Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il Vangelo secondo Gesù Cristo

Di

Editore: Einaudi (Tascabili. Letteratura, 1041)

4.4
(4250)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 410 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Francese , Portoghese , Tedesco , Catalano , Polacco , Olandese

Isbn-10: 8806161636 | Isbn-13: 9788806161637 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Rita Desti

Disponibile anche come: Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , Tascabile economico , eBook

Genere: Fiction & Literature , History , Religion & Spirituality

Ti piace Il Vangelo secondo Gesù Cristo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
A differenza dei vangeli che conosciamo, quello di Saramago svela sentimenti e intimità del personaggio, in una dimensione umana e a noi vicina. Gesù nasce da donna e dunque reca in sé debolezza, amore, sensualità. Gesù è un bambino scapestrato, un fanciullo della sua età, e un adolescente insicuro come tutti gli altri. Tuttavia, egli è anche creatura divina, generata da Dio, e in quanto tale subisce tutto il mistero e lo sconcerto di una lontananza incolmabile. Gesù vaga, vive nel deserto, apprende l'arte dei pastori, abbandona la famiglia e impara dal "Nemico di Dio" a crescere conoscendo il significato del dolore, della rinuncia, della sofferenza.
Ordina per
  • 5

    "Tutti noi, dovunque ci troviamo e chiunque noi siamo, nella vita altro non facciamo se non cercare il luogo dove resteremo per l'eternità".

    Meraviglioso ritratto di un Gesù umano che si trova ad affrontare un compito ingrato e più forte di lui. Un Gesù in completo disaccordo con un Dio che non ha capito i suoi veri sentimenti e i suoi progetti. Stupenda la sua storia d'amore con la Maddalena e da manuale i suoi quaranta giorni su un ...continua

    Meraviglioso ritratto di un Gesù umano che si trova ad affrontare un compito ingrato e più forte di lui. Un Gesù in completo disaccordo con un Dio che non ha capito i suoi veri sentimenti e i suoi progetti. Stupenda la sua storia d'amore con la Maddalena e da manuale i suoi quaranta giorni su una barca con Dio, il Diavolo, e un non meglio identificato quarto incomodo(!). Capolavoro assoluto!!!!!!!!!!!!

    ha scritto il 

  • 4

    Un vangelo laico

    Non avevo mai letto nulla di Saramago(ammetto l'ignoranza) ma sono stata rapita da questo Vangelo. Da atea ho affrontato questa lettura che altro non è che la storia di un uomo e della sua fede. Lettura scorrevole e davvero illuminante. Lo consiglio a tutti.

    ha scritto il 

  • 5

    Saramago, con l'opera in questione, ottiene le cinque stelle a mani basse. Non vuole stroncare la religione cristiana, come ci si aspetterebbe nella prima metà del romanzo (ma potrebbe rientrare benissimo nel novero dei vangeli apocrifi), infatti vi è anche la parte dei miracoli, delle rivelazion ...continua

    Saramago, con l'opera in questione, ottiene le cinque stelle a mani basse. Non vuole stroncare la religione cristiana, come ci si aspetterebbe nella prima metà del romanzo (ma potrebbe rientrare benissimo nel novero dei vangeli apocrifi), infatti vi è anche la parte dei miracoli, delle rivelazioni divine: Saramago, dunque, racconta la religione sotto un punto di vista più razionale, da un punto di vista UMANO (Gesù, finalmente, risulta essere un uomo, con le proprie esigenze, le proprie debolezze ed, ovviamente, le proprie virtù). Notevolissime molte riflessioni, soprattutto quelle nel dialogo sulla barca. Nonostante il tema molto delicato e sebbene io non sia per niente religioso, Saramago è davvero riuscito a catturarmi. Libro sconvolgente.

    ha scritto il 

  • 4

    Vangelo dal volto umano

    Una rilettura dal punto di vista della persona che mi ha fatto molto riflettere.
    Il punto di vista di Gesù uomo mi ha veramente colpito.
    Interessante soprattutto come sono stati umanizzati umani Dio e il Diavolo.
    Ho fatto un pò di fatica ad adattarmi allo stile della scrittura, soprattutto alla p ...continua

    Una rilettura dal punto di vista della persona che mi ha fatto molto riflettere. Il punto di vista di Gesù uomo mi ha veramente colpito. Interessante soprattutto come sono stati umanizzati umani Dio e il Diavolo. Ho fatto un pò di fatica ad adattarmi allo stile della scrittura, soprattutto alla punteggiatura, ma con il passare delle pagine la lettura è scorrevole e comprensibile, con l'eccezione di qualche dialogo.

    ha scritto il 

  • 4

    Un gran bel libro, tipico di Saramago, sia nel tipo di scrittura sia nel racconto della vicenda che ricalca piuttosto fedelmente i Vangeli. Un Gesù Cristo, molto uomo e con poche certezze, un Dio amante del sacrificio e il Diavolo che è piuttosto in combutta con Dio.

    ha scritto il 

  • 5

    "In realtà vi sono cose che neppure Dio capisce, anche se le ha create."

    Credo sia chiaro che il motivo per cui i bacchettoni bigotti hanno puntato il dito contro Saramago tacciandolo di blasfemia e nefandezza risieda nel fatto che questo fosse l'unico blando modo di difendersi contro l'incontrovertibile e manifesta verità: Dio è, a conti fatti, un vecchio narciso che ...continua

    Credo sia chiaro che il motivo per cui i bacchettoni bigotti hanno puntato il dito contro Saramago tacciandolo di blasfemia e nefandezza risieda nel fatto che questo fosse l'unico blando modo di difendersi contro l'incontrovertibile e manifesta verità: Dio è, a conti fatti, un vecchio narciso che si diverte a fare richieste incomprensibili, ora sotto forma di una nuvola, ora sotto le spoglie di un fiero signore pettoruto, che gioca a Risiko e tenta di conquistare la fede di più popoli possibili mettendo al mondo un figlio per cui non ha nessuna pietà e che usa solo come una pedina per perseguire i suoi fini. Dio gioca, Dio detta legge e poi ordina di contravvenire ad essa, Dio dona il potere di fare qualunque cosa ma solo quando lo vuole lui, Dio inganna, è lontano, scruta ma non c'è quasi mai, non prova alcun rimorso per ciò che fa. E perché mai tutto ciò dovrebbe aver senso? Ma per molti, purtroppo, continua ancora ad averne.

    ha scritto il 

Ordina per