Il bastone piantato nel fango come "una firma" sulle rive del fiume Ouse dove Virginia Woolf si lascia annegare il 28 marzo del 1941 verrà ritrovato dal marito Leonard che, sconvolto, viene sopraffatto dai ricordi della loro storia d'amore. Ai ...Continua
Ha scritto il 07/04/12
Pleonastico e agiografico, assolutamente inutile.
Ha scritto il 19/12/11
Interessante, breve, non esaltante."Quando per la prima volta ho visto l'Innominabile sfilare su uno schermo, non sono riuscito a rimanere, sono fuggito dalla sala, ho disertato e sono andato a vomitare l'anima sul marciapiede.""A lungo, troppo a ...Continua
Ha scritto il 07/08/11
Nella primavera del 1941 le bombe tedesche cadono su una Londra in guerra, pronta a resistere a ogni costo. Virginia Woolf e suo marito Leonard si sono ritirati nella loro casa di campagna non lontana dalla capitale. Virginia attraversa un momento ...Continua
Ha scritto il 15/04/11
Si legge anche con piacere, ma è difficile liberarsi dalla fastidiosa sensazione di trovarsi di fronte al compitino di uno studente secchione, del tipo: “L’alunno scriva un testo di 102 pagine in cui, utilizzando le tecniche di scrittura ...Continua
Ha scritto il 08/02/10
La canne de Virginia 1998
1998 Actes Sud. La Tartaruga Edizioni, prima edizione dicembre 2009. Traduzione dal francese di Vanessa Kamkhagi.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi