Il Rinascimento

Di

Editore: Il Mulino

3.6
(15)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 143 | Formato: Altri

Isbn-10: 8815083979 | Isbn-13: 9788815083975 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Minuti R.

Ti piace Il Rinascimento?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Dal XV secolo in poi il Rinascimento non ha cessato di essere oggetto di mitizzazione, di nostalgia e distorsione storiografica, da parte non solo di scrittori e artisti ma anche degli storici stessi, come Michelet e Burckhardt, o di critici come Ruskin. Nella sua lettura Peter Burke da un lato esplora il formarsi di questa idea di miracolo culturale, dall'altro la corregge e delinea un profilo dove il Rinascimento si definisce, senza pregiudizi per le realizzazioni medievali, o per quelle extraeuropee, come concetto organizzatore nel vasto complesso di mutamenti che hanno portato la cultura occidentale ad entrare nella modernità.
Ordina per
  • 3

    Niente di che...

    Libro diviso in 6 capitoli:
    - Il mito del Rinascimento
    - L'Italia: risveglio e innovazione
    - Il Rinascimento all'estero: ovvero, gli usi dell'Italia
    - Il "Cortegiano" all'estero: ancora sugli usi dell ...continua

    Libro diviso in 6 capitoli:
    - Il mito del Rinascimento
    - L'Italia: risveglio e innovazione
    - Il Rinascimento all'estero: ovvero, gli usi dell'Italia
    - Il "Cortegiano" all'estero: ancora sugli usi dell'Italia
    - La disintegrazione del Rinascimento
    - Conclusione

    I primi tre capitoli gli ho trovati abbastanza interessanti e scorrevoli.
    Il capitolo dedicato al Cortegiano di Baldassare Castiglione l'ho trovato molto lento. Forse dovuto al fatto che non conoscendo l'opera in questione, non sapevo esattamente di cosa stesse parlando l'autore.
    L'ultimo capitolo + la conclusione li ho letti in pochi minuti essendo poche pagine.
    In generale, il libro risulta interessante, al tempo stesso però, alcune parti avrei voluto saltarle molto volentieri.

    ha scritto il