Il bastardo

Di

Editore: Baldini Castoldi Dalai

2.6
(8)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8880894056 | Isbn-13: 9788880894056 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1ª ed.

Genere: Narrativa & Letteratura

Ti piace Il bastardo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Il destino di Caitlin Bourke si imbatte nel destino di Billy Crapshoot all'"Istituto di Inseminologia", centro per la riproduzione assistita di una piccola cittadina del Connecticut. Lei è una giovane e bella donna sposata a un uomo ricco ma sterile e conduce una vita agiata ma un po' noiosa. Caitlin desidera ardentemente un figlio, per riempire e dare un senso alla sua vita, e decide di ricorrere alla fecondazione artificiale. Ma non può sapere che il donatore di sperma, padre generico del suo futuro bambino, è proprio Billy Crapshoot, un piccolo grande delinquente: truffatore, ladro di macchine, sadico e assassino (per lui uccidere è "uno scherzo, un gioco da ragazzi, persino troppo semplice"), che non ha nessuna intenzione di restare un donatore anonimo... Le ricche e ovattate esistenze di Caitlin e del suo ignaro marito verranno sconvolte per sempre dalla malefica intrusione di Billy, e l'agghiacciante finale si trasforma in un incubo ricorrente per ogni donna incinta.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Poco avvincente

    Un libro che si fa interessante solo nelle ultime 10 pagine ,per il resto noia assoluta con due protagonisti
    che fanno venir sonno e il delinquente che quasi diventa simpatico se non fosse per l'effer ...continua

    Un libro che si fa interessante solo nelle ultime 10 pagine ,per il resto noia assoluta con due protagonisti
    che fanno venir sonno e il delinquente che quasi diventa simpatico se non fosse per l'efferato e crudele omicidio finale, tanto sono piatti gli altri due!
    Non mi è piaciuto ,l'ho finito solo per curiosità .

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    Non mi ha convinta del tutto.
    Ci sono cose che mi sono piaciute ed altre no.
    Billy è sicuramente un personaggio interessante, niente di quello che fa è buono perché truffa, ruba, ammazza gente e solo ...continua

    Non mi ha convinta del tutto.
    Ci sono cose che mi sono piaciute ed altre no.
    Billy è sicuramente un personaggio interessante, niente di quello che fa è buono perché truffa, ruba, ammazza gente e solo per avere un po’ di soldi, eppure ,non dico che risulta simpatico, ma quasi ci si affeziona a lui per la sua ingegnosità e fantasia nel creare le truffe.
    Contrapposto a lui troviamo Caitlin con il marito Paul, tranquilli nella loro ricchezza, vita piatta che più piatta non si può. Questa diversità crea da subito interesse, però mentre ci si appassiona alle vicende di Billy, a leggere di quelle di Caitlin e Paul ci si annoia.
    Arriva il momento clou, Caitlin si rivolge ad una clinica della fertilità per restare incinta in quanto il marito ha dei problemi e cosa capita? Che tra tanti donatori lei scelga proprio Billy che ovviamente ha mentito riguardo nome, professione, tutto.
    Billy come ho già detto è un personaggio complicato, si annoia e vuole trovare sempre nuove emozioni nella vita e decide di scoprire l’identità della donna a cui ha fornito lo sperma. Qui entra in ballo la parte che non mi è piaciuta particolarmente, stranamente entra nella clinica, trova subito i dati che cerca e se ne va bello tranquillo, ma dai…capisco che lui ci sappa fare con scassi e antifurti, ma così mi sembra troppo (sarà lo stesso la volta dopo, quando si introdurrà in casa di Caitlin).
    Ovviamente scoprire l’identità della donna non gli basta, avendo scritto nella scheda di presentazione che era un poeta (a causa di un incontro in taxi con un vero poeta) inizia prima con inviargli delle poesie ( e lei capisce subito chi è il mittente ed instaura subito un rapporto alquanto strano con lui), poi la conosce personalmente (lei ovviamente non capisce che si tratta della stessa persona) e come colpo di scena finale gli manda un regalo alquanto particolare (allucinante oserei dire) e da qui si arriva al finale piuttosto scontato ma d’altra parte non poteva essere diverso visto l’evolversi della storia.
    L’epilogo svela ben poco altro, quindi, io che li amo molto, in questo caso avrei evitato di metterlo.
    Insomma, senza infamia e senza lode.
    N.B. Sconsiglio assolutamente la lettura alle donne incinte.

    ha scritto il