Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il bacio eterno dell'oscurità

Di

Editore: Fanucci (Tif extra)

4.1
(267)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 336 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8834718321 | Isbn-13: 9788834718322 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Horror , Romance , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Il bacio eterno dell'oscurità?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Serie: Night Huntress World Books vol. 2

Scampata all’aggressione di alcuni ghoul in un magazzino nella periferia di Chicago, l’investigatrice privata Kira Graceling è costretta a restare una settimana prigioniera del vampiro Mencheres, che vorrebbe cancellarne i ricordi.
Nelle sue visioni Mencheres vede solo una distesa di oscurità e pensa che sia meglio morire, anche per eliminare il problema di una vecchia faida con il suo più acerrimo nemico: Radjedef, suo zio e Guardiano della Legge, che vorrebbe ottenere il potere che Tenoch, suo signore, ha lasciato in eredità al nipote. La presenza di Kira nella vita del vampiro ha però un effetto inaspettato, e ben presto Mencheres si innamora di lei e si lascia convincere a liberarla. Presi da un’implacabile attrazione, Kira e Mencheres non riescono a stare lontani... Guai seri sono in vista per Kira, che dovrà vedersela, tra gli altri, con Aken, il traghettatore dell’oltretomba.
Grazie all’aiuto di Vlad, Cat, Bones e Veritas, Mencheres cercherà in tutti i modi di mettere in salvo Kira, liberarsi di Radjedef e consegnarlo ad Aken; e sarà proprio il sovrano del Duat a svelargli importanti rivelazioni sulle visioni che lo ossessionano... e che potrebbero rivelarsi molto più sorprendenti di quanto lui si aspetti.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Non ho dato il massimo delle stelline perchè lo reputo inferiore agli altri libri della Frost..
    Forse saranno state le forti aspettative che il personaggio di Mencheres mi suscitava..ma di fatto resta un bel libro, si legge veloce ed è piacevole la lettura...
    Mi sono piaciuti i luoghi ...continua

    Non ho dato il massimo delle stelline perchè lo reputo inferiore agli altri libri della Frost..
    Forse saranno state le forti aspettative che il personaggio di Mencheres mi suscitava..ma di fatto resta un bel libro, si legge veloce ed è piacevole la lettura...
    Mi sono piaciuti i luoghi scelti dall'autrice dove far muovere i personaggi come Disneyland e Chichén Itzá.. Le rovine Maya ed i faraoni dell'antico Egitto hanno un fascino pazzesco..
    La parte finale del libro prende tantissimo, in particolar modo l'utilizzo della magia nera per evocare Aken il dio dell'oltretomba. Infine l'intervento di Cat, Bones e Vlad come sempre hanno movimentato la lettura..

    ha scritto il 

  • 3

    Considerando che l'autrice è la Frost mi aspettavo molto di più da questo libro.Non mi è piaciuto chissà quanto e l'ho letto solo perché si infila nella serie di Cat e Bones altrimenti ne avrei fatto volentieri a meno.

    ha scritto il 

  • 5

    "Lealtà. Coraggio. Determinazione. Le qualità di Kira erano come una torcia che brillava su tutti gli anni bui di crudeltà che Mencheres aveva passato."

    Secondo spin-off della famosa serie "Night Huntress" mi è piaciuto ancor più del primo dedicato a Spade! *_* E' ora il turno di Mencheres, un vampiro "più vecchio del cucco" come direbbe Kira XD Mencheres è infatti nato ai tempi dell'antico Egitto, è stato un faraone, ed in effetti il suo atteggi ...continua

