Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il Vangelo secondo la scienza

Le religioni alla prova del nove

By Piergiorgio Odifreddi

(43)

| Hardcover

Like Il Vangelo secondo la scienza ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

73 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Per menti matematiche....di certo non la mia....

    In questo saggio Odifreddi cerca di spiegare l'inesistenza di Dio attraverso ragionamenti filosofici e matematici:il risultato, per me, è stato un gran mal di testa e la sensazione di essere tornato alle medie quando non sopportavo la matematica... ...(continue)

    In questo saggio Odifreddi cerca di spiegare l'inesistenza di Dio attraverso ragionamenti filosofici e matematici:il risultato, per me, è stato un gran mal di testa e la sensazione di essere tornato alle medie quando non sopportavo la matematica...

    Logorroico oltre ogni limite, è un buon libro per chi soffre di insonnia:vi assicuro che funziona...

    Is this helpful?

    H. P. Lovecraft said on Dec 11, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Noia mortale... Interessante solo a tratti. Mi piace quando fa il sarcastico, l'ironico, il dissacrante... Tolto questo resta un saggista normale.

    Is this helpful?

    iPadawan said on Jun 16, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Testo scientifico e filosofico impegnativo e sicuramente interessante, ma forse un po' troppo approssimativo a livello di organizzazione del ragionamento: il filo conduttore dell'intero saggio è infatti alquanto disorganico, incostante e penalizza mo ...(continue)

    Testo scientifico e filosofico impegnativo e sicuramente interessante, ma forse un po' troppo approssimativo a livello di organizzazione del ragionamento: il filo conduttore dell'intero saggio è infatti alquanto disorganico, incostante e penalizza molto il prodotto complessivo.

    Is this helpful?

    Nightcrawler97 said on Feb 6, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo? Sono domande che, ad un esame superficiale, non hanno a che vedere con la scienza. La scienza si occupa del mondo sensibile, misurabile, oggettivabile, le religioni invece si occupano dello spirito. Nel passa ...(continue)

    Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo? Sono domande che, ad un esame superficiale, non hanno a che vedere con la scienza. La scienza si occupa del mondo sensibile, misurabile, oggettivabile, le religioni invece si occupano dello spirito. Nel passato scienza e umanesimo si sono affrontati da sponde contrapposte; oggi invece è possibile constatare che la scienza, spazzando via le problematiche religiose come anacronismi superstiziosi, ha progressivamente allargato il suo campo di studio a temi che in passato sono stati oggetto di dispute accesa tra teologi. Da una parte, dunque, ha smitizzato anacronistiche credenze: come si può credere a qualcosa che non si può capire? Dall'altra parte, però, le implicazioni più profonde della scienza nella sua indagine per una comprensione sempre più puntuale del mondo hanno talvolta una natura "teologica" problematica e poco rassicurante. Eppure una via d'uscita, una "opzione" per il terzo millennio, c'è, e per quanto possa a questo punto sembrare paradossale, garantiamo che tale non è al termine della lettura del libro: dunque... la matematica ci salverà .

    Is this helpful?

    Doctor Diabolicus said on Dec 3, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    In questo libro, Odifreddi affronta gli aspetti scientifici della teologia e quelli teologici della fisica e della matematica. Saggio decisamente impegnativo, più adatto per coloro che hanno una buona base di studi filosofici.

    Is this helpful?

    Emanuele Mignone (alias Captain Achab) said on Jan 30, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    C'è in giro una vignetta che descrive in un'immagine come i progressi scientifici abbiano avvicinato progressivamente la biologia alla chimica, la chimica alla fisica, la fisica alla matematica. Su questa linea immaginaria dove tutte le Discipline ca ...(continue)

    C'è in giro una vignetta che descrive in un'immagine come i progressi scientifici abbiano avvicinato progressivamente la biologia alla chimica, la chimica alla fisica, la fisica alla matematica. Su questa linea immaginaria dove tutte le Discipline camminano l'una verso l'altra, a molti pixel di distanza vi è la solitaria, perfetta Matematica, che, secondo l'autore, nella sua purezza non può ricongiungersi a nulla se non a se stessa. Bè, io non condivido la visione, perché ciò che mi è sempre sembrato è che il naturale vicino di questo affascinante linguaggio altro non è che la filosofia, con cui ha molto in comune. Ho scoperto l'acqua calda, ma questo è il giusto libro con cui dimostrarlo. Tutto sommato interessante, è una lettura che necessita di una certa concentrazione per chi non è avvezzo a determinati "arzigogoli mentali" quali, paradossalmente, possano essere quelli logici. Odifreddi è molto colto e nel libro questo risulta pacifico. Il filo conduttore, al contrario di ciò che affermano molti lettori, c'è ad è anche interessante: analizzare la storia dei grandi temi metafisici, una volta prerogativa esclusiva delle religioni, poi man mano trattati, con più raffinatezza, dalla filosofia, sia legata alla sfera sacra che più profana, ed infine divenuti parte del ventaglio di domande poste dalla e alla scienza. Non è un libro particolarmente complicato (penultimo capitolo a parte, "giochi matematici": ammetto che a quel punto ho iniziato a dare segni di insofferenza), tuttavia... quasi mi sembra un po' troppo ottimista, positivista, con questa presunzione (?) di affermare che nella matematica risieda il divino, o la spiegazione ultima di tutte le cose. Forse perché non la conosco bene? O forse perché il mio atteggiamento verso i misteri della vita è molto più diretto, la retorica della logica così come quella della teologia sono affascinanti esercizi di stile e pensiero ma mi lasciano il tempo che trovano. Non amo la metafisica. O forse sono ancora troppo poco colta e giovane. Magari a 50 anni, o quando saprò meglio interpretare il messaggio che la matematica ha in serbo per noi, se mai arriverà questo momento, saprò meglio apprezzare questo libro. Fino ad allora continuerò a vedere nella matematica sì un utile linguaggio, ma molto poco intriso dell'aura mistica che molti esperti del settore vi riconoscono.

    Is this helpful?

    Letz said on Jan 24, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (43)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Hardcover 228 Pages
  • ISBN-10: A000178791
  • Publisher: Mondolibri
  • Publish date: 2008-06-01
  • Also available as: Mass Market Paperback , Others
Improve_data of this book