Il bambino

Di

Editore: Elliot

3.5
(433)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 400 | Formato: Copertina morbida e spillati | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco , Francese , Spagnolo

Isbn-10: 8861921086 | Isbn-13: 9788861921085 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Erika Cambini

Disponibile anche come: Altri , Paperback

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Il bambino?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Robert Stern all'apparenza è un uomo felice. E un avvocato di successo, ha una villa lussuosa a Berlino e una vita di cui è l'unico padrone. Eppure tutto questo nasconde a malapena un tremendo segreto che riguarda il suo passato e continua a tormentarlo: la morte del suo unico figlio a pochi giorni dalla nascita. E adesso che Stern ha acconsentito a un insolito incontro notturno appena fuori città con un'infermiera, Carina, con la quale ha avuto una breve relazione, il suo passato si ripresenta inaspettato nelle vesti di un bambino di dieci anni, Simon Sachs, che ha bisogno del suo aiuto. Infatti il bambino, un malato terminale seguito dai servizi sociali, è convinto di essere stato un assassino nella sua precedente vita. Simon, in seguito a una seduta di regressione presso uno psichiatra, è perseguitato da terribili incubi che sembrano diventare reali e che sono collegati a sparizioni misteriose rimaste irrisolte. Quando Stern e Carina, guidati dal piccolo, scoprono dei resti umani nello scantinato di una fabbrica dismessa, capiscono però che non si tratta solo di una fantasia macabra originata da un serio disturbo psicologico...
Ordina per
  • 3

    BUONA LA PRIMA

    Davvero buono questo thriller psicologico di Fitzek.I personaggi sono ben delineati e interessanti.Anche il bambino,protagonista della storia,é trattato con la dovuta cura.La trama é,probabilmente,la ...continua

    Davvero buono questo thriller psicologico di Fitzek.I personaggi sono ben delineati e interessanti.Anche il bambino,protagonista della storia,é trattato con la dovuta cura.La trama é,probabilmente,la parte un po' meno riuscita perché sconta qualche calo di tensione,ma é pur sempre ben raccontata.Sicuramente una buona lettura e,considerando che,stando ad altri commenti,é la sua opera meno riuscita,c'é di che essere ottimisti relativamente alle successive

    ha scritto il 

  • 1

    biblioteca; DAS KIND, 2008

    «”Cercasi: letto come nell’immagine”» lesse Stern ad alta voce. La piccola fotografia sottostante era stata tagliata da un catalogo di arredamento. Mostrava un lettino singolo in legno, modello “Happy ...continua

    «”Cercasi: letto come nell’immagine”» lesse Stern ad alta voce. La piccola fotografia sottostante era stata tagliata da un catalogo di arredamento. Mostrava un lettino singolo in legno, modello “Happy Young” sul quale era sdraiato un bambino che sorrideva verso la macchina fotografica. Sotto, nei caratteri neutrali di una stampante laser, era scritto: “Adatto per maschietti tra i 6 e i 12 anni. Che il letto sia comodo, pulito e F.D.”.

    ha scritto il 

  • 4

    Sono rimasta molto colpita da questo libro, perché parla di temi molto forti e scottanti senza difficoltà, come se davvero accadessero naturalmente.
    I personaggi sono ben definiti e interessanti, la s ...continua

    Sono rimasta molto colpita da questo libro, perché parla di temi molto forti e scottanti senza difficoltà, come se davvero accadessero naturalmente.
    I personaggi sono ben definiti e interessanti, la storia è sempre avvincente senza mai diventare banale e alla fine riesce quasi ad emozionare. Secondo me questo è uno dei migliori libri dello scrittore.
    Le uniche note negative sono comuni ad altri scrittori germanici/scandinavi cioé che non si riesce proprio a mettersi nei panni dei protagonisti perché pensano o agiscono in modo estremo e che non ho trovato nessuna frase o pensiero che mi ha colpito in modo particolare.
    Sicuramente è da leggere per gli amanti del genere.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Nel suo genere trovo Fitzek un autore molto fantasioso, originale e anche abbastanza folle, come ammette lui stesso nei simpatici ringraziamenti finali. Il libro mi ha catturata e la suspance si manti ...continua

    Nel suo genere trovo Fitzek un autore molto fantasioso, originale e anche abbastanza folle, come ammette lui stesso nei simpatici ringraziamenti finali. Il libro mi ha catturata e la suspance si mantiene quasi sempre su ottimi livelli. Ho però abbassato il voto di una stella, per due motivi:
    - la prima parte della storia mi è sembrata poco fluida, troppo surreale, non all'altezza dell'intreccio finale che mi è piaciuto molto
    - perché introdurre tra i personaggi principali un bambino malato terminale? Una scelta per me poco felice...senza contare il fatto che il poveretto quasi subisce un'aggressione da parte di un pedofilo...orribile!
    Per trattare certi argomenti occorre una maggiore sensibilità, a mio parere, che un libro d'intrattenimento come questo non può avere

    ha scritto il 

  • 3

    Libro capace di coinvolgere nelle primissime pagine con colpi di scena e di suspence.. Poi però pian piano la trama comincia a fare acqua per arrivare alla quasi banalità... peccato, sarebbe potuto es ...continua

    Libro capace di coinvolgere nelle primissime pagine con colpi di scena e di suspence.. Poi però pian piano la trama comincia a fare acqua per arrivare alla quasi banalità... peccato, sarebbe potuto essere decisamente meglio....

    ha scritto il 

  • 4

    La trama é un pochino troppo fantasiosa per essere davvero considerato buono, ció nonostante mi ha tenuta incollata ai capitoli per la morbosità di sapere la vera fine di Felix, il figlio dell'avvocat ...continua

    La trama é un pochino troppo fantasiosa per essere davvero considerato buono, ció nonostante mi ha tenuta incollata ai capitoli per la morbosità di sapere la vera fine di Felix, il figlio dell'avvocato.

    ha scritto il 

  • 2

    Deludente, Fitzek sa scrivere di meglio

    Finora il romanzo meno riuscito tra quelli di Fitzek che ho letto. Se negli altri l'autore porta il lettore a spasso per gli abissi della psiche umana (ed è proprio il sottile confine tra realtà e imm ...continua

    Finora il romanzo meno riuscito tra quelli di Fitzek che ho letto. Se negli altri l'autore porta il lettore a spasso per gli abissi della psiche umana (ed è proprio il sottile confine tra realtà e immaginazione o allucinazione a rendere le storie avvincenti e particolari), qui rimane solo la (eccessiva) mancanza di realismo, legata però ad elementi più concreti che psicologici. Ne esce un thriller abbastanza banale e, per di più, con una struttura altrettanto ripetitiva (piccolo colpo di scena alla fine di ogni capitolo e salto temporale all'inizio del successivo).
    P.s.: non so se sia un problema della traduzione o del testo originale, ma un bambino di 10 anni di certo non parla in quel modo e non usa termini così ricercati e desueti.

    ha scritto il 

  • 2

    Mediocre

    Che delusione! L'inizio sembrava promettente, poi la trama scivola nell'assurdo e diventa un pasticcio contorto e inverosimile. Ma con chi crede di avere a che fare questo scrittore, con dei minorati ...continua

    Che delusione! L'inizio sembrava promettente, poi la trama scivola nell'assurdo e diventa un pasticcio contorto e inverosimile. Ma con chi crede di avere a che fare questo scrittore, con dei minorati mentali?

    ha scritto il 

Ordina per