Il bar sotto il mare

Di

Editore: Feltrinelli

3.9
(8123)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 200 | Formato: Copertina morbida e spillati | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Tedesco , Spagnolo , Portoghese

Isbn-10: 8807013460 | Isbn-13: 9788807013461 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Tascabile economico , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il bar sotto il mare?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    Un vecchio vestito in maniera elegante,con una gardenia all'occhiello cammina su un pontile,è sera e ad un tratto scende una ripida scaletta che dal molo si getta nelle acque scure,un altro uomo prese ...continua

    Un vecchio vestito in maniera elegante,con una gardenia all'occhiello cammina su un pontile,è sera e ad un tratto scende una ripida scaletta che dal molo si getta nelle acque scure,un altro uomo presente sul pontile si tuffa senza indugi e rimane stupito quando lo vede camminare verso una porta con l'insegna "bar sotto il mare".
    Inizia cosi questa serie di racconti di Stefano Benni,siamo in questo bar,pieno di avventori,tra cui un cane con la sua pulce,una bambina,un uomo invisibile e molti altri e ognuno narrerà una storia.
    Una raccolta di storie,piu o meno brevi,talvolta decisamente assurde,altre volte dal sapore piu inquietante(Come quella di Oleron,che sfocia nel paranormale)e altre invece dal sapore decisamente piu leggero,per esempio il racconto del primo uomo con il cappello,dove nel paese di Sompazzo famoso per barbabietole e bugiardi le stagioni si sono guastate e le galline,colpevole un estate caldissima sfornano sulla paglia direttamente delle omelette.
    In particolare devo dire che ho apprezzato molto i primi,tra cui quello dello chef Ascalphe che riesce ad ingannare il diavolo,ma ho apprezzato in generale tutti i racconti ambientati a Sompazzo(sono tre e tutti molto divertenti).
    Altri mi hanno lasciata interdetta,altri ancora(per esempio quello del marziano innamorato o quello della sirena li ho trovati assurdi,senza senso e assolutamente deliranti).
    Devo dire che mi aspettavo un libro totalmente diverso e sono rimasta un po spiazzata,tra l'altro è la prima opera di questo autore che leggo e sinceramente nonostante sia riuscito a strapparmi alcune risate non mi ha entusiasmato particolarmente questo libro,anche se devo dire che ne ho apprezzato l'originalità
    Si tratta comunque di un libro particolare,uno di quei libri che in genere o si amano o si odiano.

    ha scritto il 

  • 2

    delusione

    comprato perchè avevo letto un sacco di belle cose su questo libro, diciamo una totale delusione che si è trasformanta in un libro scarso. Ci sono alcuni racconti in cui è davvero difficile arrivare a ...continua

    comprato perchè avevo letto un sacco di belle cose su questo libro, diciamo una totale delusione che si è trasformanta in un libro scarso. Ci sono alcuni racconti in cui è davvero difficile arrivare alla fine per quanto sono incomprensibili e assurdi, un paio li ho trovati divertenti e altrettanti leggibili per il resto avrei buttato il libro fuori dalla finestra. Solitamente i libri fatti di svariati racconti non mi piacciono ma in questo caso ho trovato l' idea di base carina così come l'immagine iniziale dei narratori.

    ha scritto il 

  • 4

    GENIALE

    Raramente un libro riesce a farmi ridere, ebbene questo breve racconto c'e' riuscito...memorabile in alcune parti meno riuscito in altre va sicuramente premiato per il suo essere originale e assolutam ...continua

    Raramente un libro riesce a farmi ridere, ebbene questo breve racconto c'e' riuscito...memorabile in alcune parti meno riuscito in altre va sicuramente premiato per il suo essere originale e assolutamente stravagante...

    ha scritto il 

  • 4

    Racconti incredibili, avvincenti, divertenti, grotteschi, spaventosi, surreali...... Qualche racconto è un po' meno interessante, ma è un libro che vale assolutamente la pena di essere letto!! ...continua

    Racconti incredibili, avvincenti, divertenti, grotteschi, spaventosi, surreali...... Qualche racconto è un po' meno interessante, ma è un libro che vale assolutamente la pena di essere letto!!

    ha scritto il 

  • 3

    Ingredienti: personaggi fantasiosi ma pieni di umanità, racconti irreali ma specchio della società umana, regole e convenzioni che affondano, ironia e fantasia che galleggiano in un mare di vizi, virt ...continua

    Ingredienti: personaggi fantasiosi ma pieni di umanità, racconti irreali ma specchio della società umana, regole e convenzioni che affondano, ironia e fantasia che galleggiano in un mare di vizi, virtù, tragedie e commedie.
    Consigliato: a chi vuol tuffarsi in nuovi mondi da esplorare, a chi vuol osservare da un’altra prospettiva politica, amore, costume e società.

    ha scritto il 

  • 5

    Un libro meravigliosamente ironico, surreale, spesso comico. Benni è come sempre capace di far riflettere tramite un sorriso dolce-amaro. Si tratta di un susseguirsi di racconti brevi che porteranno a ...continua

    Un libro meravigliosamente ironico, surreale, spesso comico. Benni è come sempre capace di far riflettere tramite un sorriso dolce-amaro. Si tratta di un susseguirsi di racconti brevi che porteranno ad un finale capace di strappare un brivido e un sorriso.

    ha scritto il 

  • 4

    Libro molto piacevole che spesso fa sorridere. Un mix di generi letterari uniti dalla cornice del bar sotto il mare caratterizzato da personaggi bizzarri e simpatici. Una raccolta di racconti da "paus ...continua

    Libro molto piacevole che spesso fa sorridere. Un mix di generi letterari uniti dalla cornice del bar sotto il mare caratterizzato da personaggi bizzarri e simpatici. Una raccolta di racconti da "pausa pranzo" per niente impegnativo. Consigliato per chi avesse bisogno di un po' di leggerezza.

    ha scritto il 

  • 0

    Leggerlo a un tredicenne è una vera avventura.
    Discontinuo, a volte surreale, altre profondo a tratti illeggibile. Benni fa venire in mente Calvino e poi ti fa pentire di aver fatto questo paragone. I ...continua

    Leggerlo a un tredicenne è una vera avventura.
    Discontinuo, a volte surreale, altre profondo a tratti illeggibile. Benni fa venire in mente Calvino e poi ti fa pentire di aver fatto questo paragone. Il tredicenne comunque, si è divertito.

    ha scritto il 

Ordina per