Il banchiere anarchico

Voto medio di 764
| 83 contributi totali di cui 77 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Il banchiere anarchico, tradotto per la prima volta in italiano, Una cena molto originale, scritto in inglese dal fittizio Alexander Search, e II furto nella Villa delle Vigne, ricostruito in base ad alcuni frammenti scoperti tra le carte ...
Fullereni
Ha scritto il 08/02/17
Rivelazione
IL BANCHIERE ANARCHICO Da cultore della sinistra radicale, ho sempre svalutato le nozioni di anarchia individualista, catalogandole come fini a loro stesse ed inutili dal punto di vista sociale. In un periodo di grave crisi della mia identità politic...Continua
  • 1 mi piace
utti
Ha scritto il 30/06/16
In generale questa collana di piccoli volumi curata da Repubblica mi piace molto. Permette di guardare autori classici sotto nuovi punti di vista. Purtroppo in questo caso conferma la mia fatica nell'approcciarmi a Pessoa. Dei tre racconti forse ne s...Continua
LadyRock
Ha scritto il 12/06/16
Non è il momento. Non è il periodo. Non rendo giustizia a Pessoa. Se dovessi dargli un voto, sarebbe 1. Ma sono io. Sono nel mood da "il treno è una buona idea" detto con l'occhio lussurioso di chi soffre di vertigini per salire oltre il quinto piano...Continua
A.
Ha scritto il 09/05/16
Pagina 58
L'uomo non differisce dall'animale tranne che nel sapere di non esserlo. È la prima luce, che non è altro che tenebra visibile. È l'inizio, perché vedere la tenebra è possedere la sua luce. È la fine, perché significa sapere, attraverso la vista, che...Continua
  • 1 mi piace
LelaCosini
Ha scritto il 11/03/16
Il banchiere ipocrita
Tre racconti: Il banchiere anarchico, che è quasi un lungo monologo sulla società e la sua finzione che mi ha un po' annoiata. Una cena molto originale, che scorre molto tranquillo fino al colpo di scena finale. Il furto nella villa delle vigne, che...Continua

Enrico
Ha scritto il Sep 01, 2014, 12:31
Aiutare qualcuno, amico mio, è considerarlo incapace; ma se non è incapace e lo trattate come tale o lo considerate tale, allora questa è, nel primo caso una tirannia e, nel secondo caso, una forma di disprezzo. In un caso si limita la libertà dell'a...Continua
Pag. 32
Enrico
Ha scritto il Sep 01, 2014, 12:11
Cosa vuole l'anarchico? La libertà - la libertà per sé e per gli altri, per l'umanità intera. Vuole essere libero dall'influenza o dalla pressione delle finzioni sociali; vuole essere libero così come quando nacque e venne al mondo, che è come in ver...Continua
Pag. 23
Enrico
Ha scritto il Sep 01, 2014, 12:09
Il vero male, l'unico male, sono le convenzioni e le finzioni sociali, che si sovrappongono alle realtà naturali - tutto, dalla famiglia al denaro, dalla religione allo stato. Si nasce uomo o donna - voglio dire, si nasce per essere, da adulti, uomo...Continua
Pag. 16
Enrico
Ha scritto il Sep 01, 2014, 12:03
Dunque, che cos'è un anarchico? È un oppositore dell'ingiustizia di nascere socialmente diseguali - in fondo è solo questo. E da ciò risulta, evidentemente, la rivolta contro le convenzioni sociali che rendono possibili quella disuguaglianza. Quello...Continua
Pag. 14
Piero Canale
Ha scritto il Sep 25, 2012, 18:21
La tirannia che può essere scaturita dalla mia azione di lotta contro le finzioni sociali, è una tirannia che non parte da me e che dunque non ho creato io; sta nelle finzioni sociali, non l'ho sommata a quelle. Quella tirannia è la tirannia specific...Continua
Pag. 55

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi