Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il cargo

Di

Editore: Arnoldo Mondadori Editore (I capolavori della Medusa)

3.9
(399)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 391 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Francese

Isbn-10: A000045086 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Giorgio Monicelli

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , eBook

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Travel

Ti piace Il cargo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Dopo un lungo viaggio nelle terre latinoamericane, Simenon giovanissimo, scrive Cargo dove riporta le suggestioni del suo viaggio, iniziando così uno dei suoi filoni tematici, le storie di mare.
    La vi ...continua

    Dopo un lungo viaggio nelle terre latinoamericane, Simenon giovanissimo, scrive Cargo dove riporta le suggestioni del suo viaggio, iniziando così uno dei suoi filoni tematici, le storie di mare.
    La vicenda si svolge più in terra che per mare, ma l’atmosfera e i continui ricordi nostalgici del protagonista Mittel, durante la sua traversata su il Croix de vie, ce lo fanno percepire come una storia marina.
    Mittel nei momenti concitati dopo il delitto commesso da Charlotte si ritrova a sostenerla e accompagnarla in una fuga disperata per sfuggire la giustizia, ci riusciranno, ma in qualche modo pagheranno il loro conto. A Dieppe, riescono a imbarcarsi sulla Croix che trasporta armi di contrabbando per la imminente rivoluzione in Ecuador, l’ambiguo comandante Mopps assegna a Mittel un lavoro come fuochista mentre Charlotte ne diventa subito l’amante. Inizia così un’avventura in discesa, Simenon tratteggia i personaggi nella loro mediocrità come Charlotte che si atteggia ad anarchica mentre è solo una poco di buono, Mittel, gracile, malaticcio e un po’ codardo, figlio di un grande anarchico che si è suicidato, ha sempre vissuto della bontà e pietà dei compagni del padre, è un ragazzo intelligente ma frustrato, Mopps, uomo senza scrupoli che con scaltrezza cerca di trarre vantaggio e benefici da qualsiasi situazione. In tutto questo Charlotte mette alla luce un bambino di cui attribuisce la paternità ad entrambi giocando sull’equivoco.
    Ma tutti e tre, legati da una sorta di malia, soccomberanno al destino del quale non dico nulla.
    La lettura, non lo nego, mi ha angustiato parecchio, specialmente quando Charlotte e Mittel passano un periodo nella foresta che è stato per me il più angosciante fra tutte le vicissitudini dei due, a parte questo ci sono descrizioni della natura e del mare di incomparabile bellezza, si percepisce che erano scenari che si erano impressi nella memoria di Simenon, ma ci sono anche descrizioni di povertà e squallore che toccano nel profondo, insomma Simenon ha saputo cogliere le contraddizioni di quei paesi, ricchissime per chi le colonizzava, ma ai limiti della sopravvivenza per i popoli che la abitavano

    ha scritto il 

  • 4

    L'attacco, notturno e impregnato di pioggia, ha qualcosa di vagamente kafkiano che cattura subito nei suoi gorghi. Poi la storia dei due giovani anarchici francesi in fuga dopo un delitto, si sposta t ...continua

    L'attacco, notturno e impregnato di pioggia, ha qualcosa di vagamente kafkiano che cattura subito nei suoi gorghi. Poi la storia dei due giovani anarchici francesi in fuga dopo un delitto, si sposta tra il Sudamerica e Tahiti, dove a spiccare è soprattutto la figura di Jef, che finirà per soccombere tra speranze deluse e brucianti ricordi in un vortice di cinismo e fatalismo. L'ultima parte è struggente, ma Simenon commuove proprio quando evita ogni sentimentalismo e distilla parole nude come pietre.
    Un romanzo grande e malato, da non perdere.

    ha scritto il 

  • 3

    Sempre il solito Simenon con le sue solite grandi qualità di scrittore e la capacità di entrare nella mente di un personaggio, analizzandone la pazzia. Questo libro però non mi ha soddisfatto completa ...continua

    Sempre il solito Simenon con le sue solite grandi qualità di scrittore e la capacità di entrare nella mente di un personaggio, analizzandone la pazzia. Questo libro però non mi ha soddisfatto completamente credo a causa di questa ambientazione sudamericana. Sono luoghi che non mi affascinano molto e di conseguenza il racconto, suppongo piuttosto reale, della vita in questi luoghi lo ho trovato spesso piuttosto noioso. Il finale però è intenso come sempre! Libro consigliato solo ad amanti di Simenon che desiderano approfondire sempre di più.

    ha scritto il 

  • 4

    L'insostenibile pesantezza dell'essere

    Quattro stelle per Simenon che come al solito riesce a descrivere in maniera eccellente l'animo umano e i suoi caleidoscopici aspetti
    La storia in se mi ha angosciato Una sorta di insostenibile pesant ...continua

    Quattro stelle per Simenon che come al solito riesce a descrivere in maniera eccellente l'animo umano e i suoi caleidoscopici aspetti
    La storia in se mi ha angosciato Una sorta di insostenibile pesantezza dell'essere.. visto che vivere leggeri come Charlotte aiuta a sopravvivere

    ha scritto il 

  • 4

    L'ho divorato, come sempre succede coi libri di Simenon, questo in particolare per scoprire come andava a finire. Una storia tragica, che non da alcuna speranza. Uno dei romanzi più negativi di Simeno ...continua

    L'ho divorato, come sempre succede coi libri di Simenon, questo in particolare per scoprire come andava a finire. Una storia tragica, che non da alcuna speranza. Uno dei romanzi più negativi di Simenon, ma lo stesso sublime.

    ha scritto il 

  • 4

    trama ed ambientazioni leggermente diverse dal solito Simenon non inficiano affatto sulla buona riuscita del romanzo. ho letto molte cose di questo autore eppure torno spesso a rileggerlo certa di far ...continua

    trama ed ambientazioni leggermente diverse dal solito Simenon non inficiano affatto sulla buona riuscita del romanzo. ho letto molte cose di questo autore eppure torno spesso a rileggerlo certa di fare sempre una buona lettura.

    ha scritto il