Il ballo

Di

Editore: Newton Compton (LIve)

3.8
(4217)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 128 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Tedesco , Francese , Inglese , Catalano

Isbn-10: 8854151459 | Isbn-13: 9788854151451 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Alessandra Di Lernia ; Prefazione: Maria Nadotti

Disponibile anche come: Paperback , eBook , CD audio

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Rosa

Ti piace Il ballo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Edizione integrale

"Il ballo" è la storia di una perfida rivincita all'interno di una ricca famiglia. Per i Kampf l'organizzazione del ricevimento, a cui sono invitati i maggiorenti della città, è un'occupazione serissima. Tutto deve funzionare alla perfezione, come il meccanismo di un prezioso orologio. Proprio per questo, il ballo, che dovrebbe segnare l'ingresso della quattordicenne Antoinette nella brillante società parigina, è un sogno più per la madre, volgare e arcigna parvenue, che per la ragazza. Con una scrittura precisa e senza fronzoli, Irène Némirovsky racconta in poche, dense e drammatiche pagine, la vendetta di Antoinette.
Ordina per
  • 4

    NESSUNA DELLE DUE S'ACCORGE DI ESSERE LA COPIA DELL'ALTRA,DI RAPPRESENTARE LA GIOVINEZZA PASSATA DELL'UNA E LA VECCHIAIA FUTURA DELL'ALTRA.

    Questo libro, frizzante e movimentato, dal caustico umorismo, racconta la storia di una piccola crudeltà.
    . Pur nella sua brevità, riesce a mescolare i temi più complessi: la rivalità madre-figlia, l ...continua

    Questo libro, frizzante e movimentato, dal caustico umorismo, racconta la storia di una piccola crudeltà.
    . Pur nella sua brevità, riesce a mescolare i temi più complessi: la rivalità madre-figlia, l’accentuata ipocrisia sociale, le quasi divertenti conseguenze della ricchezza improvvisata, le sporche vendette adolescenziali, compiute senza una premeditazione – e per questo ancora più terribili.
    Sicuramente l'aspetto autobiografico prevale in questo crudelissimo ritratto di borghesia in un interno: infatti la Némirovsky trascorre la vita tra il rifiuto permanente della propria famiglia e di quello che rappresenta sua madre Fanny (vanesia e crudele) e suo padre, banchiere famoso ma assente, e la passione per i balli e la mondanità.
    .[....]«Ah, credi di fare il tuo "debutto in società" l'anno prossimo? Chi ti ha messo questi grilli per il capo? Sappi, mia cara, che io comincio soltanto adesso a vivere, capisci, io, e che non ho intenzione di avere tra i piedi una figlia da marito... ». [... ]

    nel 1931 ne fu fatto un film con allora esordiente la bellissima DANIELLE DARRIEUX
    http://www.youtube.com/watch?v=kL777pX33Hw
    E' tutto quello cche sono riuscita a trovare!!!!

    «

    ha scritto il 

  • 4

    NESSUNA DELLE DUE S'ACCORGE DI ESSERE LA COPIA DELL'ALTRA,DI RAPPRESENTARE LA GIOVINEZZA PASSATA DELL'UNA E LA VECCHIAIA FUTURA DELL'ALTRA.

    Questo libro, frizzante e movimentato, dal caustico umorismo, racconta la storia di una piccola crudeltà.
    . Pur nella sua brevità, riesce a mescolare i temi più complessi: la rivalità madre-figlia, l ...continua

    Questo libro, frizzante e movimentato, dal caustico umorismo, racconta la storia di una piccola crudeltà.
    . Pur nella sua brevità, riesce a mescolare i temi più complessi: la rivalità madre-figlia, l’accentuata ipocrisia sociale, le quasi divertenti conseguenze della ricchezza improvvisata, le sporche vendette adolescenziali, compiute senza una premeditazione – e per questo ancora più terribili.
    Sicuramente l'aspetto autobiografico prevale in questo crudelissimo ritratto di borghesia in un interno: infatti la Némirovsky trascorre la vita tra il rifiuto permanente della propria famiglia e di quello che rappresenta sua madre Fanny (vanesia e crudele) e suo padre, banchiere famoso ma assente, e la passione per i balli e la mondanità.
    «Ah, credi di fare il tuo "debutto in società" l'anno prossimo? Chi ti ha messo questi grilli per il capo? Sappi, mia cara, che io comincio soltanto adesso a vivere, capisci, io, e che non ho intenzione di avere tra i piedi una figlia da marito... ».

    nel 1931 ne fu fatto un film con allora esordiente la bellissima DANIELLE DARRIEUX
    http://www.youtube.com/watch?v=kL777pX33Hw
    E' tutto quello cche sono riuscita a trovare!!!!

    «

    ha scritto il 

  • 4

    La brevità del romanzo e l'intelaiatura narrativa "ascendente" (che prepara l'evento elevando le aspettative del lettore fino alla loro consumazione, la vetta), assicurano un grande coinvolgimento. Pe ...continua

    La brevità del romanzo e l'intelaiatura narrativa "ascendente" (che prepara l'evento elevando le aspettative del lettore fino alla loro consumazione, la vetta), assicurano un grande coinvolgimento. Per lo spaccato sociologico che rappresenta; per il tema dell'arricchimento e del cambio di status sociale; per la competizione tra due donne, una madre e una figlia - una lettura piacevole.

    ha scritto il 

  • 4

    Do 4 stelle anziché 5 perché sono curiosa di leggere altre opere della Némirovsky.
    È un piccolo capolavoro, scrittura veloce asciutta moderna, i personaggi nonostante la brevità della narrazione sono ...continua

    Do 4 stelle anziché 5 perché sono curiosa di leggere altre opere della Némirovsky.
    È un piccolo capolavoro, scrittura veloce asciutta moderna, i personaggi nonostante la brevità della narrazione sono indagati nel profondo. Una ragazzina quattordicenne che si sente donna ma viene ancora trattata come una bambina, soggiogata da una madre algida anaffettiva concentrata sulla sua ascesa sociale. Un gesto impulsivo di Antoinette ribalterà le sorti delle due donne: la madre metterà a nudo la sua fragilità e insicurezza, la figlia ormai smaliziata sarà pronta a fare l'ingresso in società.

    ha scritto il 

Ordina per