Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il barone Bagge

By Alexander Lernet-Holenia

(164)

| Paperback | 9788845904950

Like Il barone Bagge ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

15 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Ah, la letteratura.
    p.s. ovviamente: leggetelo.

    Is this helpful?

    Palomar said on Sep 16, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    E il limite fra vero e sogno? Dove sta quel limite fra scelto e vissuto?

    Is this helpful?

    SerGiotto said on Dec 2, 2013 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Ma solo a me ha ricordato Borges in ogni riga?
    Va molto di moda in questo momento su aNobii e quindi me lo sono procurato (per la categoria SGaK=sempre grazie al Kindle), ma come tanti altri libri forse andava letto da giovani. Prima di leggere Borge ...(continue)

    Ma solo a me ha ricordato Borges in ogni riga?
    Va molto di moda in questo momento su aNobii e quindi me lo sono procurato (per la categoria SGaK=sempre grazie al Kindle), ma come tanti altri libri forse andava letto da giovani. Prima di leggere Borges, Il Deserto dei Tartari, La Cripta dei Cappuccini …. Perché l’effetto è stato questo, richiamarmi alla memoria tante altre letture. Dopodiché non so chi viene prima e chi viene dopo, chi si è ispirato e chi ha tratto ispirazione, magari son correnti di malinconia e depressione che innervano un’epoca.
    Si legge agilmente, ma il colpo di scena riserbato per il finale lo si intuisce all’istante, per cui arrivati allo svelamento non c’è alcun sobbalzo, alcuna rilettura.

    Is this helpful?

    Tittirossa said on May 19, 2013 | 2 feedbacks

  • 5 people find this helpful

    Due ore piacevolissime assieme a questo racconto scritto in modo egregio dove si racconta di questi centoventi soldati “come una schiera di fantasmi a cavallo” in avanscoperta in cerca di un nemico che non si fa trovare se non in un cruento scontro i ...(continue)

    Due ore piacevolissime assieme a questo racconto scritto in modo egregio dove si racconta di questi centoventi soldati “come una schiera di fantasmi a cavallo” in avanscoperta in cerca di un nemico che non si fa trovare se non in un cruento scontro iniziale.
    I soldati sembrano tante porcellane finemente decorate, i paesaggi scenografie di cartone, tutta un’atmosfera sospesa. Leggendo ti viene in mente vagamente Perutz col suo “Il cavaliere svedese”, l’aria è quella.
    Peccato per il finale, lo scrittore usa una volta di troppo lungo il racconto una parola rivelatrice e anche un tontolone come me “sgama “ perdendo la sorpresa, il colpo di scena finale.

    Is this helpful?

    Mario08 said on Apr 29, 2013 | 2 feedbacks

  • 3 people find this helpful

    Un racconto su un tema molto in voga (amore e morte) molto piacevole da leggere.

    Is this helpful?

    Tír na nÓg said on Aug 3, 2012 | 2 feedbacks

  • 19 people find this helpful

    l'ho trovato sul treno

    tipo bookcrossing, ve lo ricordate il bookcrossing?
    qualche anno fa era di gran moda. che uno lasciava un libro su una panchina, un tavolino d'un bar (d'un caffé, che è più letterario), alla fermata del dodici barrato: ...(continue)

    l'ho trovato sul treno

    tipo bookcrossing, ve lo ricordate il bookcrossing?
    qualche anno fa era di gran moda. che uno lasciava un libro su una panchina, un tavolino d'un bar (d'un caffé, che è più letterario), alla fermata del dodici barrato: dovunque, apposta; e chi lo trovava se ne giovava e tendenzialmente doveva fare altrettanto con quello stesso o con un altro libro.

    come quella bella abitudine del caffé pagato (o sospeso, altri dice) che si lascia al bar (in potenza, no nella tazzina) per chi ne abbia desiderio e bisogno.

    io una volta m'ero comprato un libriccino di murakami (libriccino, vezzoso) e me lo stavo leggendo ai mercati traianei, a roma, con tanto di gatti e tramonto eterno, e a un bel momento mi sono girato un attimo che avevo poggiato il libro sull'antiquo smozzicato laterizio per non so che cosa più e -com'è come non è- mi avevano fatto il bookcrossing, limortànguerieri.

    questo l'ho trovato sul tavolinetto d'un frecciabianca (corre corre e mai si stanca) che non c'era nessuno e stavamo per scendere. e allora l'ho preso: ho fatto 'sto bookcrossing.

    l'avessi trovato prima, che per tutto il viaggio ho combattuto co neuromante di gibson! (ma vaffanculo, può anche darsi che il traduttore non abbia fatto al meglio il suo lavoro ma minchia se è uno strazio quell'incedere smozzicato nel raccontare che ha sempre bisogno di descrizioni evocative nell'intenzione e fastidiose a leggersi:
    "statue di marmo prive di testa erano ammucchiate come una catasta di legna": ma che cazzo vuol dire "ammucchiate come una catasta di legna"? dì accatastàte allora, fava!
    o improbabili precisazioni:
    gli ascensori tenuti su con bambù ed epossidiche (ma lévati),
    oppure
    l'odore di orina e monomeri (monomeri? è inutile che fai il vago william, l'hai fatta tu!)

    invece questo austriaco si mette e racconta. piano, spiegato, ottocentesco (il libro è del '936) di luoghi allucinati quanto quelli di gibson ma -questi- sensibilmente reali: valli e montagne innevate e plotoni di cavalleria e dragoni in avanscoperta alla ricerca d'un anonimo e letale nemico russo; un sogno crudele nei carpazi, per darvi un'idea. una storia di amore e guerra raccontata con inquietudine che mischia reale e sogno, ricordi e desideri.

    vagamente ricordo quel doppio sogno di schnitzler: c'era la medesima atmosfera misteriosa, di abissale vertigine vissuta -e raccontata con sorpresa- come piccola stranezza, come curiosa vaga deviazione dal consueto procedere delle cose.

    me ne frega a me delle protesi neuroconnesse.

    Is this helpful?

    monsieur Hulot said on May 14, 2012 | 6 feedbacks

Book Details

  • Rating:
    (164)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 89 Pages
  • ISBN-10: 8845904954
  • ISBN-13: 9788845904950
  • Publisher: Adelphi (Piccola Biblioteca, 135)
  • Publish date: 1982-01-01
  • In other languages: other languages Libros en Español
Improve_data of this book

Collection with this book

Margin notes of this book