Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il Re dei Murgos

Di

Editore: Sperling & Kupfer

4.1
(443)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 436 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Francese

Isbn-10: 8820010046 | Isbn-13: 9788820010041 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Grazia Gatti

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Sports, Outdoors & Adventure

Ti piace Il Re dei Murgos?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La millenaria lotta tra la luce e le tenebre conduce Garion sulle tracce del misterioso Zandramas.Per impedire al male di governare per sempre sul mondo, gli alfieri del bene dovranno percorrere una lunga strada che li porterà anche nelle terre dei loro antichi nemici, governati da il Re dei Murgos.
Ordina per
  • 1

    2/10

    [Recensione dell'intera serie]
    Non è attivamente demente come tanti altri suoi colleghi, e questa è la fine dei suoi pregi. Solito polpettone rimasticato fino alla nausea, straripante di dei e mostri ...continua

    [Recensione dell'intera serie]
    Non è attivamente demente come tanti altri suoi colleghi, e questa è la fine dei suoi pregi. Solito polpettone rimasticato fino alla nausea, straripante di dei e mostri puzzoni e palle di fuoco ed eroi maschi bianchi etero cis come neanche una partita di D&D, tenuto insieme da una prosa goffa e inforigurgitosa (pur se non mancano momenti ironici), zeppa di virgole tra soggetto e verbo. Garion è il classico Gary Stue che insegna a tutti a fare tutto, Ce'Nedra la classica mogliettina mordace e il resto del cast neanche me lo ricordo più - ma mi ricordo perfettamente l'atmosfera sciovinista che trasudava da ogni pagina, la fiera dell'ottusità e dello stereotipo confezionata in pratiche lezioncine morali da prendere e portare a casa. In più, l'intera trama procede grazie a una serie di coincidenze opportune e di parallelismi con la serie che la precede, una fiera del culo pesante che i personaggi stessi fanno notare ad alta voce (!), per la serie: volevo pagarmi il mutuo sulla quinta casa con il minimo sforzo possibile perciò ho copiato tutto ciò che potevo e, quando non avevo di meglio, mi sono addirittura copiato da solo.

    ha scritto il 

  • 5

    Secondo volume della saga dei Mallorean, da leggere necessariamente dopo "I guardiani della luce". Questo bellissimo racconto fantasy prosegue con un evento tragico che precipita nel dolore Garion, il ...continua

    Secondo volume della saga dei Mallorean, da leggere necessariamente dopo "I guardiani della luce". Questo bellissimo racconto fantasy prosegue con un evento tragico che precipita nel dolore Garion, il potente Re di Riva: suo figlio viene misteriosamente rapito, e soltanto dopo molte ricerche si scoprirà che l'artefice del misfatto è il malvagio Zandramas, così come aveva annunciato l'antica profezia.
    Da qui parte una emozionante caccia all'uomo, che costituisce il nucleo centrale di questo secondo romanzo e che vede l'azione spostarsi progressivamente verso est. Zandramas fugge velocemente verso il Sardion, la pietra che è la fonte del potere delle tenebre, e porta con sè il piccolo innocente: deve essere assolutamente fermato e relegato nel "luogo che più non è" in maniera tale da salvare il bimbo e l'intero pianeta.
    Questo romanzo risulta essere molto più movimentato del primo, caratterizzato da variazioni di ambientazione più frequenti: la dinamicità dei luoghi corrisponde anche ad un lieve aumento del ritmo narrativo, che lo rende ancora più avvincente.

    ha scritto il 

  • 4

    La saga continua...

    ...con alti e bassi!
    In questo secondo libro infatti, si alternano situazioni da vero e proprio "classico fantasy" (con tutti i relativi difetti) ad altre più particolari che rendono godibile la stori ...continua

    ...con alti e bassi!
    In questo secondo libro infatti, si alternano situazioni da vero e proprio "classico fantasy" (con tutti i relativi difetti) ad altre più particolari che rendono godibile la storia.
    Di sicuro non mancano i colpi di scena e le novità relative all'ambientazione (i protagonisti si spostano sempre più a est attraverso Murgos, verso Mallorea), ma c'è la sensazione di dejà-vu e non mancano le forzature grottesche che servono a incanalare la storia (la profetessa che dice ai protagonisti cosa devono fare e chi deve andare con loro nel viaggio...poteva dire anche la fine dell'avventura già che c'era!).
    Comunque un buon libro di Eddings e sono sicuro che il 3° sarà meglio ;)

    ha scritto il 

  • 4

    Proseguo della saga dei Mallorean molto appassionante. Si entra in 1 mondo totalmente nuovo, nn più incentrato sui regni Alorn ma si cammina in terre ostili, dove il nome di Belgarion è sinonimo di ne ...continua

    Proseguo della saga dei Mallorean molto appassionante. Si entra in 1 mondo totalmente nuovo, nn più incentrato sui regni Alorn ma si cammina in terre ostili, dove il nome di Belgarion è sinonimo di nemico.

    ha scritto il 

  • 3

    Lo único malo que encuentro en estos libros que se habla mucho de política y eso suele aburrirme un poco...a mi me interesan más las escenas de acción o romance... que tengo que decir que el personaje ...continua

    Lo único malo que encuentro en estos libros que se habla mucho de política y eso suele aburrirme un poco...a mi me interesan más las escenas de acción o romance... que tengo que decir que el personaje de Seda siempre me ha gustado, y me encantaría que hiciera pareja con Liselle...ella es increíble!!

    ha scritto il