Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il bacio e il sortilegio

By Jacqueline Carey

(414)

| Paperback | 9788842918226

Like Il bacio e il sortilegio ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Dopo aver vendicato la morte della moglie, Imriel è libero di tornare a casa, dove lui e Sidonie rendono finalmente pubblica la loro relazione. La regina Ysandre, però, non può permettere che la delfina di Terre D'Ange si fidanzi col figlio della fam Continue

Dopo aver vendicato la morte della moglie, Imriel è libero di tornare a casa, dove lui e Sidonie rendono finalmente pubblica la loro relazione. La regina Ysandre, però, non può permettere che la delfina di Terre D'Ange si fidanzi col figlio della famigerata Mélisande Shahrizai, la donna che per ben due volte aveva cercato d'impadronirsi del regno e che poi era svanita nel nulla. Perciò, come segno della propria fedeltà, Imriel dovrà consegnare la traditrice alla giustizia, altrimenti Sidonie sarà diseredata. Grazie ai suoi legami con la Gilda Invisibile - una setta segreta ramificata in tutto il mondo - il giovane riesce a scoprire il nascondiglio della madre, ma proprio quando si prepara a partire, giunge a corte Astegal, l'ambizioso principe di Cartagine. Con un subdolo incantesimo, Astegal assoggetta al suo volere tutti gli abitanti di Terre D'Ange, compresa Sidonie, che accetta persino di sposarlo. Essendo l'unico rimasto immune, il principe Imriel si trova quindi costretto a chiedere aiuto al solo uomo che possa spezzare il potentissimo sortilegio: Ptolemy Solon, governatore della remota isola di Cytherea, nonché amante di Mélisande Shahrizai...

41 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Nell'insieme, la Saga somiglia a una enorme telenovela, i cui personaggi non si lasciano sfuggire nulla. Bella la narrazione. Sulla storia... si poteva fare con meno, secondo me.

    Is this helpful?

    Chiara Guidarini said on Feb 1, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Kushiel's Mercy, pt.1

    Questa prima parte è stata un parto.
    Mi spiace, Mrs.Carey, ma a questo giro mi sono annoiata sul serio.
    Solo dall'arrivo a Cythera in poi la narrazione comincia a scorrere, e tutta la seconda metà del libro (Cartagine), l'ho letta in praticamente poc ...(continue)

    Questa prima parte è stata un parto.
    Mi spiace, Mrs.Carey, ma a questo giro mi sono annoiata sul serio.
    Solo dall'arrivo a Cythera in poi la narrazione comincia a scorrere, e tutta la seconda metà del libro (Cartagine), l'ho letta in praticamente poche ore.
    Ma per arrivarci, Elua, che fatica.
    E come si arriva al dunque, bam!, finisce il libro.
    Nord, chi nei sette Inferni vi ha fatto credere che spaccare la storia in due sia una buona idea?
    Comunque, quattro stelle perché la parte finale (centrale?) è bella davvero. Tutta la faccenda sull'incantesimo fatto a Imriel e la situazione successiva è stata davvero interessante, e anche se nemmeno a Cartagine succede nulla di particolarmente rilevante - all in the next, immagino - il ritmo è buono e la lettura diventa più scorrevole.
    Come al solito, anche se è un po' lenta, quando si tratta di tirare fuori buone idee Carey non delude mai, e non è stato nemmeno questa volta.
    Nonostante tutto, promosso a pieni voti anche questo.

    Is this helpful?

    Amarie said on Jul 31, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    io adoro questa saga...se in Italia però non dividessero i tomi in due mi farebero un favore.

    Is this helpful?

    chià said on Feb 4, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Da http://labellaeilcavaliere.blogspot.it/2013/01/il-bacio…

    È veramente difficile parlare di un’autrice come la Carey e non solo perché è in assoluto una delle mie preferite, ma anche perché non riesco a trovare parole adeguate p ...(continue)

    Da http://labellaeilcavaliere.blogspot.it/2013/01/il-bacio…

    È veramente difficile parlare di un’autrice come la Carey e non solo perché è in assoluto una delle mie preferite, ma anche perché non riesco a trovare parole adeguate per renderle giustizia.
    Prima di darvi la mia opinione su Il bacio e il sortilegio, vorrei parlarvi brevemente degli altri libri di questa meravigliosa serie. Infatti questo è solo il penultimo libro della saga concentrata su Imriel, personaggio presente anche nella prima trilogia di questa autrice. I primi tre titoli della Carey, incentrati sulla figura sensuale e travolgente di Phèdre nò Delaunay, anguisette e spia della regina, sono: Il dardo e la rosa, La prescelta e l’erede, La maschera e le tenebre. La seconda trilogia concentrata, come ho già scritto, sul personaggio di Imriel è stata inspiegabilmente divisa a metà nella versione italiana, dando origine così a ben sei libri, di cui Il bacio e il sortilegio è il penultimo. Tutta questa introduzione non era per tediarvi a morte e scoraggiarvi dal leggere questi libri meravigliosi, ma per spiegarvi la mia difficoltà nel parlarvi dei libri senza fare spoiler. Un consiglio che mi sento in obbligo di darvi, nel caso foste interessati a leggerli, è quello di non leggere le quarte di copertina originali, soprattutto della seconda trilogia. Quello che svelano è al limite della denuncia per spoiler reiterati.
    Ma arriviamo finalmente a parlare del libro! (Pericolo spoiler)
    Inutile dire che mi ha catturata dall’inizio, come e più degli altri. Nonostante il personaggio di Imriel non possa essere paragonato a quello di Phèdre, ho sempre apprezzato la capacità della Carey di rendere i suoi conflitti interiori con disarmante semplicità. Imriel sa bene di non essere all’altezza dei suoi genitori adottivi, Phèdre nò Delaunay e Joscelin Verreuil, eroi del regno di Terre d’Ange, e la sua unica aspirazione è fare ammenda per le terribili azioni della madre naturale, colpevole di aver tradito la propria patria e averla gettata sull’orlo dell’invasione Skaldi. Ma il fato decide di gettare ancora scompiglio nella sua vita facendolo innamorare dell’unica ragazza a lui preclusa: la delfina di Terre d’Ange, Sidonie. In questo libro finalmente i due rendono pubblica la relazione ottenendo reazioni violente e contrastanti. Ysandre, regina e madre di Sidonie, dà un ultimatum a Imriel: se vorrà sposare Sidonie, dovrà prima riportare in patria sua madre perché venga giustiziata.
    Non mi sento di svelarvi altro della trama, soprattutto perché vi rivelerei colpi di scena che meritano di essere assaporati senza anticipazioni. Ho già detto che questo libro mi è piaciuto più degli altri, e il motivo è l’incredibile complessità delle trame che si dipanano dall’inizio alla fine, lasciando sempre la sensazione che ci sia qualcosa che sfugge. Ma, soprattutto, sono rimasta ammaliata dalla forza dei personaggi e dai risvolti imprevisti. Un personaggio che mi ha sorpreso è stata proprio la madre di Imriel, Mélisande. Nella prima trilogia è la cattiva della situazione, priva di scrupoli e ambiziosa, riesce a sconvolgere l’intero regno con le sue trame. Ne Il bacio e il sortilegio diventa una madre preoccupata per la sorte del figlio (metamorfosi che era già avvenuta ne La maschera e le tenebre, ma che ora raggiunge una profondità nuova e inaspettata). Nonostante sappia che il figlio vuole la sua morte, o almeno è rassegnato a riportarla in patria perché venga eseguita la condanna, il suo intervento nella vicenda sarà essenziale per la salvezza della stessa terra che ha tradito.
    Come negli altri libri della Carey, anche in questo è sempre presente il fulcro di tutta la vicenda: il precetto del Beato Elua e dei suoi compagni. Elua era il figlio di dio che camminò tra gli uomini diffondendo un unico insegnamento: Ama a tuo piacimento. Tutta Terre D’Ange segue questo insegnamento, ognuno a modo proprio, e il rapporto sessuale è vissuto come qualcosa di sacro, tanto che nel regno novizi di tutte le età e si dedicano a servire le arti di Naamah, giacendo con chi chiede i loro servigi. Trovo che proprio questo sia il punto di forza delle due trilogie. Il mondo creato dalla Carey non è solo incantevole, ma indaga aspetti profondi e oscuri della personalità umana, ignorando i tabù e riuscendo a creare personaggi che restano nel cuore. Ancora adesso, nonostante abbia letto la prima trilogia diversi anni fa, ogni volta che leggo il nome di uno di personaggi mi commuovo.
    Come avrete intuito, ho già iniziato a leggere l’ultimo libro e sono sull’orlo della disperazione, sapendo che presto dovrò abbandonare personaggi che mi hanno tenuto compagnia per tanti anni.
    Se volete iniziare questa saga siete avvisati: crea dipendenza!

    Alaisse

    Is this helpful?

    Labellaeilcavaliere said on Jan 8, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (414)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 375 Pages
  • ISBN-10: 8842918229
  • ISBN-13: 9788842918226
  • Publisher: Nord (Narrativa Nord)
  • Publish date: 2011-10-27
  • Also available as: eBook
Improve_data of this book