Il banchiere assassinato

Voto medio di 104
| 31 contributi totali di cui 25 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
In una fredda e nebbiosa notte milanese il commissario Carlo De Vincenzi riceve in Questura la visita del suo antico compagno di collegio Giannetto Aurigi, appena uscito dalla Scala, stranamente inquieto. È il freddo ad agitarlo? O le emozioni suscit ...Continua
Xander Lavelle ...
Ha scritto il 16/05/18
Diciamo che il giallo lascia il tempo che trova. E' più un dramma da camera. Il tono generale è parecchio cupo, i poliziotti sembrano protagonisti di un dramma di Ibsen, i discorsi sempre sopra le righe. Conservavo un buon ricordo della versione tele...Continua
aithusa
Ha scritto il 01/03/18

Un giallo classico senza tante pretese. Dal finale scontato ma di piacevole lettura.

ile
Ha scritto il 13/02/18
Ho finito il primo della serie con protagonista il commissario De Vincenzi,Il banchiere assassinato. Mi è piaciuto molto, seppur datato, per l'umanità del protagonista, per come affronta l'indagine senza preconcetti e per il tono drammatico ed esager...Continua
David B.
Ha scritto il 13/10/17

Prima indagine del commissario De VIncenzi. Gradevole e un po' melodrammatica, con alcuni momenti piuttosto ingenui dettati dall'epoca. Interessante il rispetto dell'unità di tempo e la personalità del commissario.

Alphini
Ha scritto il 07/08/17
Un'indagine con raccolta di indizi, analisi psicologiche e deduzioni. Molto diverso tuttavia dal giallo deduttivo anglosassone che, nel periodo di pubblicazione di De Angelis, raggiungeva il suo apice. Il Banchiere Assassinato è caricato di toni dram...Continua

Dunja
Ha scritto il Feb 24, 2012, 14:29
Tutti i drammi umani, pur terribili che siano, si chiudono sempre con un segno di vita rinnovata. Con una rinascita. Non è, forse, dalla morte, che germina la vita? Persino il cipresso è un albero verde!
Pag. 209
Dunja
Ha scritto il Feb 24, 2012, 13:59
Ebbene, signorina, parlerò io, allora. Ma sarà più doloroso per lei, perché mi occorrerà aiutare la logica, non la fantasia. Ricostruire anche nei particolari il dramma dei cervelli. E sarò brutale, perché io ho dovuto cercarla la verità, interrogand...Continua
Pag. 149
Dunja
Ha scritto il Feb 24, 2012, 13:57
Le tragedie d'anima divengono talvolta un lusso, che non ci si può consentire.
Pag. 171
Dunja
Ha scritto il Feb 24, 2012, 10:22
Ma non dubiti! Io mi sono imposto, soprattutto, di non dare valore alle parole... Penso, più che mai adesso, che in ogni rapporto coi nostri simili, in mancanza di prove indiscutibili...e prove indiscutibili non esistono mai o quasi mai...si debba ce...Continua
Pag. 131
Dunja
Ha scritto il Feb 23, 2012, 23:37
De Vincenzi ricapitolava in se stesso i fatti, cercando di fare il punto con la rapidità del navigatore, che teme tempesta. Non c'era tempo di disporre il sestante e di calcolare preciso. Occorreva lavorare d'intuizione, soprattutto.
Pag. 125

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi