Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il buddista riluttante

Viaggio di un occidentale alla scoperta del buddismo

Di

Editore: Esperia

3.6
(87)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 271 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8895403304 | Isbn-13: 9788895403304 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: A. Trozzi

Genere: Non-fiction , Philosophy , Religion & Spirituality

Ti piace Il buddista riluttante?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
William Woollard ha elaborato nel corso di alcuni anni le sue riflessioni sulla filosofia buddista, cercando di aiutare ad approfondire le loro conoscenze i molti buddisti riluttanti nei quali si imbatteva. "Mi sono avvicinato al Buddismo armato di un acuto scetticismo riguardo alla sua possibile integrazione e rilevanza in un contesto occidentale moderno. Adesso sono convinto del grande valore che può rivestire nella vita di chiunque, in qualsiasi parte del mondo. Considero quell'iniziale scetticismo come il mio miglior requisito per la stesura di questo libro".
Ordina per
  • 3

    Carino per avvicinarsi al Buddhismo

    Sicuramente una piacevole lettura per coloro che si avvicinano per la prima volta al Buddhismo. Spiega in modo abbastanza semplice come noi occidentali, che di solito conduciamo una vita frenetica e impregnata di ego, possiamo riscoprire, o scoprire, un senso delle cose in alcuni degli insegnamen ...continua

    Sicuramente una piacevole lettura per coloro che si avvicinano per la prima volta al Buddhismo. Spiega in modo abbastanza semplice come noi occidentali, che di solito conduciamo una vita frenetica e impregnata di ego, possiamo riscoprire, o scoprire, un senso delle cose in alcuni degli insegnamenti della filosofia buddista. Consiglio anche "Istruzioni di volo per aquile e polli" di Anthony De Mello. Per chi vuole approfondire andrebbero ricercate ben altre letture.

    ha scritto il 

  • 2

    Ovviamente, in quanto semplice introduzione ad un argomento così vasto come il buddismo, non poteva che essere divulgativo e di conseguenza superficiale. Tuttavia, dalla metà in poi (la prima parte offre spunti molto interessanti), con le storie dei malati miracolati diventa quasi pericoloso (olt ...continua

    Ovviamente, in quanto semplice introduzione ad un argomento così vasto come il buddismo, non poteva che essere divulgativo e di conseguenza superficiale. Tuttavia, dalla metà in poi (la prima parte offre spunti molto interessanti), con le storie dei malati miracolati diventa quasi pericoloso (oltre che insopportabile). E' scandaloso che il concetto di placebo venga identificato con il concetto del "posso guarire da solo". Si forzano sia i concetti scientifici che quelli religiosi e filosofici pur di far apparire ciò che non è. Buoni gli spunti della prima parte, ripeto, ma la seconda manca totalmente di qualunque rigore. E in più la parte del karma che si trasmette fra i periodi di esistenza e quelli di esistenza-e-non-esistenza è assolutamente assente. E la trovo una mancanza non da poco, in un libro sul buddismo...

    ha scritto il 

  • 2

    Abbastanza ripetitivo e non particolarmente illuminante. Però alcuni passaggi mi han messo davanti ad una realtà che può apparire scontata - e lo è, in effetti - ma che va di tanto in tanto ricordata per apprezzarla debitamente.

    ha scritto il 

  • 4

    Molto bello ed illuminante, mi domando però se la persona che lo ha scritto non si sia avvalsa della propria capacità di vendere concetti. Bisogna che indaghi più a fondo

    ha scritto il 

Ordina per