Nuova edizioneIn una notte flagellata da un forte temporale, quattro uomini si ritrovano per caso seduti allo stesso tavolo di una taverna sperduta sui monti dell'Appennino pistoiese. Ma spesso il caso non è altro che una delle vesti che usa il desti ...Continua
Blu
Ha scritto il 10/04/17

Un bel racconto delle miserie d'un tempo... Peccato per il finale ma forse era perfetto così

Mauriz
Ha scritto il 29/12/16

A volte capitava che lei mi abbracciasse, 'come si abbraccia un fratello' diceva lei. Io l'avvolgevo tutta come fa.....come fa la nebbia con i fiori......

Kin
Ha scritto il 28/08/16

Grande affabulatore. Un romanzo che si legge in un attimo, seduti allo stesso tavolaccio in compagnia dei viandanti e del brigante.

Celestino Tarchetti
Ha scritto il 11/06/15
lo schema è il solito dello scrittore: alcune persone si siedono ad un tavolo e con l'aiuto di una bottiglia di vino raccontano ciascuno la propria storia. Ognuno ha avuto una triste esperienza ma ha lottato contro l'ingiustizia e i mali del mondo ch...Continua
Serena
Ha scritto il 09/06/15
Storie di briganti, nobili e miserabili nel Granducato di Toscana raccontate dagli stessi protagonisti intorno al fuoco di un camino in una notte buia e tempestosa d'alta montagna. Molto suggestivo, insomma, e veloce da leggersi: pur non essendo un l...Continua

Occhi di velluto
Ha scritto il Jul 19, 2008, 07:00
Dovevo vivere e scontare la pena del ricordo.
Dovevo sopportare me stesso.
Pag. 69
gianluca
Ha scritto il Apr 12, 2008, 13:07

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi