Il battello ebbro e altri versi

Voto medio di 111
| 52 contributi totali di cui 6 recensioni , 46 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 10/06/15
Non c'è nemmeno una nota e l'introduzione è striminzitissima: non il miglior modo di avvicinarsi a Rimbaud. Sul contenuto non penso ci sia ancora qualcosa da dire.
Ha scritto il 02/03/11
Bellissmo, evocativo, poetico, antico, profondo. Rimbaud è magnifico in questa raccolta. Non si può aggiungere molto perchè la poesia è sensazione più che insegnamento o "concetto", descrivere una raccolta di poesie - anche se con un tema ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 26/07/10
Acquisto sbagliato
Davvero deludente! Mi aspettavo qualcosa di più... neppure una delle poesie mi è piaciuta! Mille volte meglio il caro vecchio Charles!
Ha scritto il 14/01/10
Prima sera - Arthur Rimbaud
"Lei era un pò svestita quella sera. Alberi enormi, davvero indiscreti, tendevano le fronde contro i vetri con malizia, vicino, vicinissimo... Seminuda sulla mia grande sedia, stava seduta con le mani giunte. Sul pavimento intanto i suoi ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 13/08/09
"Sull'onda calma e nera dove dormono le stelleLa bianca Ofelia ondeggia come un grande giglio,Ondeggia molto piano, stesa nei suoi lunghi veli...Si sentono dai boschi lontani grida di caccia.Sono più di mille anni che la triste OfeliaPassa, bianco

Ha scritto il Oct 31, 2009, 10:01
Tra le foglie urlava il lupo sputando le belle piume del suo pasto di galline: come lui io mi consumo.
Pag. 187
  • 1 commento
Ha scritto il Oct 31, 2009, 10:00
O stagioni, o castelliO stagioni, o castelli, quale anima è senza difetti? O stagioni, o castelli, ho fatto il magico studio della felicità che nessuno elude. Oh, viva lei, ogni volta che canti il gallo gallico. Ma non avrò più ...Continua
Pag. 187
  • 1 commento
Ha scritto il Oct 31, 2009, 09:59
VergognaFinché la lama non avrà tagliato questo cervello, questo pacco bianco, verde e grasso dalle esalazioni sempre uguali... (Ah! Lui dovrebbe tagliarsi il naso, il labbro, le orecchie, il ventre! e fare abbandono delle sue gambe! Oh, ...Continua
Pag. 181
  • 1 commento
Ha scritto il Oct 31, 2009, 09:58
Michele e Cristina Via, dunque, se il sole abbandona queste rive! Fuggi, chiaro diluvio! Ecco l'ombra delle strade. Tra i salici, nel vetusto cortile d'onore, il temporale scaglia le prime larghe gocce. O cento agnelli, biondi soldati ...Continua
Pag. 179
  • 1 commento
Ha scritto il Oct 31, 2009, 09:57
Feste della fameO mia fame, Anna, Anna,fuggi via sul tuo asinello.Se ho appetito, non l'hoche per la terra e le pietre.Din! Din! Din! Io mangio l'ariala roccia, le Terre e il ferro.Che le fami vadano e venganoa tempo di musica!Poi l'amabile e ...Continua
Pag. 175
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi