Il canto della rivolta

Hunger games

Di

Editore: Mondadori (Chrysalide)

3.9
(10559)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 420 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Catalano , Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Chi semplificata , Olandese , Tedesco , Francese , Portoghese , Finlandese , Svedese , Danese , Ceco , Polacco , Russo , Indonesiano

Isbn-10: 8804621885 | Isbn-13: 9788804621881 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Simona Brogli

Disponibile anche come: eBook , Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy , Adolescenti

Ti piace Il canto della rivolta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Contro ogni previsione, Katniss Everdeen è sopravvissuta all'Arena degli Hunger Games. Due volte. Ora vive in una bella casa, nel Distretto 12, con sua madre e la sorella Prim. E sta per sposarsi. Sarà una cerimonia bellissima, e Katniss indosserà un abito meraviglioso. Sembra un sogno... Invece è un incubo. Katniss è in pericolo. E con lei tutti coloro a cui vuole bene. Tutti coloro che le sono vicini. Tutti gli abitanti del Distretto. Perché la sua ultima vittoria ha offeso le alte sfere, a Capitol City. E il presidente Snow ha giurato vendetta. Comincia la guerra. Quella vera. Al cui confronto l'Arena sembrerà una passeggiata.
Ordina per
  • 5

    Me ha gustado mucho la serie, los personajes no son nada planos, tienen carácter, no es sólo la parte de aventuras de los libros, y resultan interesantes los dilemas y esbozos de las dificultades psic ...continua

    Me ha gustado mucho la serie, los personajes no son nada planos, tienen carácter, no es sólo la parte de aventuras de los libros, y resultan interesantes los dilemas y esbozos de las dificultades psicológicas que sufren personajes en situaciones de guerra.

    ha scritto il 

  • 0

    Atto finale per la trilogia degli Hunger Games, con la scena che si sposta verso Capitol City e il tentativo di rivolta dei ribelli. I protagonisti sono turbati, seriamente alterati psicologicamente e ...continua

    Atto finale per la trilogia degli Hunger Games, con la scena che si sposta verso Capitol City e il tentativo di rivolta dei ribelli. I protagonisti sono turbati, seriamente alterati psicologicamente e come è plausibile in una guerra le vittime saranno tante.
    Non mancano alcuni colpi di scena ma il finale amoroso è abbastanza prevedibile.
    Manca qualcosa per elevare la serie al rango di grande romanzo distopico ma la lettura è sicuramente piacevole e fa appassionare.

    ha scritto il 

  • 0

    Finire una trilogia Dispiace sempre un po', peerche' significa lasciare personaggi che ti hanno tenuto compagnia e a cui ti sei anche affezionata.
    In ogni caso guardando nella sua globalita' quest'ope ...continua

    Finire una trilogia Dispiace sempre un po', peerche' significa lasciare personaggi che ti hanno tenuto compagnia e a cui ti sei anche affezionata.
    In ogni caso guardando nella sua globalita' quest'opera penso che sia un discreto parallelismo della nostra esistenza: i distretti sono come le nostre nazioni, in cui c'e' chi vive bene, chi sta male e chi si arrabatta alla giornata. Chi e' al potere spesso non si rende conto o non vuol vedere le condizioni in cui la gente vive. Ci sono conflitti che pur no. Riguardandoci da vicino influiscono sulla nostra vita. Solo i piu' empatici e sensibili capiscono che cio' che stanno subendo gli altri potrebbe un giorno toccare anche loro stessi. E probabilmente sono anche i primi a crollare, schiacciati dal peso delle sofferenze altrui, che non riescono comunque a tollerare.
    L'unica cosa che mi dispiace e' l'annientamento di tutti i personaggi "buoni". E soprattutto devo dar ragione a Gale quando ha predertto che Katniss avrebbe scelto chi l'avrebbe fatta star meglio. Oltretutto nemmeno una grande scelta, visto che Gale stesso non si ripresenta piu'. Il finale, inoltre, che dovrebbe dare una certa dose di speranza nel futuro, mi ha invece intristito perche' alla fine anche Katniss, che erea unica e preziosa, diventa una delle tante, si uniforma, mette su famiglia. Nel complesso la trilogia non mi e' dispiaciuta, e ritengo che il secondo volume sia quasi il migliore dei tre, anche se continuo a pensare che ci si poteva limitare ad un unico volume un pochino piu' articolato.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Delusione profonda

    Ho divorato i primi due capitoli e mi sono approcciato all'ultimo pieno di attese. Ormai abituato alle prime parti lente di questa serie, ho sorvolato sul fatto che le prime pagine smorzassero la tens ...continua

    Ho divorato i primi due capitoli e mi sono approcciato all'ultimo pieno di attese. Ormai abituato alle prime parti lente di questa serie, ho sorvolato sul fatto che le prime pagine smorzassero la tensione e l'adrenalina con cui si è concluso il secondo capitolo. Poi ho storto il naso di fronte ad una eccessiva importanza data ancora alle apparizioni televisive, al trucco, all'immagine, oltre che ad una permanenza di Katniss troppo lontano dai campi di battaglia. Ma qualche scena ben scritta (la reazione al bombardamento dell'ospedale nel Distretto 8, le vicende dopo l'abbattimento dell'Osso nel 2) hanno saputo tenere alto l'interesse. E poi mi attendeva il gran finale a Capitol City, la sfida decisiva contro Snow... che non ci sono state. Tutto abbastanza bene e accettabile fino a quando Katniss arriva di fronte alla residenza presidenziale, al recinto coi bambini, poi da lì tutto precipita in modo assurdo come se l'autrice avesse voluto tagliare corto. Il problema è che, dopo tre libri capaci di generare aspettative, dopo paginate di dubbi amorosi, flashback, trucco e parrucco e canzoncine, non è possibile privare il lettore fedele di un finale degno di tale nome. E siccome, spesso, sono le ultime pagine a lasciare il loro retrogusto nella memoria, ricorderò sempre la saga con un certo disappunto, nonostante i suoi indubbi meriti.

    ha scritto il 

  • 5

    molto coinvolgente

    Ho trovato questo libro molto coinvolgente e appassionante verso la fine del libro quando sembra che Katniss, la protagonista, venga uccisa e considerata morta da Snow.
    Molto bello anche quando si fa ...continua

    Ho trovato questo libro molto coinvolgente e appassionante verso la fine del libro quando sembra che Katniss, la protagonista, venga uccisa e considerata morta da Snow.
    Molto bello anche quando si fa un passo nel futuro e si scopre che Katniss e il compagno Peeta hanno 2 figli uno maschio e una femmina. L'ho letto tutto d'un fiato e non me ne sono pentita anche se inizialmente sembrava un po' noioso . Lo consiglierei soprattuto a chi non si impressiona .......

    ha scritto il 

  • 5

    Talking about the revolution

    Bellissima conclusione di una trilogia indimenticabile... i colpi di scena si susseguono fino alla fine mostrandoci quanto sia pericoloso rispondere alla violenza usando la stessa arma: è giusto comba ...continua

    Bellissima conclusione di una trilogia indimenticabile... i colpi di scena si susseguono fino alla fine mostrandoci quanto sia pericoloso rispondere alla violenza usando la stessa arma: è giusto combattere, ma bisogna anche pensare a quello che viene dopo, come diceva Manzoni riferendosi però ad una situazione diversa. Al di sopra della distruzione e della morte trionfa la memoria di chi non c'è più, ma continua a vivere nei cuori di chi rimane.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per