Il Prigioniero del Cielo

Di

Editore: Mondolibri

3.9
(3790)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 352 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Catalano , Inglese , Portoghese , Olandese , Tedesco , Chi tradizionale , Francese , Polacco

Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: eBook , Altri , Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il Prigioniero del Cielo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Non l'ho letto nell'ordine di pubblicazione, bensì come ultimo della serie, per cui tutta una serie di vicende risultavano già sciolte alla luce dell'ultimo romanzo. In ogni caso è godibile come tutti ...continua

    Non l'ho letto nell'ordine di pubblicazione, bensì come ultimo della serie, per cui tutta una serie di vicende risultavano già sciolte alla luce dell'ultimo romanzo. In ogni caso è godibile come tutti i libri della quadrilogia, ma non si tratta certo di capolavori suscettibili di segnare la vita del lettore.

    ha scritto il 

  • 4

    In questo terzo romanzo Zafon ci fa ritrovare i protagonisti dei due libri precedenti. La storia è un lungo flashback raccontato da uno di quelli che reputano un personaggio marginale, Fermin, e che, ...continua

    In questo terzo romanzo Zafon ci fa ritrovare i protagonisti dei due libri precedenti. La storia è un lungo flashback raccontato da uno di quelli che reputano un personaggio marginale, Fermin, e che, invece si rivela essere punto cruciale per capire molte cose accadute in passato. Attraverso il suo racconto si comincia a capire David Martin, protagonista de "Il gioco dell'angelo" e vengono poste le basi per il libro successivo.

    ha scritto il 

  • 3

    flashback dalla città dei libri

    L'episodio in cui l'autore costruisce il passato al suo protagonista, cioè la storia che resta misteriosa, della morte della madre. Particolarmenteumano: deve fare i conti anche con la gelosia! Intere ...continua

    L'episodio in cui l'autore costruisce il passato al suo protagonista, cioè la storia che resta misteriosa, della morte della madre. Particolarmenteumano: deve fare i conti anche con la gelosia! Interessante la figura dello scrittore geniale e dannato, emulo del conte di Montecristo! Più che mai la Spagna franchista è lo sfondo appassionato delle trame che tormentano il presente.

    ha scritto il 

  • 4

    Ne "Il prigioniero del cielo" ho ritrovato Zafon, quello che mi piace, quello che mi prende, quello che mi affascina, quello che mi fa sognare, Ed è stato bello ritrovare Daniel e Fermin, anche se que ...continua

    Ne "Il prigioniero del cielo" ho ritrovato Zafon, quello che mi piace, quello che mi prende, quello che mi affascina, quello che mi fa sognare, Ed è stato bello ritrovare Daniel e Fermin, anche se questo romanzo è la storia di Fermin e di David Martin. E' bello come Zafon sia riuscito a collegare tra loro i tre romanzi e come con questo dia tante risposte a tante domande rimaste insolute precedentemente e tante nuove domande in realtà si affacciano alla mente.
    E' stato un bene leggere i tre romanzi consecutivamente. In questo modo ho potuto godere dei vari intrecci e riferimenti al passato che altrimenti non avrei potuto apprezzare.
    Inutile dire che ho adorato Fermin, in questo romanzo protagonista assoluto, e ho potuto apprezzare David, che non mi era piaciuto granchè ne "il gioco dell'angelo". Daniel è sempre lui, con tutte le sue insicurezze, ma accompagnato dal saggio Fermin, che lo salva n più di un'occasione, riuscirà a fare le scelte giuste.
    Ora non rimane che leggere l'ultimo capitolo "il labirinto degli spiriti". Sono curiosa di sapere che sorprese ci riserverà Zafon.

    ha scritto il 

  • 5

    UNA MATTINA A BARCELLONA ALLA LIBRERIA SAMPERE ,ORA DIRETTA DAL FIGLIO DANIEL, UNO SCONOSCIUTO COMPRA UNA RICCA EDIZIONE DEL CONTE DI MONTECRISTO PAGANDOLA PROFUMATAMENTE E LA REGALA ,TRAMITE DANIEL ...continua

    UNA MATTINA A BARCELLONA ALLA LIBRERIA SAMPERE ,ORA DIRETTA DAL FIGLIO DANIEL, UNO SCONOSCIUTO COMPRA UNA RICCA EDIZIONE DEL CONTE DI MONTECRISTO PAGANDOLA PROFUMATAMENTE E LA REGALA ,TRAMITE DANIEL , A FERMIN . LEGGENDO LA DEDICA , A FERMIN ,RIVENGONO IN MENTE MOLTI FATTI SUCCESSI ANNI PRIMA CHE SI RIPERQUOTERANNO SUL FUTURO DI MOLTI DI LORO
    ANCORA UNA PUNTATA DEL LA SAGA DEL CIMITERO DEI LIBRI MOLTO ACCATTIVANTE ZAFON HA UN TALENTO IMMENSO

    ha scritto il 

  • 3

    E' sempre un bel leggere... ritrovare i personaggi già incontrati, specialmente il più affascinante, Firmin, è un piacere. Ecco credo che Zafon incarni soprattutto queste: il piacere della lettura, il ...continua

    E' sempre un bel leggere... ritrovare i personaggi già incontrati, specialmente il più affascinante, Firmin, è un piacere. Ecco credo che Zafon incarni soprattutto queste: il piacere della lettura, il racconto come divertimento e basta. E riesce benissimo a farti entrare nel mondo che ha creato e a fartici rimanere, anche dopo la chiusura del libro.
    E andiamo col quarto...

    ha scritto il 

  • 0

    Consiglio vivamente a chi decide di addentrarsi nella magnifica lettura di questo romanzo di leggere prima "L'ombra del.vento", facente parte della tetralogia del "Cimitero dei libri dimenticati", inf ...continua

    Consiglio vivamente a chi decide di addentrarsi nella magnifica lettura di questo romanzo di leggere prima "L'ombra del.vento", facente parte della tetralogia del "Cimitero dei libri dimenticati", infatti in questo modo la lettura intera non darà adito a dubbi e sarà ancora più scorrevole.

    Vediamo appunto riproposti i personaggi del libro precedente, in un nuovo intreccio, apparentemente più semplice e diretto del precedente, ma che cade come un macigno nella vita del giovane protagonista. Un dettaglio da non dare per scontato, che poi sarà protagonista dell'ultimo libro della tetralogia. Un capolavoro, fra scrittura ineccepibile, lessico padroneggiato senza problemi e trame senza paragoni, che si sviluppano insieme ai personaggi e ai loro caratteri, nonché insieme alle loro vite. Ottimo.

    ha scritto il 

  • 5

    Un romanzo che non fa che confermare la bravura e la profondità di Zafón. Il modo in cui si ricollega agli altri romanzi della saga dei libri dimenticati è assurdo.
    È come una manciata di tasselli, ch ...continua

    Un romanzo che non fa che confermare la bravura e la profondità di Zafón. Il modo in cui si ricollega agli altri romanzi della saga dei libri dimenticati è assurdo.
    È come una manciata di tasselli, che in qualsiasi punto siano collocati, tessono una tela.
    Un capolavoro.

    ha scritto il 

  • 4

    Barcellona e i suoi misteri

    Per quanto risolva un po' i misteri nati con il secondo romanzo, "Il prigioniero del cielo" apre una nuova pagina ricca di enigmi che vengono lasciati irrisolti a fine romanzo. Per il resto nulla di ...continua

    Per quanto risolva un po' i misteri nati con il secondo romanzo, "Il prigioniero del cielo" apre una nuova pagina ricca di enigmi che vengono lasciati irrisolti a fine romanzo. Per il resto nulla di che, sicuramente non confrontabile con i primi due romanzi.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per