ho mai voluto leggerlo poi mi sono arresa e sarebbe stato meglio non farlo. Sarò impopolare, ma è davvero un libro odioso, non capisco come lo si possa considerare una guida morale. La volpe e il bambino mi stavano così antipatici che li avrei uccisi entrambi. Questo libro ha solo un'utilità: alcune frasi possono essere riciclate per bigliettini smielati utilizzabili in molte occasioni.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per