Ha scritto il 17/06/17
Tolkien al suo meglio
Leggere "Il Silmarillion" richiede concentrazione. Se incastriamo la lettura tra un impegno e l'altro e non prestiamo sufficiente attenzione rischiamo di perderci dopo le prime dieci pagine. Una moltitudine di personaggi che si succedono in ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 08/06/17
Epica
Il Silmarillion sta al Signore degli Anelli come l'Antico Testamento sta al Vangelo.È qui che si coglie appieno la grandiosità dell'universo creato da Tolkien, con la teogonia, le Terre Imperiture, le antiche razze, la dinastia dei re elfici, le ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 27/04/17
Ogni tanto è bello tuffarsi di nuovo nell'epicità dei libri di Tolkien, nella loro poesia che ti trasporta nel tempo e nel suo mondo così ricco e complesso. Il Silmarillion è la storia della Terra di Mezzo con la S maiuscola, dalla genesi, il ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 08/03/17
Non c'e' niente da fare, ogni tanto ci provo ma non riesco a leggerlo.
  • Rispondi
Ha scritto il 20/11/16
Premetto di essere colpevole, non ho colto del tutto questo libro... Sono una grande appassionata del fantastico mondo di Tolkien, e leggerei volentieri anche una sua lista della spesa se ne avessi la possibilità, ma questo libro è stato davvero ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il May 26, 2010, 15:28
L'altra scelta invece era questa: che essa petesse tornare nella Terra di Mezzo portando con sè Beren, per abitarvi ancora, ma senza alcuna certezza nè di vita nè di gioia. E sarebbe divenuta mortale, e soggetta a un secondo decesso, esattamente ... Continua...
Pag. 226
  • Rispondi
Ha scritto il May 26, 2010, 12:43
I figni di Hador avevano nome Galdor e Gundor; e i figli di Galdor erano Hùrin e Huor; e il figlio di Hùrin fu Tùrin la Sventura di Glaurung; e figlio di Huor fu Tuor, padre di Eärendil il Beato. Bregor fu figlio di Boromir, e i suoi figni ... Continua...
Pag. 180
  • Rispondi
Ha scritto il May 04, 2009, 17:31
Addio, mia terra, addio nordico cieloBenedetto poiché in esso lo steloSpuntò, e poi lieve corseSotto la Luna, e sotto il Sole sorse,Di Lúthien l'Usignola,Bella che a dirlo non basta parola.Rovini pure il mondo tutto quantoE sia dissolto in ogni ... Continua...
Pag. 214
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 10, 2007, 13:31
Edizione a cura di Cristopher Tolkien
Nuova edizione italiana a cura di Marco Respinti
Traduzione di Francesco Saba Sardi
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi