Il bambino lasciato solo

Favole per momenti difficili

Voto medio di 35
| 40 contributi totali di cui 7 recensioni , 33 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Questo libro nasce intorno a un tema su cui da anni lavora l'autrice insiemeai suoi gruppi sperimentali di genitori: cercare di individuare alcune dellemodalità di relazione che siano veramente di aiuto ai bambini (e agli adulti),evitando quelle che ... Continua
Ha scritto il 24/08/12
un libro che fa capire come la "diversità" possa essere una risorsa....Capire il mondo dei bambini per capire noi stessi che bambini siamo stati; un aiuto ad affrontare le parti più nascoste di noi, per rendere migliore la nostra vita, per ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 16/08/12
La Marcoli, in questo come negli altri suoi libri, si propone di " cercare di individuare almeno alcune delle modalità di relazione capaci di essere veramente di aiuto, a noi adulti e agli altri in generale per evitare – là dove possiamo e ci ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 01/03/10
Mi piace come la Marcoli fa arrivare certi messaggi. Ho fatto miei diversi suggerimenti presi da questo e da altri testi. In maniera semplice ed esplicita, indirettamente sfruttando l'analogia con le favole oppure riportando alcune delle sue ..." Continua...
Ha scritto il 23/01/10
Tratta in modo semplice tematiche che di per sè non lo sono affatto. Grazie alla sua delicatezza nell'esporre situazioni problematiche e dolorose, la Marcoli accompagna il lettore attraverso sentieri spesso bui, ma che lei è in grado di ..." Continua...
Ha scritto il 25/11/09
mi spiace veramente, ma per ben due volte ho tentato di leggerlo tutto e non ci sono riuscita.il libro è un saggio di psicologia, racconta o meglio raggruppa le testimonianze di persone che hanno affrontato i dolori nei suoi vari aspetti: perdita ..." Continua...

Ha scritto il Jul 21, 2012, 23:07
Voglio anche sottolineare che, nonostante pareri contrari, occuparsi di neonati e di bambini non è un lavoro per una persona singola. Se il lavoro deve essere fatto bene e se si vuole che la persona che primariamente si occupa del bambino non sia ... Continua...
Ha scritto il Jul 21, 2012, 23:07
Non aiuta invece: • Cercare di sdrammatizzare una situazione tesa minimizzando il problema. Aiuta di più analizzarlo, cercare di non lasciarsi abbattere, ma evitando di sottovalutare quello che si sente, le proprie emozioni, anche quelle che ... Continua...
Ha scritto il Jul 21, 2012, 23:06
Nella vita di ognuno di noi ci sono ferite psichiche, così come ci sono dei “buchi” in ogni storia. Alcuni sono colmabili col tempo, altri rimarranno incolmabili per il resto dei nostri giorni. Sono spesso i buchi che riguardano “ciò che ... Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il Jul 21, 2012, 23:06
Quando non si sa dove si va, si sappia da dove si viene. Tradizione orale africana
Ha scritto il Jul 21, 2012, 23:05
“Nessuno, di qualunque grado sia, vede mai la sommità della propria testa” dice una vecchia tradizione orale africana. “Per vederci chiaro, viene sempre il momento in cui si ha bisogno dell’aiuto di un’altra persona.”


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi