Akakij Akakievic Basmackin è un mite impiegato, deriso dai colleghi, copiatore di lettere ad un ministero, così povero da dover risparmiare un intero anno per potersi far fare un nuovo cappotto dal sarto. La felicità di sfoggiarlo dura un solo ... Continua
Ha scritto il 30/04/17
Ho trovato le annotazioni di Clemente Rebora presenti su questa edizione estremamente edificanti.
  • Rispondi
Ha scritto il 30/03/17
Pagina 33.
Nella via c'era pur sempre chiaro.
  • Rispondi
Ha scritto il 05/03/17
Ecco da dove hanno preso la figura di Fantozzi!

Purtroppo solo 2 stelline, sarà che non amo i racconti..
  • Rispondi
Ha scritto il 26/12/16
Un racconto originale e interessante fin dalla nascita del protagonista.
In un mio saggio di letteratura anglo-americana ho associato questo racconto a "Bartleby lo scrivano" di Melville per alcune caratteristiche comuni dei due personaggi.
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 20/11/16
Il cappotto di Rebora
I termini usati e il testo sono un po' antiquati e questo non mi è piaciuto. La traduzione del poeta Clemente Rebora credo abbia influito troppo (d'altronde c'è anche un capitolo finale dedicato proprio al traduttore, invece che a Gogol!), quando ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • 2 commenti
  • Rispondi

Ha scritto il Apr 30, 2017, 00:44
Ora, conchiudendo, Gogol' non ha certo voluto con precisione creare un tipo così carico di conseguenze - e di simili conseguenze - nel concepire l'anima di Akàkij Akàkievič. Però, nemmeno chi scava un pozzo pensa in antecedenza a tutta l'acqua ... Continua...
Pag. 86
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 30, 2017, 00:44
E inoltre, in virtù di una integrazione, la quale è forse base della vita, là dove si rivelano e accomunano tutte le faccie delle creature Akàkij Akàkievič ha assunto l'aspetto di ciò che raffigurava la sua antitesi nel mondo, cioè della ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 30, 2017, 00:44
E, del resto, anche una montagna è essenzialmente montagna in quanto sale, all'infuori dell'altezza raggiunta.
Pag. 71
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 30, 2017, 00:43
Nella sua goccia scopre il mare, perchè vi si trasfonde e si rende così partecipe di energie che nella goccia sono rispondenti a quelle del mare. Solo ciò infatti che rimane superficiale, non approfondito, ci atresia, mostrandosi come vile o ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 30, 2017, 00:42
E Gogol' infatti prevedeva (come afferma in una lettera agli amici) che l'uomo, dopo aver sperimentati vani tutti i soccorsi del progresso esteriore, cadendo in preda a una tremenda sofferenza morale, avrebbe sentito finalmente fendersi il cuore, ... Continua...
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi