Il campo del vasaio

Di

Editore: Sellerio

4.0
(3115)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 280 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo

Isbn-10: 8838922853 | Isbn-13: 9788838922855 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Il campo del vasaio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Su un terreno nei dintorni di Vigàta, buono solo per ricavarne creta per i vasai, viene trovato il cadavere di un uomo. Sfigurato, squartato, chiuso in un sacco affiorato dopo una forte pioggia. Non si sa chi sia lo sconosciuto, ma nel frattempo una donna del paese denunzia la scomparsa del marito, un colombiano di origini siciliane, imbarcato su navi di lungo corso che fanno la spola tra il Sud America e l'Italia. E' a quel punto che il commissario Montalbano si ricorda del racconto del Vangelo - il tradimento di Giuda, il pentimento, i trenta denari scagliati a terra e poi utilizzati per comprare il "campo del vasaio" per dare sepoltura agli stranieri. Semplici coincidenze? Il corpo della vittima è stato smembrato in trenta pezzi, il terreno in cui è stato ritrovato è buono per i vasai, il colpo di pistola alla nuca nel codice d'onore sta a significare tradimento, senza contare che il morto era uno straniero. Ma le convergenze sembrano costruite con troppa arte e anche se il delitto ha tutte le caratteristiche di un omicidio di mafia, Montalbano sente odore di bruciato. I tradimenti nel romanzo non si contano: quello di Mimì, nei confronti di Beba ma anche dell'amico e "superiore" Salvo con cui sgomita per avere un ruolo da protagonista nelle indagini, quello di Dolores, la bellissima moglie del morto ammazzato, quello dello stesso commissario che è costretto a barcamenarsi tra segreti e bugie per giungere alla verità.
Ordina per
  • 5

    Non delude mai.

    libro molto classico di Camilleri impreziosito anche da qualche interessante colpo di scena e intricati problemi. Montalbano si invecchia, ma nonostante questo non perde mai un colpo e riesce a scopri ...continua

    libro molto classico di Camilleri impreziosito anche da qualche interessante colpo di scena e intricati problemi. Montalbano si invecchia, ma nonostante questo non perde mai un colpo e riesce a scoprire la verità anche quando i suoi compagni gli remano contro. molto simpatico è anche l'insistente utilizzo del dialetto Siciliano (essendo io Romagnolo) che è sempre stata e sempre sarà una caratteristica tipica dell'autore. inoltre, come in molti altri libri di Camilleri si trovano molte descrizioni dei paesaggi Siciliani che riescono a catturare l'attenzione ed a creare, quasi sempre, un'atmosfera di pace e tranquillità anche durante le indagini di un omicidio.
    in poche parole: ennesima pietra miliare di Camilleri.

    ha scritto il 

  • 4

    ricapitolando: Livia ha più corna di un alce (non che me ne dolga, è solo una constatazione), Mimì è un ... (termine non adatto ad una recensione), e Montalbano salva la faccenda in corner. non male. ...continua

    ricapitolando: Livia ha più corna di un alce (non che me ne dolga, è solo una constatazione), Mimì è un ... (termine non adatto ad una recensione), e Montalbano salva la faccenda in corner. non male.

    ha scritto il 

  • 4

    Dopo un bel po' di tempo eccomi di nuovo a leggere Camilleri. Ho fatto fatica a riappropriarmi, almeno un po', con il siciliano usato dall'autore. Il romanzo è avvincente e Montalbano, nonostante si l ...continua

    Dopo un bel po' di tempo eccomi di nuovo a leggere Camilleri. Ho fatto fatica a riappropriarmi, almeno un po', con il siciliano usato dall'autore. Il romanzo è avvincente e Montalbano, nonostante si lamenti spesso delletò che avanza, rimane una perfetta macchina da guerra.

    ha scritto il 

  • 0

    Incipit

    L’arrisbigliò una tuppiata forte e insistente alla porta di casa, tuppiavano alla dispirata, con le mano e con i pedi, ma curiosamente non sonavano il campanello.....

    http://www.incipitmania.com/incip ...continua

    L’arrisbigliò una tuppiata forte e insistente alla porta di casa, tuppiavano alla dispirata, con le mano e con i pedi, ma curiosamente non sonavano il campanello.....

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/c/il-campo-del-vasaio-andrea-camilleri/

    ha scritto il 

  • 4

    Era da tanto che non leggevo un libro di Montalbano ed ho fatto un po’ fatica a riprendere confidenza con tutti i termini siciliani utilizzati dall’autore. Per il resto un bel libro.

    ha scritto il 

  • 3

    Il mistero ruota intorno al ritrovamento di un corpo in un campo di creta, simile al campo dove si consuma il tradimento di Giuda nel Vangelo. E' una storia di contrasti fra sentimenti, teorie e perso ...continua

    Il mistero ruota intorno al ritrovamento di un corpo in un campo di creta, simile al campo dove si consuma il tradimento di Giuda nel Vangelo. E' una storia di contrasti fra sentimenti, teorie e personalità, sullo sfondo di una Sicilia che non può dimenticare la mafia. Sempre un ottimo Camilleri.

    ha scritto il 

Ordina per