    Secondo spin-off della famosa serie "Night Huntress" mi è piaciuto ancor più del primo dedicato a Spade! *_* E' ora il turno di Mencheres, un vampiro "più vecchio del cucco" come direbbe Kira XD Mencheres è infatti nato ai tempi dell'antico Egitto, è stato un faraone, ed in effetti il suo atteggiamento regale e composto è quello che nei precedenti volumi salta subito all'occhio. Mencheres ha millenni di vita alle spalle e ormai comincia a sentirne il peso, anche per via dei disastrosi fatti recenti: la morte della sua malvagia consorte Petra, il litigio con il suo co-reggente Bones, e la perdita improvvisa del suo potere di vedere il futuro. Ormai Mencheres, lasciata la responsabilità della sua stirpe a Bones e rassegnato ad incontrare l'oscurità delle sue visioni che crede indichi l'oltretomba (ma che invece si tratta di tutt'altro! ;D), si sente pronto a morire quando improvvisamente nella sua vita entra una coraggiosa umana che lo salva da un gruppo di ghoul rischiando la vita. Mencheres non riesce a capacitarsi di un gesto così altruista e coraggioso e non riuscendo a cancellarle la memoria la imprigiona nella sua casa. Ovviamente la vicinanza tra i due porterà alla nascita di nuovi e intensi sentimenti tanto che Mencheres decide di lasciarla andare con la sua memoria. Entrambi però non riescono a dimenticare e mentre lui la spia (stile stalker XD) lei setaccia la città cercandolo e imbattendosi invece in pericolosi vampiri che cambieranno la sua vita e quella di Mencheres. Kira è una protagonista davvero tosta, che con il suo coraggio e la sua determinazione è riuscita a superare molte disgrazie e riesce a tirare fuori Mencheres dalla depressione, dandogli un motivo per vivere (la scena in cui con la telecinesi la ricopre di fiori per regalarle un ricordo lieto l'ho trovata romanticissima! *_* il suo amore per Kira è quasi commovente ç_ç). Non manca un pericoloso nemico Radjedef, che vuole impadronirsi dei poteri di Mencheres e non si fa nessuno scrupolo, difendendosi dietro la sua autorità di Guardiano della legge. Passione, inseguimenti e anche divertimento (quando Kira e Mencheres si rifugiano a Disneyland è stato fantastico XD) in un volume che ci aiuta a comprendere meglio anche il rapporto tra Bones e Mencheres, simile a quello tra padre e figlio e tra Mencheres e Vlad che mi ha riservato molte sorprese (i due condividevano lo stesso sire e Mencheres ha aiutato molto Vlad nel buio periodo dopo la morte dei suoi cari!); sia Bones che Vlad sono amici leali e decisi a salvare Mencheres dai suoi propositi suicidi e contro Radje. Bella anche se breve l'incursione della religione egizia, cultura davvero affascinante a cui appartengono Mencheres e Radje e che riemerge nell'idea dell'oltretomba. Bella lettura in previsione del continuo delle avventure di Cat& Bones ma sopratutto dello spin-off su Vlad che non vedo l'ora di leggere, questo personaggio mi ha colpito fin dalla prima apparizione e non vedo l'ora di saperne di più *__*

    ha scritto il 

  • 3

    Delusione

    D questo spin off mi aspettavo veramente molto di più 102 pag di poco o nulla la storia e carina ma niente di più e rispetto alla storia originale non aggiunge niente, no stavolta sono rimasta delusa aspetto la serie su vlad e poi mirò a finire la storia principale non credo che prenderò più spi ...continua

    D questo spin off mi aspettavo veramente molto di più 102 pag di poco o nulla la storia e carina ma niente di più e rispetto alla storia originale non aggiunge niente, no stavolta sono rimasta delusa aspetto la serie su vlad e poi mirò a finire la storia principale non credo che prenderò più spin off di Cat e bones a meno che non sia quello su Ian che aspetto da un po'...

    ha scritto il 

  • 4

    L'ho letto da un po e non so perchè non l'ho recensito subito.... Comunque ricordo che mi è molto piaciuto...Non ho sentito proprio la mancanza di Cat e Bones grazie a questi due personaggi strepitosi che hanno saputo conquistare il mio interesse e la mia simpatia.

    ha scritto il 

  • 3

    Un pò delusa dal millenario Mencheres...

    Secondo libro di questo Spin-Off collegato alla serie principale "Night Huntress", ma che per quanto mi riguarda non ha lo stesso fascino.
    In questo volume viene espressamente raccontata la storia di Kira, una bella e intraprendente investigatrice privata , e il millenario vampiro Mencheres ...continua

    Secondo libro di questo Spin-Off collegato alla serie principale "Night Huntress", ma che per quanto mi riguarda non ha lo stesso fascino.
    In questo volume viene espressamente raccontata la storia di Kira, una bella e intraprendente investigatrice privata , e il millenario vampiro Mencheres, che abbiamo già avuto il piacere di conoscere nei precedente volumi della serie principale.
    La storia ci permette di conoscere meglio e in maniera più approfondita Mencheres, conosciamo il suo dolente rimorso per aver partecipato alla morte della moglie Patra (diventata una vampira molto ma molto...malvagia e di cui ne abbiamo avuto prova nel libro "L'urlo della Notte" se ricordo bene ...) e il suo impegno a proteggere la sua stirpe .

    E' vero cominciamo a capire un pò più di questo strano personaggio, eppure a me sembra quasi sempre una mummia che cammina. Freddo anche quando le cose di scaldano fra lui e Kira.
    E poi la storia fra i due a me non è sembrata una gran novità, certo il personaggio di Kira mi è piaciuto molto , e l'ho trovato piacevole e simpatico, ma per dirla in parole povera questo libro non mi ha proprio convinta.
    Speriamo solo che almeno la serie principale non mi deluda come il suo spin -off .

    ha scritto il 

  • 3

    Sempre uguale...

    Lo dico spudoratamente, Mencheres è uno dei miei personaggi preferiti e quando ho saputo che questo secondo spin off era tutto incentrato su di lui ho fatto i salti di gioia!
    In effetti, almeno per quanto riguarda il vampiro egizio, la Frost non mi ha deluso affatto, dal primo libro la figu ...continua

    Lo dico spudoratamente, Mencheres è uno dei miei personaggi preferiti e quando ho saputo che questo secondo spin off era tutto incentrato su di lui ho fatto i salti di gioia!
    In effetti, almeno per quanto riguarda il vampiro egizio, la Frost non mi ha deluso affatto, dal primo libro la figura di Mencheres è affascinate e continua ed esserlo per tutti i restanti volumi. In questo libro però, il suo carattere e il suo potere vengono molto approfonditi e il lettore ha la possibilità di scoprire nuovi dettagli sulla sua storia. Ci si trova di fronte ad un non morto di 4 mila anni che ha come unico scopo quello di proteggere i suoi discendenti, dilaniato ancora dal senso di colpa per aver preso parte alla morte della malvagissima Patra che ha cominciato a disprezzare il suo mondo ed è convinto che la sua lunga esistenza stia per avere termine.
    Naturalmente tutto cambierà quando Mencheres farà la conoscenza di Kira, una investigatrice privata con un passato molto simile a quello del vampiro. Kira mi è piaciuta, è forte, leale, combattiva, coraggiosa e soprattutto sincera, è tutto quello che Mencheres ha sempre desiderato e non ha mai veramente avuto…
    Anche questa poteva essere una storia con i fiocchi, ma la Frost mi continua a perdere colpi, nel libro non c’è un elemento che lo distingue dagli altri, ormai se prendo un libro della Frost so già cosa aspettarmi, Kira viene trasformata quasi subito in un vampiro, il cattivo di turno si diverte ha rapirla, l’innamorato tormentato si sacrifica per riaverla… la storia è sempre uguale, stessi colpi di scena, persino stessi dialoghi e stesse scene d’amore… FROST RIPRENDETI!
    Diciamo che ho letto questo libro solo per te, Mench!

    ha scritto il 

  • 4

    a me mencheres ha esempre entusiasmato proprio poco, nella mia mente l'ho sempre visto esattamente come un faraone ovvero al di sopra delle parti e anche della legge, di questa sensazione ne ho avuto conferma durante la lettura, quello che mi ha stupito è stato il modo in cui kira lo ha "risvagl ...continua

    a me mencheres ha esempre entusiasmato proprio poco, nella mia mente l'ho sempre visto esattamente come un faraone ovvero al di sopra delle parti e anche della legge, di questa sensazione ne ho avuto conferma durante la lettura, quello che mi ha stupito è stato il modo in cui kira lo ha "risvagliato". dolce, possessivo, passionale, impavido e coraggioso... molto calcolatore, questo sì ma anche astuto è forte. un pò troppo riservato sui suoi sentimenti, troppo rigido e timoroso soprattutto all'inizio, meglio verso la fine. ora di certo non smanio per lui, perchè continuo a non esaltarmi alla sua "presenza", proprio come cat, ma il ripostiglio del luna park lo ha reso migliore .
    molto mi è piaciuta kira, una donna con la D maiuscola, non una ragazza impaurita che non sa che fare della sua vita ma una donna che sa qual'è il suo posto nel mondo, che sa cosa è giusto e che lotta per quello in cui crede. poi accando a un bacucco del genere effettivamente non ci poteva mettere una bambina. mi è piaciuta molto.

    passiamo alla frost. devo dire che pure io sono rimasta male del finale, mi aspettavo un atto conclusivo o un epilogo invece finisce così, punto e basta... non mi è piaciuto proprio. spero che nel quinto della saga ci si rifaccia un pò a questo periodo temporale perche ne sono rimasta insoddisfatta. apparte questo molto bene il resto: bella la trama in generale ovvero ben scritta e ben studiata (come sempre), molto belle le scene della piscina e i dialoghi stuzzicanti tra i protagonisti, molto particolare la scena dello sgabuzzino davvero divertente, intensa e fantasiosa. brava la frost

    ha scritto il